Pagine

mercoledì 31 ottobre 2012

Governo, un'altra "presa per il c..o": no tagli Irpef, fondi a Iva

Il "becchino" degli italiani....c'è lo meritiamo, eccome!
Le risorse che si renderanno disponibili grazie allo stop al taglio delle aliquote Irpef serviranno a sterilizzare l'aumento dell'aliquota iva del 10% mentre quella del 21% al momento è destinata a aumentare di un punto così come già previsto....
http://ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2012/10/31/Cambia-legge-stabilita-Via-tagli
PS: Un'altra presa per il c..o! No tagli alle aliquote più basse, si all'aumento dell'IVA dal 21 al 22%.
Grazie Pd Bersani.......!
umberto marabese

FIAT. Subito in mobilità 19 lavoratori, per accogliere i cassa integrati FIOM

I lavoratori del sindacato metalmeccanico della Cgil avevano fatto ricorso per discriminazione quando vennero esclusi dal rilancio dello stabilimento di Pomigliano. "Non essendoci spazi per l'inserimento di ulteriori risorse", si legge in una nota, l'azienda è "costretta a provvedere alla riduzione di altrettanti dipendenti". La Fiat metterà in mobilità nella fabbrica di Pomigliano 19 lavoratori per poter rispettare l'ordinanza della Corte d'Appello di Roma che la obbliga ad assumere i 19 dipendenti di Fiat Group Automobiles iscritti alla Fiom che hanno presentato ricorso per discriminazione.
Un'iniziativa clamorosa a cui ha risposto con durezza il sindacato per bocca del segretario nazionale Giorgio Airaudo, secondo il quale "si tratta di una procedura chiaramente ritorsiva, chiaramente antisindacale e chiaramente illegittima perché i motivi addotti dalla Fiat non giustificano nessun licenziamento, anche in considerazione del fatto che l'azienda ha firmato un accordo nel quale assumeva l'impegno a riassumere tutti i lavoratori del Giambattista Vico in Fabbrica Italia a Pomigliano".
http://www.repubblica.it/economia/2012/10/31/news/fiat_19_dipendenti_in_mobilit_per_far_
PS: Carissimo Pd. con in prima linea Chiamparino( promosso poi al comando della Fondazione S. Paolo....), con  Fassino( promosso poi Sindaco....) e  con Bersani-Pd favorevole" al cambiamento del contratto nazionale del lavoro compreso la soppressiuone dell'Art. 18, cosa rispondete adesso? Niente....!
umberto marabese

A Mediaset il 63% della pubblicità, caso unico in Europa



Il quartier generale di Mediaset a Cologno MonzeseLe proiezioni sui ricavi pubblicitari televisivi 2012 ancora una volta sanciscono il predominio di Mediaset. Sul piccolo schermo, nonostante il calo dell’audience e dei margini, al Biscione andrà il 63% della torta, pari a 2 miliardi di euro, mentre alla Rai “solo” 680 milioni, 21% del totale. Un unicum in Europa.
Analisi.
Un dominio incontrastato, anche nel 2012. Le previsioni sui ricavi pubblicitari di quest’anno, elaborate sulla base dell’andamento dei primi nove mesi del 2012 da Screen Digest, punto di riferimento mondiale per gli operatori del settore, non lasciano spazio a dubbi: Mediaset assorbe il 63% dei ricavi del piccolo schermo. Un dato che diventa impressionante se parametrato ad alcuni elementi.....continua...
Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/pubblicita-tv-mediaset-concentrazione-mercato-
PS: Son convinto che questo articolo, peraltro con indicazioni, prospetti, analisi, tutto ben fatto, sia la cosa più assurda che io in 26902 anni abbia mai letto. La risposta?  Copio/incollo la frase pronunciata dal Prof. Mario Monti alla domanda di un giornalista che gli chiedeva cosa ne pensasse della eventuale ridiscesa in campo dell'ex Premier:.....chiedetelo ai mercati.....!
Miei cari, non si può vivere con il "capitalismo", ma poi reclamare se il "grande(Mediaset) , mangia il pesce  piccolo(Rai) .....
Ben ritrovati, umberto marabese


 
 

martedì 30 ottobre 2012

Renzi: «Già mi fido di Bersani, non chiedetemi di fidarmi anche di Alfano»....

Matteo Renzi a «CheTempo che fa»su Raitre non risparmia stoccate ai suoi avversari alle primarie del centrosinistra. «Non ho capito se Nichi si è candidato per parlare delle sue idee o per parlare male delle mie» ha detto il sindaco di Firenze a proposito di Vendola. Poi la stoccata al centrodestra ma anche al segretario del Pd Bersani: «Già mi fido di Bersani, non chiedetemi di fidarmi anche di Alfano»....guarda il video....
http://video.corriere.it/mi-fido-gia-bersani-non-chiedetemi-fidarmi-anche-alfano/bf669136-11e0-
PS: ....noi già ci fidiamo di Bersani, un po' anche di Vendola....non chiederci di fidarsi di te....
umberto marabese

Le Borse europee viaggiano in rialzo. Calano i rendimenti dei Btp in asta

Sui listini del Vecchio continente prevale un certo ottimismo dopo le trimestrali contrastate degli ultimi giorni. L'euro rimane sopra quota 1,29 contro il dollaro. Complice la chiusura delle raffinerie della East Coast cala il prezzo del petrolio. Il Nikkei chiude in ribasso nonostante l'iniezione di capitale decisa dalla banca centrale. Il Tesoro ha collocato tutti i 7 miliardi di euro di Btp a 5 e 10 anni messi in asta, con tassi in deciso calo. Il rendimento medio sul nuovo Btp novembre 2017 è sceso al 3,80% dal 4,09% del collocamento di settembre e quello sul Btp 2022 è calato al 4,92% dal 5,24% precedente. "L'asta di oggi è andata molto bene con un'ottima domanda e bei rendimenti. Sono molto contenta visti tutti i dubbi che sembravano essere sorti" ha detto Maria Cannata,
capo del dipartimento Debito pubblico...continua...
http://www.repubblica.it/economia/2012/10/30/news/borse_e_spread_stabili_in_europa_
PS: Ma sen non  erano i "mercati" ad aver timore per la riscesa in campo di Berlusconi. Ma allora chi erano veramente impauriti se non terrorizzati.........Pd-Bersani, UDC- Casini, DEL-Vendola, IDV-Di Pietro, .........fino a API-Rutelli!
umberto marabese

In Sicilia trionfa il "Gattopardo" Raffaele: se la ride, piazza il figlio e...

L'ex governatore mira a rifare la sua vecchia maggioranza: sinistra, Casini e Mpa....
"C’è la realtà e poi c’è lo specchio. Una dice che Rosario Crocetta, sostenuto dalla coalizione Pd-Udc è il nuovo presidente della Regione Siciliana con il 30,9% dei voti. È la prima volta che succede da quando c’è l’elezione diretta del Governatore. L’altro spiega che i veri vincitori sono Raffaele Lombardo e Beppe Grillo. Un gioco di ombre e di luce imprescindibile in una terra illuminata dal sole perenne. L’unico che si sottrae ai veli è Angelino Alfano: lui ha perso e basta. Il suo candidato, Nello Musumeci, non ce l’ha fatta, fermo al 25,5%. . Don Raffaele, infatti, se la ride: piazza il figlio Toti e punta a fare la sua ex maggioranza, composta da sinistra, Casini e Mpa...continua...
http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1110499/In-Sicilia-trionfa-il-Gattopardo-Raffaele--se-la
PS: Dura poche ore la grande vittoria di Bersani! Si fanno i conti e si scopre che il Pd ha vinto, rispetto al  2008  con la candidata Finocchiaro, quando  raccolsero 505mila preferenze, crollate oggi a 257mila. E il 13,4% è meno di un punto sopra il 12,6 del Pdl....altro che la vittoria di "Pirro"....è una  disfatta, pari a quella  del 24 /10/1917 a Caporetto. Agghiundgendo che per avere la maggioranza in Regione, deve allearsi per forza con "Don Raffaele"....ergo: maggioranza Pd-Bersani, UDC-Casini, MPA-Don Raffaele.......come prima, peggio di prima! Il buon Sciascia diceva che......."cambiare tutto(i partiti si sono presentati in due liste diverse) per non cambiare nulla"...... .
Ben ritrovati, umberto marabese

lunedì 29 ottobre 2012

Torino. Auguri da Fassino(Pd): Imu, Tarsu e Irpef, salasso natalizio

Torino campione delle tasse: aliquote massime e addizionali a gogò. E non ci saranno deroghe. Si annuncia un triste fine anno all'insegna dell'austerità. Ci consoleranno con le Luci d'Artista.
http://www.lospiffero.com/buco-della-serratura/imu-tarsu-e-irpef-salasso-natalizio-7102.html
PS: <<Così, nel capoluogo piemontese – come calcola Il Sole 24 ore - una coppia con due bambini dovrà sborsare quest'anno, per Imu, addizionale e Tarsu, 356 euro in più rispetto al 2011>>. Carissimi"bugja nen", l'avete votato nella stragrande maggioranza? adesso ve lo tenete e pagate! Vorrà dire che nelle notte di Natale, invece del pranzo di mezza notte....andate a vedere le "luci d'Artista".
umberto marabese

La bellezza della matematica...impressionante!

Un video da non perdere per tutti; per i "credenti" come insegnamento e a che  porta il 101%.....ai non credenti, per l'impressionante condizione che ti porta una sequenza di numeri. Bellissimo , per tutti!
https://mbox.webmail.teletu.it/mime.php?file=bWF0ZW1hdGljYV9lX0RpbyBjb3BpYS5wcHM=&name=matematica_e_Dio+copia.pps

umberto marabese

Il tenero bacio d'addio dei cani della prateria

Uno sceneggiatore potrebbe ricavare da queste immagini dialoghi degni delle più grandi storie d'amore hollywoodiane, quelle in cui il grande eroe, per ragioni insindacabili, è costretto a separarsi dal partner. Il tenero bacio di questi due cani della prateria, isolati rispetto agli altri esemplari, sembrerebbe infatti il preludio di un addio. Nelle immagini, riprese a Dallas, sembrano scambiarsi qualche parola prima degli ultimi baci, finché uno dei due si intrufola in una buca lasciando l'altro nello sconforto
(a cura di Eleonora Giovinazzo)
http://video.repubblica.it/natura/il-tenero-bacio-d-addio-dei-cani-della-prateria/109182/107567
PS: Che lezione  di tenerezza, di civiltà, di .......grazie"cani della prateria" !
umberto marabese

Il "grande cambiamento" vincono.... Pd+UDC+Pdl+PID+G. Sud+FLI


Ore 14.45:
- Musomeci..............- Pdl + PID
- Miccichè................- Grande Sud +MPA + FLI
- Crocetta................. - Pd + UDC
= ANNO GOVERNATO INSIEME FINO A IERI.....E CONTINUERANNO FINO PER SEMPRE!
PS: Amici Siciliani, Vi credevo un po' più.......non importa. Saluti!
umberto marabese

La casa di Gesù Cristo non è certo questa, guardate......

C'è qualcuno che in queste due foto intravede la presenza di Gesù Cristo? Io penso che stia predicando in qualche piccolo, sperduto e affamato villaggio: c'è ne sono tanti!
 umberto marabese

Grugliasco. TRM Gerbido: lettera aperta a Saitta in merito alla composizione del Comitato locale di Controllo

Lettera aperta a Saitta in merito alla composizione del Comitato locale di Controllo. L'attuale presidente è priva dei requisito e su dilei pende un'inchiesta. Si ristabiliscano regole per una corretta gestione dell'organismo.    scritta da da Elena Giargia, Ecologisti e reti civiche, Grugliasco
Egregio Presidente, Egregi Consiglieri provinciali, convinti dell’importanza del ruolo di controllo esercitato dalla figura del Consigliere comunale, e allo stesso tempo delusi dagli atteggiamenti elusivi tenuti dal Sindaco e dalla Giunta del Comune di Grugliasco, ci rivolgiamo a Voi per un richiamo al rispetto delle regole. Il nostro territorio, il nostro tessuto socio-economico e le stesse istituzioni locali, a partire dalla Regione fino ai più piccoli comuni, sono oggetto di profonde trasformazioni, rese ancora più necessarie dalle crisi che stiamo attraversando. Da un lato quella economica, che amplifica le problematiche relative alla governabilità e alla erogazione dei servizi in presenza di risorse economiche sempre più scarse; dall’altro, la crisi afferente alla cosiddetta “questione morale”, che costringe la politica (per fortuna) a confrontarsi con un’opinione pubblica sempre più consapevole e sempre meno tollerante verso alcuni comportamenti a dir poco esecrabili. In questo contesto la massima trasparenza diventa allora strumento indispensabile a garanzia, oltre che della verificabilità dell’azione amministrativa degli enti (e dei loro rappresentanti politici), anche di un più attento rispetto delle regole da parte di tutti...continua...
PS: Aspettiamo una risposta.....convincente!
Ben ritrovati, umberto marabese

domenica 28 ottobre 2012

Monti: «Il Paese deve essere grato alle famiglie»

Per il 2013 abbiamo previsto uno stanziamento di 50 milioni di euro per le politiche per la famiglia e 25 milioni per le politiche giovanili": lo ha annunciato il premier Mario Monti, intervenendo al festival della famiglia di Riva del Garda...continua...
http://www.avvenire.it/Cronaca/Pagine/famiglia-monti.aspx
PS: Sa, Prof. Monti, io sono solo diplomato ma di conti ne so fare.
In base ai dati raccolti nel 2007, in italia ci sono poco più di 22.900.000 famiglie, ergo:
50 milioni di € : 23 milioni di famiglie = 2,14€ cadauna

Se poi, di queste, famiglie, circa il 53%, è composta da uno o due componenti.
In particolare, il 26,1% del totale sono persone che vivono da sole; il 27,2 % sono famiglie composte da 2 persone, il 21,8% sono famiglie composte da due componenti; il 18,4% ha invece 4 componenti; ed infine solo il 6,5% ne ha 5 o più.
Quindi ........lei si dovrebbe confessare per dire certe "falsità"; ma si rende conto che con 50milioni € compra solo la metà di uno dei 95 caccia-bombardieri ordinati( per portare la pace sul mondo), dagli USA?


Niente è perduto se ci uniamo , magari  scoltando.."Il mondo cambierà" di Gianni Morandi.......clicca....   http://www.youtube.com/watch?v=qMvte4bvj9s
 Buona notte, umberto marabese



 
 

Nel documento per le primarie Pd e alleati non citano Monti.



Le elezioni si avvicinano e con il voto riaffiorano, nella sinistra, appena riverniciati i suoi vizi più antichi. Siccome sembra aver ereditato dalla sua storia, non le virtù, ma soltanto i vizi, questi stessi diventano come dei tic così grandi da prendere il posto della fisionomia intera del suo protagonista.
Si comincia, va da sé, dalla demonizzazione della sconfitta. Dato lo schieramento elettorale che il centro sinistra (o progressista che sia) si dà e la sua piattaforma di massima, chi lo critica lo fa perché innamorato della sconfitta. La sconfitta è, del resto, solo e nient’altro che una condanna che può colpire il “popolo dei cancelli” nei 35 giorni di lotta alla Fiat, come i referendari per l’estensione dell’articolo 18 dello Statuto dei diritti dei lavoratori o come la Fiom che si oppone a Marchionne a Pomigliano. Funziona anche come monito per il futuro.
Forse, bisognerebbe essere Mao Tse-Tung per pensare che da una certa sconfitta può persino venire una lezione più carica di futuro che da una vittoria. O, almeno, bisognerebbe essere il vecchio Consiglio di fabbrica di Mirafiori...continua...
PS: Si, ho riletto il documento per le Primarie e......nessuna citazione di Mario Monti. D'altronde due sono le cose, o hanno paura che si candidasse pure lui alle primarie, o si vergognano. Il Pd-Bersani e Renzi perchè fin qui hanno votato "tutto senza ragliare una volta"; PdCI, IDV e Radicali( alla fine dentro pure loro.....), SEL, PSI perchè fino ad ora , che il governo Monti, lo hanno attaccato e anche di brutto ( vedi l'IDV:::)ma ora, per cercare di sedersi di forza su di uno sgabello a una gamba, appuntita e senza seduta .....fanno finta di niente. Ridicoli!
umberto marabese

Chi ha imposto il copia/incolla per "la Repubblica, Fatto quotidiano e il Mattino?

Pdl allo sbando dopo il ritorno di Berlusconi. Casini furioso: "Così si ritroverà solo". Alfano sfiduciato nei fatti. Maroni interlocutore privilegiato per le future alleanze. I centristi spiazzati. Preoccupati Monti e Napolitano. L'Avvenire: "no alla tenaglia" tra l'ex premier ..continua...

http://www.repubblica.it/politica/2012/10/28/news/

Pdl, dopo il discorso di Berlusconi partito in crisi di nervi: “Ci siamo fatti del male”. Il discorso di ieri dell'ex premier ha lasciato spiazzati in molti tra le file del partito. Napoli: "Così si ammazzano le primarie, in questo modo non vinceremo mai più"...continua.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/28/pdl-in-preda-a-crisi-di-nervi/396076/

Berlusconi, l'ultimatum riapre i giochi Pdl diviso, falchi in rimonta. L'ex premier attacca Monti: valutiamo se ritirare la fiducia. SÌ, sì voi fate le primarie. Ho capito che mi devo difendere da solo». L’attacco di Silvio Berlusconi è alle toghe, ma la sfida è a coloro...continua...

http://www.ilmattino.it/italia/politica/berlusconi_ultimatum_riapre_i_giochi_pdl_diviso_falchi_in_

PS: Ormai il copia/incolla è divulgatissimo sui giornali di una certa tendenza politica; ma questo sistema di demonizzare l'avversario riuscirà a convincere il popolo elettore o quest'ultimo(il popolo...)si ribellerà e voterà, forse per la prima volta, quello che ritiene meglio, o di minor peggio, per se stesso dopo 64 anni di promesse mai mantenute?
umberto marabese

Allarme rosso. Lettera ai compagni di Rifondazione Comunista


Luigi Vinci
Milano, ottobre 2012
 Cari compagni, come non pochi tra noi pensano, da tempo le cose stanno evolvendo al peggio per quanto riguarda la prospettiva stessa di sopravvivenza del partito, e ormai siamo al dunque: infatti, pur con le incertezze di un momento politico confuso, il quadro globale sta portando a tutta velocità alla quarta consecutiva sconfitta elettorale di Rifondazione Comunista di portata disastrosa. Se questo avverrà, molto difficilmente il partito disporrà successivamente delle risorse minime di militanti attivi, mezzi materiali e credibilità nel popolo di sinistra per continuare a vivere.......continua...

PS: <<L'autore pare vivere in un altro mondo, quello appunto delle caste politiche di piccolo cabotaggio. Alla fine del documento poi la parte decisiva: con una sinistra che non c'è (il centro sinistra, già ampiamnete nel campo della difesa del capitale da molti anni) si dovrebbe costruire un argine al liberismo. Questa è esattamente la strada che ha portato un partito in crescita di militanza e voti a dilapidare l'intero suo patrimonio in pochi anni, fino a quasi la scomparsa. Ferrero non è più credibile non perchè parla di "costiuenti" fasi del capitale in europa e nel mondo, ma proprio perchè a fronte di queste "fasi" è sempre pronto con il piattino in mano a elemosinare alleanze con chi sta distruggendo le condizioni di vita dei lavoratori in Europa.>>. umberto marabese

A lezione di comunicazione politica da Berlusconi

A lezione di comunicazione politica da Berlusconi.   di Massimiliano gallo

All’indomani della sentenza di condanna per frode fiscale, il Cavaliere cambia nuovamente idea e si dichiara «obbligato a restare in campo» per dare battaglia ai giudici. Poi convoca una conferenza stampa in cui va all’attacco di Monti. Vedremo che cosa accadrà. Di certo si è ripreso la scena. Ancora una volta....continua...
Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/berlusconi-torna-linkiesta#ixzz2AaHvi6Se
PS:<< È probabile, molto probabile, a questo punto, che avesse deciso tutto a tavolino. La mossa del ritiro per regalare l’idea di un buen retiro del vecchio condottiero (sì certo metteteci anche lestofante, il punto qui è un altro) ormai sconfitto. E tutti abboccano. Persino dopo un anno in cui è stato spazzato via dalla scena politica, tornato sulle prima pagine e nei telegiornali solo per vicende giudiziarie: dalla stretta di mano alla Boccassini, alle rivelazioni di Ruby sulle ormai note a tutti serate di Arcore.>>
umberto marabese

D'Alema: le cancellerie UE hanno fiducia in Monti...(gli italiani molto di meno!)

D'Alema: «Bersani lo vede al Colle? Sono del tutto d'accordo Da Renzi una violenza distruttiva mai vista prima»
L'intervista «Tutti capiscono che il Paese deve uscire dall'emergenza e che la vera garanzia di stabilità è un governo regolarmente eletto»
D'Alema: le cancellerie europee hanno fiducia in Monti
«Bersani lo vede al Colle? Sono del tutto d'accordo Da Renzi una violenza distruttiva mai vista prima»
«Risponderò a tutte le sue domande ma la prego iniziamo dall'Europa e non da Berlusconi». Quando può raccontare del dibattito politico che si svolge a Parigi e Berlino Massimo D'Alema si sente sollevato. Lì si discute del futuro dell'Europa mentre «in Italia il discorso pubblico è distruttivo e ripiegato su noi stessi, perdendo così di vista scenario e problemi reali». Dal suo recente tour, comunque, D'Alema è tornato ancor più convinto del valore di Mario Monti. «Viene visto come una personalità che ha portato l'Italia fuori dal pantano e il destino dell'Italia alle cancellerie europee interessa perché temono un effetto contagio
http://www.corriere.it/politica/12_ottobre_28/cancellerie-europee-fiducia-in-monti-intervista-dalema-
PS: L'intervista a D'Alema: «Tutti capiscono che il Paese deve uscire dall'emergenza e che la vera garanzia di stabilità è un governo regolarmente eletto».....
Ma allora se non è eletto "regolarmente"....che significa che Monti ha un governo  "usurpatore" oppure è una "dittatura", oppure si è insediato con un "colpo di stato", oppure.....qualcuno che ha le mani nella "m....armellata" nei Servizi Segreti ha imposto con il pieno appoggio di Napolitano un governo non "...eletto regolarmente".....?
Ben ritrovati, umberto marabese

sabato 27 ottobre 2012

Europarlamentari del Pd: "Si ai prodotti agricoli e pesca del Marocco".

Grazie al Pd, anche in Europa aiuta la nostra agricoltura e pesca in gravi difficoltà......liberizzando i prodotti del Marocco.


umberto marabese

Anche Di Pietro, contrariamente ai suoi proclami anticasta, non è diverso dagli altri.

Da Lusi a Belsito, da Fiorito a Maruccio, gli scandali dei soldi ai partiti non sono casuali. Domenica 21.30 Rai3 - Sabrina Giannini
Antonio Di Pietro, contrariamente ai suoi proclami anticasta, non è diverso dagli altri politici. Almeno quando si tratta di soldi.
Il suo partito ha introiettato cento milioni di euro di finanziamento pubblico in dieci anni e la gestione della cassa del partito è stata in mano a sole tre persone fino al 2009: lui, la tesoriera e deputata Silvana Mura e la moglie Susanna Mazzoleni (entrata nel 2004 come socia nell'associazione parallela al partito).
Soltanto nel 2009 Di Pietro apre a una gestione collegiale consentendo ad altri membri del gruppo dirigente di entrare nel merito della rendicontazione. Dal 2001 al 2009, guardando i bilanci del partito, l'Idv ha introiettato ben cinquanta milioni, gestiti da sole tre persone. Singolare che questa gestione "familiare" della cassa del partito (e anche poco democratica) sia sfuggita all'ente erogatore, la Camera dei Deputati, e agli stessi parlamentari dell'Idv...continua...
http://www.corriere.it/inchieste/reportime/societa/gli-insaziabili/f4231284-2016-11e2-9aa4-
PS: Il magistrato di ferro, non si ricorda quanti soldi ha ricevuto nel 99, forse perchè l'importo serve appena per comprare un caffè....
umberto marabese

Pensioni: Legge Fornero manifestazione di sadismo sociale. di Fausto Bertinotti

ROSSO DI SERA
 
Rosso di sera
Pensioni: Legge Fornero manifestazione di sadismo sociale

Quest’anno è andato in pensione il 35% in meno dello scorso anno. Dice l’INPS che “sull’età di pensionamento abbiamo recuperato in poco tempo. Nel 2010 la media era sotto i 60 anni, l’anno scorso eravamo a 60,3 e ora siamo a 61,3. Si sta allungano l’età lavorativa delle persone”. Peggio per i lavoratori, meglio per le casse dell’INPS.
Dice l’INPS che, sul fronte previdenziale, “l'Italia è fra i Paesi più virtuosi nel panorama europeo”. Dice l’INPS che “i conti sono a posto, il sistema è già in sicurezza”. La legge Fornero non è ancora attiva ma il sistema è già in sicurezza. Non si dovrebbe allora chiedere l’abrogazione immediata della legge Fornero? C’è qualcuno che porterà in Parlamento una proposta di legge per la sua abrogazione?
La riforma del sistema pensionistico, realizzata dal governo Monti, non serve più alla messa in sicurezza dell’INPS, semplicemente perché l’INPS ha già raggiunto questa sicurezza. Sarebbe soltanto una manifestazione di sadismo sociale come testimoniano i cosiddetti “esodati”. I conto dell’INPS, secondo l’INPS, sono in sicurezza, il più è del demonio!
 
PS: Come dargli torto?
umberto marabese

Silvio: vogliono distruggermi Mezzo Pdl: deve ricandidarsi

È una sentenza scritta da persone che mi odiano. Non è bastato il mio ritiro dalla politica. Vogliono torgliermi tutto e vedermi marcire in galera. L’obiettivo è la mia distruzione». Amareggiato è dire poco. Silvio Berlusconi è furibondo. Ad Arcore, dove ha atteso la decisione del tribunale di Milano sul processo Mediaset, riceve decine di telefonate di solidarietà. Finché non decide di rendersi irreperibile. La rabbia è troppa. Il giudice è andato oltre le richieste della pubblica accusa. Eppoi quelle odiose pene accessorie, l’interdizione dai pubblici uffici e i dieci milioni da restituire all’erario, lo offendono a morte: «Mi hanno trattato come un delinquente comune. A me, che sono il primo contribuente italiano!
http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1108718/Silvio--vogliono-distruggermi--Mezzo-Pdl--
PS: << .....in un'intervista a Repubblica, va anche oltre: "Tutti i candidati alle primarie del Pdl si ritirino. Occupare quel posto sarebbe usurparlo: è di Berlusconi, deve riprenderselo Berluscon".>>
Io non lo voto, ma sono d'accordo sulla proposta.
umberto marabese

2°) Grugliasco. La sagra finisce: PRC al Pd.... "contro i quaquaraqua come te tutto è lecito".....

Ricevo copio/incollo ...e permettetemi un commento.
Le scuse sono sempre un gesto da accettare, ma solo da persone che sono state tratte  in un tranello; con una convinzione perchè non credeva possibile avvenisse o in un frangente nel quale è stato "fregato" da un comportamento  scorretto col suo interlucutore......In questo caso non è così: sapeva tutto, anzi, forse ha proposto persino  di peggio per avere qualche tornaconto, ma queste sono solo "voci al vento" della piazza grugliaschese.  Se qualcuno si sente "defraudato"dica cosa non è andata come doveva andare e non offendere un'altra persona. Di certo io che ha votato Mariano Turigliatto, le scuse non le accetto e credo che molti la pensino come me.
umberto marabese
1.        Graziano Esposito – piace il Link di…..mariano turigliatto. 14 ottobre

Pier Paolo Soncin Ah, ora capisco.


Graziano Esposito A PROPOSITO DI CACCHE, DEBBO DELLE SCUSE A MARIANO E AI SUOI ELETTORI. ED AI CITTADINI DI GRUGLIASCO, DA SEGRETARIO DEL PRC MI RENDO CONTO DEGLI ERRORI, TRA CUI L'APPOGGIO A MONTA' . E CHE HO CAPITO SOLO ORA LA DIFFERENZA TRA LE CACCHE E LE MERDE....


Pier Paolo Soncin Capisco sempre di più...ti adegui velocemente anche agli argomenti..bravo


Graziano Esposito CONTRO I QUAQUARAQUA COME TE TUTTO E' LECITO

venerdì 26 ottobre 2012

Alfoso Gianni/Sel: “Non voterò Vendola alle primarie”



PERUGIA – ”Siamo in un momento di grande rimescolamento politico, mentre
Diliberto afferma di voler sostenere Bersani io non voterò Vendola alle
primarie” Alfonso Gianni, autorevole esponente di Sinistra Ecologia e Liberà,
intervenuto a Perugia per la presentazione dell’ultimo numero della rivista di
area bertinottiana “Alternative per il Socialismo” ha affermato di non
condividere la scelta da parte del suo partito di sottoscrivere la Carta
d’intenti del PD.
“E’ un errore – ha proseguito – accettare un programma che prevede il rispetto
di trattati Europei come il Fiscal Compact, che costringeranno l’Italia, di
fatto, ad essere commissariata dalla Banca Centrale Europea”
http://www.lavorincorsoasinistra.it/wordpress/?p=1801
PS: La coerenza esiste ancora, bravo Gianni!
...avevo dimenticato l'amico Alfonso, buona notte/bis, umberto marabese



Alla faccia dell'austerity, Monti, con l'aereo di Stato al compleanno di un amico

Altro che austerity, altro che sobrietà, altro che sacrifici. Il 19 settembre il premier Mario Monti vola da Roma a Milano per fare gli auguri al "maestro" Luigi Guatri che spegneva 85 candeline al Principe di Savoia. E, non solo lo fa con l'aereo di Stato, ma Palazzo Chigi prova anche a metterci una pezza sopra assicurando che "il presidente del Consiglio quel giorno aveva anche un incontro riservato in prefettura". Peccato che in quel di corso Monforte smentiscono: l'appuntamento proprio non risulta,,,continua...
http://www.ilgiornale.it/news/interni/monti-laereo-stato-compleanno-amico-850233.html
PS:  A Berlusconi l'avevano inquisito per "presunto" sperpero di denaro pubblico.... vediamo oggi cosa saprà fare la procura di Roma..... Presidente Napolitano permettendo, naturalmente!
Buona notte a tutti, umberto marabese

Giovani Confindustria contro il governo. «Tasse al 68%, è una confisca»

Jacopo Morelli

 

Monti: scelte difficili per voltare pagina. Fornero: riforme, riforme, riforme
 
 
 
 
 
 
ROMA - I giovani di Confindustria attaccano il governo. Il «peso» della pressione fiscale è «cresciuto così tanto da diventare una confisca»: quella «ufficiale toccherà nel 2012 il 45% del Pil», l'onere sulle imprese «sarà superiore al 68%». Il leader dei giovani imprenditori, Jacopo Morelli, al convegno dei giovani imprenditori di Capri chiede di «abbassarla in maniera sostanziale» avvertendo: «Il tempo della pazienza è finito».
«Via i ladri, gli ignoranti, gli incapaci», chiedono poi i giovani di Confindustria. «Siamo disgustati dall'idea della carica pubblica come scorciatoia per arricchirsi, ci ribelliamo a questo degrado», dice Morelli. «Chi lavora non è più disposto a sostenere larghi strati parassitari».
PS: Trovare chi è il più "ladro" è cosa difficilissima, dire che siamo strozzate dalle tasse è "facilissimo". Nell'insieme condivido.
umberto marabese

Bersani Pd frena sulla contro la tassa sui ricchi. No di Pdl e Confindustria.

Sulla questione degli esodati interviene il segretario del Pd. "Possono esserci anche altre soluzioni - dice Pier Luigi Bersani -. Ne discutiamo. Abbiamo diverse idee in proposito". L'importante, sottolinea, "è arrivare all'obiettivo".
http://www.repubblica.it/economia/2012/10/25/news/confindustria_esodati-45264935/
PS: Questo post è tutto per il caro amico PPS. Non sarà bugiarda anche "la Repubblica", giornale del tesserato n°1 del Pd? E tu, Segretario, se hai diverse ide, forza, coraggio, dille........ma non ci credo!
umberto marabese

Pdl, Confindustria e Pd....non alla tassa pro-esondati!

 
  Esodati, retromarcia di Pdl e Pd sul prelievo del 3% ai ricchi di Marco Palombi
Cicchitto non vuole la tassa sui redditi superiori a 150mila euro. Per Bersani ci sono "altre soluzioni possibili". Contraria anche Confindustria. L'emendamento al ddl Stabilità proposto dalla commissione Lavoro rischia di finire esattamente come il ddl Damiano, ostacolato dalla commissione Bilancio...continua...
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/26/tassa-sui-ricchi-per-esodati-retromarcia-di-pdl-e-
PS: Tutti coloro i quali non ritengano giusto che lor signori di oppongono a questo 3%......alle prosime elezioni, mi raccomando, rivotategli!
umberto marabese

Vincono i " Fiorito": la Bicamerale boccia i tagli ai costi della politica,

In Parlamento no secco al testo sulle Regioni: bisogna rivedere il "commissariamento" della Corte dei Conti su sanità e spese
Sui tagli a vitalizi e fondi ai gruppi consiliari, spiegano gli onorevoli, "serve più collaborazione tra lo Stato e gli enti locali"
No al commissariamento delle Regioni: il Parlamento blocca il decreto sui tagli ai costi della politica del governo. Una bocciatura totale al testo inusuale, perché arrivata in Commissione bicamerale per le questioni regionali e da consuetudine le Commissioni approvano dando solo indicazioni di massima. In questo caso, invece, il no è secco e su un punto cruciale: il "commissariamento" delle Regioni da parte della Corte dei Conti...continua...
http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1107338/Tagli-ai-costi-della-politica--la-Bicamerale-
PS: E bravi tutti coloro che hanno reclamato con forza sui costi delle Regioni, Fiorito-Lazio, Formigoni-Lombardia, Errani- Emilia e Romagna, ecc.....Pd Bersani, non dici niente che anche i tuoi, come "tutti, ripeto, tutti"gli altri, avete bocciato tale intendimento del Governo? Avere la mangiatoia aperta, non è cosa da chiudere!.
Ben ritrovati, con un caro saluto ai Calabresi sorpresi dal terremoto, umberto marabese

giovedì 25 ottobre 2012

1°) Pd / PRC - Grugliasco: un matrimonio incestuoso finisce a parolacce e insulti.....

Ricevo/copio/incollo e....permettetemi un commento!
Una brutta storia iniziata a dicembre 2011 per far si che un "competitore" indesiderato ma "temibile", Mariano Turigliatto, potesse vincere le primarie a Grugliasco del C/S. Niente regole capestro come di questi giorni, ma bensì una firma, non so se su carta o su parola, con la quale si precludeva la possibilità a questo"estraneo" a competere. In cambio? Solo così potevano, i partiti interessati, arrivare all'alleanza con il Pd. No firma? No alleanza!
umberto marabese
------------------------------
1.    
 web.rifondazione.it. partito della rifondazione comunista

Pier Paolo Soncin mancano le VOSTRE proposte..


Graziano Esposito PERCHE' VOI SIETE IN GRADO DI ASCOLTARLE?


Pier Paolo Soncin leggendole potremmo commentarle e magari dire qualcosa..


Pier Paolo Soncin Invece leggiamo solo dei "no" e delle critiche, per carità legittime, ma nessuna proposta alternativa


Graziano Esposito NON MISTIFICARE , LE NOSTRE PROPOSTE SONO NOTE,COSI' COME E' NOTO CHE TU E IL PD NON SIETE IN GRADO NEANCHE DI MANTENERE GLI IMPEGNI DI CONDIVISIONE DEI PROGETTI SUL FUTURO DELLA CITTA'. ILCOMITATO D'AFFARI CHE AVETE MESSO IN PIEDI SI PRESENTERA' TRA QUATTRO ANNI AL GIUDIZIO DEGLI ELETTORI, E QUATTRO ANNI PASSANO IN FRATTA. GODITI QUESTO MOMENTO. DEL DOMAN NON C'E' CERTEZZA

Il Teologo s'interroga: "Masturbazione, peccato capitale?"

La masturbazione è un peccato capitale? Come si distingue dal vizio capitale della lussuria?
Annibale C.
La masturbazione è uno dei frutti perversi che nascono dall’albero della lussuria, cioè da quella inclinazione permanente e radicata che spinge la persona a comportamenti contro la castità. Si pecca contro la castità con la masturbazione, ma anche con pensieri, sguardi, atti, da soli o con altri, con uomini o con donne, con donne sposate o nubili, da ragazzi, da adulti... Il vizio della lussuria apre un orizzonte di male estesissimo che immerge la persona in piaceri che offendono la dignità dell’essere umano e ottundono lo spirito. La masturbazione può essere legata a tempi o a situazioni particolari di vita, e può scomparire con il cambiamento di queste situazioni. È un peccato oggettivamente grave, ma può avere delle attenuanti in forza delle circostanze in cui si verifica, fino al punto di ridurne al minimo la colpevolezza morale (cfr. Catechismo della Chiesa cattolica, n. 2352).
http://www.famigliacristiana.it/chiesa/il-teologo/articolo/masturbazione-peccato-capitale.aspx
PS: Devo essere sincero, tutto questo aumento di tasse, diminuzione di lavoro, famiglie alla fame, guerre in mezzo mondo,  migrazioni su quasi tutto il pianeta, cosa sono al confronto di una domanda che purtroppo non ci facciamo quasi  mai........"La masturbazione è un peccato capitale?"
Meditate gente, meditate......!
umberto marabese

Carta d’Intenti Pd - SEL - PSI: un bel compitino senza contenuti


fiscalcompact-vendoladi Vittorio Bonanni - Contro La Crisi.
Ex dirigente di Lotta Continua, giornalista, scrittore ed economista che sostiene con forza una riconversione industriale che faccia finalmente i conti con la questione ambientale, ora anche esponente dell’associazione A.l.b.a. (Alleanza lavoro beni comune ambiente), Guido Viale è uno degli intellettuali di sinistra più originali. Avendo le caratteristiche che abbiamo appena descritto non poteva certo manifestare grande entusiasmo di fronte alla genericità dei punti di “per l'Italia. BeneComune”, Carta d’Intenti sottoscritta dal Pd, da Sel e dal Psi. «Si tratta di un bellissimo compitino – dice Viale – oggi si usa dire “compito a casa”, che prende dieci per la scrittura e zero come programma, come contenuto, perché non c’è scritto assolutamente niente di quello che si deve fare e come. In particolare le ultime righe, dove si parla dell’osservanza degli accordi internazionali a meno di una rinegoziazione che non viene comunque proposta ma solo ipotizzata, annullano tutto quello che è scritto precedentemente...continua...
http://www.megachip.info/tematiche/beni-comuni/9156-carta-dintenti-un-bel-compitino-senza-
PS: Uguale storia del programma di Prodi di 252 pagine  che, per la sua duplice possibile lettura, portò alla caduta dello stesso. Questa volta, tanto per non copiare, hanno fatto il contrario, 10 paginette, ma  che non dicono nulla, quindi tutto! Chi vince "ha il potere", chi perde lo può buttare giù, il potente!
umberto marabese

Sanità, pm di Bari: condannare Vendola. Chiesto un anno e 8 mesi

 Il governatore della Puglia e Lea Cosentino sono accusati di abuso d'ufficio per un concorso da primario. BARI - La Procura di Bari ha chiesto la condanna a 1 anno e 8 mesi per il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, accusato di concorso in abuso d'ufficio con riferimento al concorso da primario di chirurgia toracica all'ospedale San Paolo, vinto dal professor Paolo Sardelli.
Gli altri imputati. Chiesta la stessa condanna a 1 anno e 8 mesi per l'allora direttore generale della Asl di Bari, Lea Cosentino, coimputata con le stesse accuse. L'udienza si svolge a porte chiuse davanti al gup Susanna De Felice. Il giudice scioglierà in chiusura d'udienza la riserva sull'ammissione degli ulteriori atti depositati dall'accusa. Ora la parola alla parte civile e poi ai difensori per le arringhe.
http://www.ilmattino.it/italia/primopiano/sanit_pm_di_bari_condannare_vendola_
PS: Aspettiamo, "tutti" i cittadini sono uguali davanti alle leggie. Diverso e davanti ai Magistrati: vedi, tanto per fare un nome non noto......Berlusconi!
umberto marabese

......guardate Parigi come se foste sulla cima della Tour Eiffel

Ricevo da una splendida amica, Rita, e voglio farVi partecipi. Fatemi compagnia, sapete , io soffro di vertigini. Ma se siamo in tanti mi faccio forza....anche per non fare brutta figura.
A Voi: Parigi.......
Cliccate sull'indirizzo del sito e poi cliccate sulla foto, e guardate Parigi come se foste sulla cima della Tour Eiffel
https://mbox.webmail.teletu.it/parse.php?redirect=http://www.gillesvidal.com/blogpano/paris.htm

Ben ritrovati, umberto marabese

mercoledì 24 ottobre 2012

Crisi, Italia: record del debito pubblico. E’ al 126% del Pil,

Nuovo record per il debito pubblico italiano, che nel secondo trimestre del 2012 è schizzato al 126,1% del Pil. Secondo i dati forniti da Eurostat, nel primo trimestre aveva già raggiunto il picco di 123,7%, il più alto dal ’95 quando era al 120,9%. L’Italia si conferma seconda solo alla Grecia, il cui debito è ora al 150,3% e appena superiore a quello portoghese (117,5%).
In termini assoluti, il debito italiano nel secondo trimestre dell’anno in corso è stato di 1.982.239 milioni di euro, contro i 1.954.490 del trimestre precedente e i 1.910.024 del secondo trimestre 2011. Il debito italiano è cresciuto di 2,3 punti percentuali di Pil rispetto ai tre mesi precedenti e di 4,4 rispetto al secondo trimestre 2011, quando era al 121,7%. L’Italia ha però prestato ai Paesi dell’Eurozona in difficoltà (Grecia, Portogallo e Irlanda) l’equivalente dell’1,9% del Pil. Il rapporto debito-Pil, ricorda Eurostat, è calcolato sulla base della somma del Pil degli ultimi quattro trimestri. Sul dato del secondo trimestre 2012 pesa quindi anche la dinamica negativa della crescita...continua...
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/24/crisi-italia-nuovo-record-del-rapporto-debito-pubblico-pil
PS: Grazie al Pd-Bersani abbiamo raggiuntyo molti record, altro che Tremonti-Berlusconi,
direttamente proporzionale: più tasse= più debito pubblico. Signor Vendola, legge i giornali o fa finta di niente? Lasci la stretta mortale del Pd o anche lei finirà in quegli nfernali gironi dantesti che ci hanno portati.
umberto marabese

Il "sistema Sesto" (Pd)si allarga: 65mila€ alla "Lista Penati(Pd).

Arrestato l'architetto Sarno: raccoglieva illecitamente denaro per esponenti della sinistra. Nella sua pen drive: contanti per 65mila euro alla campagna elettorale di Penati. L'inchiesta sul "sistema Sesto San Giovanni" si allarga a macchia d'olio. Questa mattina le Fiamme Gialle hanno arrestato per concussione l’architetto Renato Sarno, il "collettore di tangenti per conto della sinistra".  Dall’analisi di una pen drive emerge, infatti, un meccanismo di trasferimenti di denaro in contanti o in nero in favore di funzionari pubblici. E, nel foglio excel numero 4, viene tirato in ballo Filippo Penati, ex braccio destro del leader del Pd Pier Luigi Bersani. C'è, infatti, una tabella con l’intestazione "campagna elettorale" e l’indicazione "contanti" per un totale di 65mila euro...continua...
http://www.ilgiornale.it/news/milano/sistema-sesto-san-giovanni-arrestato-larchitetto-sarno-
PS: Qualcuno si è dimesso subito, "lui" non ci pensa minimamente, perchè? Con il decreto chew stanno votando in Parlamento, al signor Penati scadrà il tempo utile per processarlo......Scomettiamo?
umberto marabese

La cresta, in€, dell'IDV sui prossimi referemdum. L'avete detto ai firmatari?

Il deputato finiano Daniele Galli interroga il ministro Cancellieri sulla regolarità della singolare iniziativa sostenuta dall'Italia dei valori piemontese. Da dove arrivano quei fondi?
Venticinque centesimi per ogni firma raccolta in calce alla richiesta di referendum. Il rimborsino escogitato dalla fervida mente del segretario piemontese dell’Idv Luigi Cursio per incentivare la raccolta di sottoscrizioni da parte dei militanti e di cui Lo Spiffero aveva dato notizia a suo tempo, ora approda in Parlamento. Il deputato finiano Daniele Galli, infatti, ha presentato una interrogazione a risposta scritta al ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri. La normativa prevede che lo stato centrale rimborsi i partiti con 1 euro per ogni firma raccolta solo nel caso che il referendum, dichiarato ammissibile, raggiunga il quorum di legge per la sua validità. «E in tal caso nulla osterebbe alla devoluzione di un indennizzo a ogni singolo firmatario della proposta» dice Galli, che poi precisa «in questo caso, però, si parla di una consultazione in nuce». Ma se l’esito fosse negativo? Da dove verrebbero prelevati i fondi per i rimborsi da riconoscere ai militanti?...continua...
  http://www.lospiffero.com/cantina/-cent-a-firma-il-caso-alla-camera-6985.html
PS: I raccoglitori di firme per referendum, avrebbero il "dovere civico" di avvisare gli eventuali firmatari, che "loro" ci guadagnano........e il referendum non importa se vince o perde, basta sia ammesso. Bella trovata "tonino"..........Qualcuno dica la cosa giusta e sopratutto definitiva.
Ben ritrovati, umberto marabese

martedì 23 ottobre 2012

Primarie Pd, Renzi fa ricorso al Garante contro l'albo

Per il sindaco di Firenze l'elenco dei votanti del centrosinistra potrebbe violare le norme sulla privacy. E in serata dalla Fiera di Cagliari propone: destinare il ricavato dalla lotta all'evasione all'abbassamento della pressione fiscale. ROMA - Matteo Renzi tenta le vie legali contro le regole delle primarie del Pd. Il sindaco di Firenze, primo competitor del segretario Bersani, ha depositato oggi il ricorso al Garante della privacy in merito all'albo degli elettori del centrosinistra.
Albo e privacy.
A confermarlo è il presidente dell'Autorità per la protezione dei dati personali Antonello Soro. «Il ricorso è di oggi, vediamo di decidere in tempi brevi», spiega Soro. Matteo Renzi, in sostanza, chiede al Garante di valutare se la pubblicità degli iscritti all'albo del centrosinistra violi o meno le norme sulla riservatezza dei dati personali. Il punto contestato dal comitato del rottamatore è la norma secondo la quale possono essere resi pubblici i nomi degli elettori delle primarie del prossimo 25 novembre, in quanto sottoscrittori dell'appello per il centrosinistra...continua...
http://www.ilmattino.it/italia/politica/primarie_pd_renzi_fa_ricorso_al_
PS: Che vergogna! Mancano solo le impronte digitali, i C/C bancari e la dichiarazione scritta con la quale il votante si impegna, categoricamente, di votare bersani ! Ma lei signor  Vendola, non dice niente?
umberto marabese

Tutti in coro(Pd) : “Bragantini dimettiti” e basta gaffe!

L'ex parlamentare Buglio chiede un passo indietro alla segretaria del Pd, dopo le sue improvvide dichiarazioni sull'incontro in cui è stato contestato il ministro Fornero.
C’è chi inizia a sostenere che lo faccia apposta. Occhi da bambi, alias Paola Bragantini, a distanza di 24 ore dall’ultima gaffe su Matteo Renzi (“mi ha rotto le palle”) torna su Facebook per commentare le critiche le contestazioni subite dal ministro Elsa Fornero a Nichelino e, inevitabilmente torna a far danni. In un post al veleno contro gli organizzatori dell’incontro - l’obiettivo era chiaramente il sindaco renziano Pino Catizone - la segretaria del Pd torinese scrive: “Adesso non è che voglio fare quella che dice “ve lo avevo detto”… però accidenti cosa lo inviti a fare un Ministro per poi nemmeno assicurargli di poter parlare? Oppure per finire su tutte le tv perché in una sala con 30 persone 20 lo contestano? I talk show lasciamoli organizzare da chi è del mestiere…”.continua...
http://www.lospiffero.com/cantina/bragantini-dimettiti-e-basta-gaffe-6988.html
PS: "....e per questo “da semplice iscritto chiedo le tue dimissioni. Potresti dedicare il tuo prezioso tempo alla tua circoscrizione e evitare a questo martoriato partito le tue quotidiane dichiarazioni”.
umberto marabese

Il silenzio di regime sul "No Monti Day". di Giorgio Cremaschi.

nomontimega
L’adesione al No Monti Day si sta diffondendo ovunque. Assemblee, riunioni, messaggi per la rete, tutto fa pensare che sabato ci sarà un evento in un paese che finora è stato il più passivo d’Europa. Ma la notizia della manifestazione non esiste per l’informazione ufficiale. Un convegno di 30 persone di qualche organizzazione con agganci nel palazzo ha molto più spazio, per noi nulla perché?
La prima ragione sta nel sostegno pressoché unanime che i mass media danno al governo. Tutti i quotidiani eccetto tre e tutti i telegiornali eccetto nessuno sono portavoce di Monti e del suo doloroso ma inevitabile operare. Non c’è mai stata in Italia una tale informazione di regime, gli anni di Berlusconi al riguardo sembrano libertari...continua...
http://www.megachip.info/tematiche/democrazia-nella-comunicazione/9147-il-silenzio-di-regime-sul
PS: E' vero, è vergognoso....ma ciò significa che si ha "picchiato" in una parte sensibile.
Ben ritrovati, umberto marabese.

lunedì 22 ottobre 2012

Debito pubblico: se non capisco non pago....!

 
                                                                                                                                                  Campagna di sensibilizzazione per una gestione sovrana del debito
se-non-capisco-non-pagoa cura del Centro Nuovo Modello di Sviluppo.
Si narra che per colpa del debito pubblico ciascuno di noi, neonati compresi, porti un debito di 33.000 euro. Non si sa a che titolo, né verso chi. Ma tutti ci dicono che dobbiamo pagare. Anche a costo di perdere scuola, pensioni e sanità. Sarà!... Ma a noi non pare accettabile pagare alla cieca. Prima dobbiamo capire a chi e perché. Solo dopo possiamo decidere se e quanto pagare, perché non è detto che tutto ci torni. Attraverso la messa a punto di schede informative e la promozione di gruppi locali di sensibilizzazione, la campagna Debito pubblico: se non capisco non pago si pone l'obiettivo di mettere tutti in condizione di capire il problema e dire la propria sulle vie per uscirne. Il documento chiave è rappresentato dal Kit informativo sul debito che può essere usato come dispensa ad uso personale, come mostra pubblica o come materiale da proiettare...continua...
http://www.megachip.info/tematiche/kill-pil/9139-debito-pubblico-se-non-capisco-non-pago.html
PS: Da non sottovalutare.
Buona notte a tutti, umberto marabese

Vendola, ma tu dov'eri? Ilva, boom dei tumori a Taranto


I dati del rapporto Sentieri aggiornati al 2009: +30% dei casi sulla media nazionale. Cresciute le malattie tra i bambini.
TARANTO - Dai dati aggiornati al 2009 forniti dal ministro della Salute, Renato Balduzzi alle associazioni ambientalisti emerge per le donne a Taranto un aumento di tumori dal 24% al 100%. Lo rende noto il presidente di Pacelink, Alessandro Marescotti che partecipa all'incontro.
Colpiti anche i bambini. In particolare, - secondo i dati contenuti nel progetto Sentieri aggiornato al 2003-2009 e riferiti al sito di Taranto con Statte - si registra un incremento dei tumori al fegato (+75%), linfoma non Hodgkin (+43%), corpo utero superiore (+80%), polmoni (+48%), tumori allo stomaco (+100%), tumore alla mammella (+24%). Si registra complessivamente un aumento di tutti i tumori del 30% mentre per i bambini si registrano incrementi significativi di contrazione malattie per tutte le cause nel primo anno di vita...continua...
http://www.ilmattino.it/italia/primopiano/ilva_boom_dei_tumori_a_taranto_clini_piano_straordinario
PS: Invece di pensare alle primarie per far vincere Pd-Bersani, pensa alla gente della Puglia e di Taranto che stà morendo perchè tu hai fatto "un po' poco" per evitarlo. Sono loro che ti permettono di campare assai bene; te lo sei dimenticato? penso di si!
umberto marabese

di Pietro Ichino. “Bersani, se insulti finanza e banche, a chi venderai, da premier, il nostro debito?”


Bersani, uomo di sinistra come si deve, predica la bontà delle politiche keynesiane, quelle cioè che mirano a forzare la crescita economica attraverso la spesa pubblica. Ora, per qualsiasi Governo in Italia, oggi, l’unico modo per praticare politiche keynesiane è prendere il denaro a prestito. Ci si potrebbe dunque attendere che Bersani mantenesse buoni rapporti con i professionisti della finanza: sono loro che acquistano i titoli del nostro debito pubblico. Venerdì, invece, il segretario del Pd ha preso la categoria dei finanzieri a pesci in faccia. Il suo intendimento politico era evidentemente di cercare il consenso di quella parte della sinistra che considera la finanza intrinsecamente cattiva, causa prima e forse unica della crisi economica mondiale; ma la finanza non è intrinsecamente cattiva: in linea generale, e sempre scontando le mele marce, essa svolge la funzione nobile e indispensabile di mettere in comunicazione tra loro i risparmiatori con chi può far fruttare i loro risparmi. Per le sue politiche keynesiane Bersani, se diventa premier, avrà assoluto bisogno di chiedere denaro a prestito ai risparmiatori di tutto il mondo. Se considera la finanza intrinsecamente cattiva e con i finanzieri non vuol avere a che fare, a chi pensa di rivolgersi per collocare i buoni del tesoro?
Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/bersani-se-insulti-finanza-e-banche-chi-venderai-da-premier-il-nostro-debito-firmato-ichino#ixzz2A3sDqLds
PS: Il Pd sempre più unito.......!
umberto marabese

0 Rubli e 100 Dollari (viaggio in metropolitana a Mosca) di Giulietto Chiesa.

mosca-metro-canedi Giulietto Chiesa - Il Fatto Quotidiano.
Sono in fila, nella stazione Kropotkinskaja del metro di Mosca. Sto contando i rubli necessari per comprare un biglietto. Costa 28 rubli, ma io sono disordinato e tengo sempre monete e banconote nella stessa tasca. Così tiro fuori una manciata di soldi, a caso, con il risultato che un biglietto da 100 rubli cade a terra. Non faccio a tempo a chinarmi a raccoglierlo. Un uomo si precipita più velocemente di me. Afferra la banconota, e me la porge con un gesto gentile e umile al tempo stesso. Ha una barba incolta, ma non lunga, arruffata, con qualche filo bianco. Il viso è largo, scavato, russo come quello dei marinai della Corazzata Potiomkin...continua...
http://www.megachip.info/rubriche/34-giulietto-chiesa-cronache-marxziane/9142-100-rubli-e-100-
PS: <<Dietro di me c’è l’intero mare d’Italia. Ho di fronte la Poesia, non Boris Mikhailovic. Accidenti! Cento dollari sono tanti per cinque poesie! Mi sono fregato da solo. Lui, sorridendomi dal basso verso l’alto, mi afferra la mano, guardandosi intorno in fretta, che nessuno abbia visto. E me la chiude nella sua. “Non ho bisogno di nulla. Era un regalo”.
Poi sparisce in mezzo alla gente, senza darmi nemmeno il tempo di riavermi, di dargli il mio numero di telefono, di dirgli addio.>>
umberto marabese

GAFFEUR! La Signora Bragantin: “Renzi ha rotto le palle”

La segretaria torinese del Pd Bragantini sbotta su Facebook e poi innesta una furbesca retromarcia: “Bella giornata per il centrosinistra”. Capita se si mette un’incapace a dirigere il partito Pd.
“Renzi, con questa storia delle regole modificate per paura, mi ha veramente rotto le palle. Scusate il francesismo”. Parbleu. Pensava forse di essere spiritosa Paola Bragantini nel postare sul profilo di Facebook la sua opinione sulle critiche espresse da Matteo Renzi a proposito delle regole delle primarie, modificate in corso d'opera, espresse nel suo intervento alla convention del PalaOlimpico. Ne è scaturita una (scontata) bufera e non solo tra i seguaci del Rottamatore, comprensibilmente offesi dalle parole della loro segretaria provinciale. Anche tra i bersaniani non sono mancate critiche e reprimende...continua...
http://www.lospiffero.com/cantina/renzi-ha-rotto-le-palle-6946.html
PS: La segretaria provinciale del PD (per gli amici occhi di bambi) compagna di Andrea Stara, a sua volte rappresentante del (mono)gruppo regionale "Insieme per Bresso", pare essere un'ottima organizzatrice di festicciole in cui se balla e se magna e, se possibile, se raccattano voti per cercare di sbarcare il lunario a Montecitorio. Quanto ai risultati della sua attività politica, meglio stendere un velo pietoso...
Ben ritrovati, sempre più "uniti e schietti"il Pd, umberto marabese

domenica 21 ottobre 2012

Fausto Bertinotti: "Curioso omettere Monti dal documento per le primarie"

Le elezioni si avvicinano e con il voto riaffiorano, nella sinistra, appena riverniciati, i suoi vizi più antichi. Siccome sembra aver ereditato dalla sua storia, non le virtù, ma soltanto i vizi, questi stessi diventano come dei tic così grandi da prendere il posto della fisionomia intera del suo protagonista.
Si comincia, va da sé, dalla demonizzazione della sconfitta. Dato lo schieramento elettorale che il centro sinistra (o progressista che sia) si dà e la sua piattaforma di massima, chi lo critica lo fa perché innamorato della sconfitta. La sconfitta è, del resto, solo e nient'altro che una condanna che può colpire il "popolo dei cancelli" nei 35 giorni di lotta alla Fiat, come i referendari per l'estensione dell'articolo 18 dello Statuto dei diritti dei lavoratori o come la Fiom che si oppone a Marchionne a Pomigliano. Funziona anche come monito per il futuro.
Forse, bisognerebbe essere Mao Tse-Tung per pensare che da una certa sconfitta può persino venire una lezione più carica di futuro che da una vittoria...continua...
http://www.huffingtonpost.it/fausto-bertinotti/i-vecchi-tic-della-sinist_b_1979599.html
PS:<< In questo quadro la domanda di 'più Europa' (in se giusta e necessaria) si rovescia in una sua maggiore integrazione all'insegna della 'condizionalità', cioè dell'imposizione alle politiche nazionali di una ferrea compatibilità con le politiche di bilancio e con i parametri di competitività adottati centralmente. Il vincolo esterno riduce il vincolo interno (i bisogni e i diritti sociali) a pura variabile dipendente. Per noi, in Italia, è il ribaltamento della democrazia concepita dalla Costituzione repubblicana.>>
Buona notte, umberto marabese



 

Primarie Pd: “Quelle regole rimarranno una macchia su chi le ha scritte”

I renziani non hanno esitato a definirle “una porcata” e in fondo, lontano dagli insulti e dalla bagarre elettorale, ad un occhio meno parziale, queste regole per le primarie del Pd un po’ macchinose lo devono essere sembrate.
Più che inclusive, appaiono scandite da passaggi procedurali che, ben lungi dalla necessaria selezione dell’elettorato attivo per evitare l’ingerenza e l’intromissione di “truppe cammellate”, finiscono per confondere i meno attenti. Escludere e dissuadere i cittadini desiderosi di esprimersi.
Riuscendo, per i più maliziosi, nell’impresa, di rendere se non difficile, almeno più problematica, la partecipazione.
Perché a dire il vero più articolata e complessa, lo è davvero. Sicuramente di più delle primarie del 2007 e del 2009, in cui non erano previste limitazioni e scansioni procedurali così nette.
Così, invece di garantire trasparenza e selezione, si corre il rischio di indispettire l’elettore di centro-sinistra, che, già perplesso e annoiato dallo scontro personalistico e dal dibattito sul rinnovamento che percepisce come lotta intestina di potere, non ha neanche ben chiari i programmi dei competitori...continua...
Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/blogs/la-nota-politica-dei-ventenni/primarie-pd-quelle-regole-rimarranno-una-macchia-su-chi-le-ha-sc#ixzz29x83lSjv
PS: Primarie di procedure e cavilli, insomma, da cui traspare la volontà di arginare e limitare l’avanzata del nemico. Che si ha l’impressione sfonderà lo stesso.
umberto marabese