Pagine

giovedì 31 maggio 2012

Governo D'Alema: l’introduzione di ulteriori forme di precarizzazione e di flessibilità

Questa mattina, in una "faccia a faccia" via webb con il mio amico consigliere comunale e segretario del Pd di Grugliasco, parlavamo di come i due partiti, Pd e Pdl, che hanno governato l'Italia negli ultimi 15 anni, non avessero(la mia visione) nessuno dei due messo in campo "leggi" o qualsivoglia procedimento a favore dei "lavoratori-tutti", ossia quelli che producono il famigerato PIL, non cero quello che lo guardano sui diagrammi dei giornali e, quando diminuisce è colpa dei lavoratori e , nella remotissima possibilità aumenti, è merito loro.
Un esempio: i un piccolissimo spicchio di tempo di "governo", ecco cosa è riuscito a fare l'On. Massimo D'Alema......continua...
Il governo "D'Alema"
Al governo Prodi subentrò il governo D'Alema, formato il 21 ottobre 1998 grazie ai voti dell'UDEUR
di Francesco Cossiga e del Partito dei comunisti italiani di Armando Cossutta , separatosi da Rifondazione
comunista proprio perché in dissenso sul voto contrario con cui il partito aveva fatto cadere il governo di
Romano Prodi.
Sulla caduta del Governo Prodi si è detto molto: spesso la colpa è stata addebitata a Rifondazione, ma c’è
stato anche chi ha individuato una manovra più complessa collegata alla decisione, presa da lungo tempo,
di normalizzare comunque i Balcani. La macchina bellica della NATO doveva essere messa in moto, ma
per farlo era indispensabile l’adesione incondizionata dell’Italia. Che fare? Per l’alleato americano c’era
l’esigenza di provocare in Italia un mutamento di governo e ottenere una maggioranza più adatta alle
urgenti esigenze belliche della NATO, mentre il ricorso alle elezioni presentava troppe incognite, ed era
quindi rischioso.
"A questo punto è stato attivato il più autorevole dei terminali CIA nel sistema politico italiano, l’ex
Presidente della Repubblica Francesco Cossiga, l’uomo di Gladio"

Governo va sotto a Camera e Senato. Onorevoli Pdl: "Inizia il Vietnam"

Il governo va sotto alla Camera e al Senato, due volte in poche ore, sul ddl anti-corruzione e sulla spending review. Decisivi gli emendamenti partiti dal Pd e votati da buona parte della maggioranza che sostiene Monti, con contributo decisivo del Pdl. Casi isolati, vista la relativa importanza dei provvedimenti? Non proprio, perché in parlamento i peones del Pdl sembrano intenzionati a fare guerriglia. "Sta per iniziare il Vietnam", afferma qualche onorevole sfregandosi le mani. L'obiettivo è mandare a casa i tecnici prima del previsto e tornare alle urne. Con o senza l'accordo dei vertici del partito.  Bucce di banana - Alla Camera il governo è finito ko per 4 voti sul ddl anticorruzione...continua...
http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1028979/Governo-due-volte-sotto-a-Camera-e-Senato--
PS: Se poi Monti, il suo governa e chi lo sostiene, fa la fine degli USA, ben venga.....da subito! 
umberto marabese

L'Imu si può anche non pagare: si solo 3 euro di sanzioni

La Cgia smonta la paura: chi si dimentica non sarà massacrato. Famiglie tartassate, l'Ordine dei commercialisti ha fatto i conti: casa e Iva peseranno per 14 miliardi di euro. Non è proprio un invito  a evadere rivolto ai contribuenti, ma poco ci manca. La sintesi potrebbe essere più o meno: «Il fisco vi mette nei guai? Allora aspettate, per versare le tasse c’è tempo». Stiamo parlando dell’imu e del primo appuntamento fissato per il 18 giugno. Un adempimento che corre il rischio di mettere in ginocchio sia le famiglie sia le imprese. Di qui il «memorandum» diramato ieri dalla Cgia di Mestre. L’associazione degli artigiani - che di fisco se ne intende - è stata chiara: le sanzioni per i contribuenti che pagheranno la prima rata dell’imposta dopo la scadenza ed entro un anno, saranno tutto sommato «abbastanza irrisorie»...continua...

http://www.liberoquotidiano.it/dossier/Economia/1028255/L-Imu-si-puo-anche-non-pagare--Si

PS: << Meno male : non ho i soldi per pagare e almeno mi dilazioneranno quello che devo a 20 euro al mese ! Già paghiamo la benzina, già abbiamo dato per le Banche, già abbiamo dato per l'europa ! Ma cosa vogliono ancora ?>>....che la prossima volta li voti ancora una volta!

umberto marabese

I gay più sobri di Napolitano. Loro tagliano i carri, lui no

 Sobrietà per i morti del sisma: il gaypride di Bologna batte il Quirinale. Il Colle non rinuncia neppure alla cena di gala da 2mila invitati.
 I gay battono il Quirinale. E su un terreno che solitamente non è il pezzo forte degli "omo": la sobrietà. Il Quirinale, dopo giorni e giorni di pressioni sul tono della parata del 2 giugno, stamattina aveva annunciato i tagli effettuati in rispetto delle vittime del terremoto in Emilia. Niente Frecce Tricolori, qualche centinaio di sodati in meno a sfilare, niente cavalli (chissà perchè, poi?). Ma la cena di gala si farà, pur in "tono minore". Per modo di dire. Nel senso che il Colle ha disdetto il contratto con l'azienda di catering e deciso di imbandire i tavolini posti sul bellissimo prato del Quirinale con i prodotti delle aziende e delle terre sottratte alla mafia. Ma gli invitati saranno comunque 2mila...continua...
http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/1028402/Ecco-il-sacrificio-di-Napolitano--Tagli-a-cena-di-
PS: L'esempio c'è, ora aspetta a chi di dovere di seguirlo o no.
umberto marabese

Lusi, affondo su Rutelli: condotta grave e strumentale

 L'ex tesoriere della Margherita ha depositato alla Giunta per le autorizzazioni a procedere una nuova memoria difensiva in cui ribadisce le accuse ai vertici del partito.
Lo fa nella sua nuova memoria difensiva, in cui si legge che i finanziamenti alla Margherita nel 2009-2012 "reiteratamente negati" sono in realtà un "fatto dimostrato e certo".
La memoria è stata presentata ieri sera alla Giunta per le autorizzazioni a procedere. Com'era prevedibile Lusi si difende da ogni accusa e dice di essere vittima del "fumus persecutionis". Poi conferma quanto detto in precedenza sui finanziamenti al partito e afferma come le dichiarazioni rese ai magistrati dalla sua segretaria Francesca Fiore non facciano altro che confermare la sua versione dei fatti.
"Appare indubbio - prosegue Lusi - come la condotta avuta in merito a ciò da parte del senatore Rutelli sia stata di assoluta gravità e strumentale per la negazione di una verità"...continua... http://www.ilgiornale.it/interni/lusi_nuovo_affondo_rutellicondotta_grave_e_strumentale/luigi_lusi-
PS:<<ma chi erà al vertice del partito? com'è che non c'è ancora un'avviso di garanzia per Rutello!..ho stà parlando il tesoriere..minca pinco pallo..questa storia e vergognosamente diversa da quella della lega..poi parliamo di magistratura..o di giustizia bendata..sinistrati non fatemi ridere..ps continuano con la solfa del viaggio di formigoni....che buffoni..>>
umberto marabese

umberto marabese

Torino: SEL, scontri (e tresche) tra capataz

Cerutti, decisa a ridimensionare il segretario Curto. manda in avan scoperta la Pellerino. Dalla Sala Rossa ripicche potrebbero trasferirsi al partito. Ma c'è chi giura che l'asse reggerà

Nel partito c’è chi la definisce una mantide. Sarebbe stata la consigliera regionale Monica Cerutti, membro della direzione nazionale e da sempre dominus in Piemonte della pattuglia vendoliana, ad armare la mano dell’assessore torinese Maria Grazia Pellerino, che in queste ore, dopo aver a lungo incassato, ha deciso diattaccare frontalmente Michele Curto, capogruppo di Sinistra ecologia e libertà in Sala Rossa e segretario provinciale del partito. E sarebbe proprio lui la vittima designata, cui ora si fa pesare l’incompatibilità tra il ruolo in aula e l’incarico politico. Ma cosa c’è dietro? E poi perché uno scatto d’orgoglio quando ormai l’esternalizzazione dei nove nidi comunali è già stata approvata, peraltro col voto favorevole di Curto?...continua...
http://www.lospiffero.com/sottoscala/sel-scontri-e-tresche-tra-capataz-4569.html
PS: Nichi Vendola, se ci sei batti un colpo, si......ai dirigenti del tuo partito a Torino!
umberto marabese

mercoledì 30 maggio 2012

Fiat (Industrial) espatria. In Olanda

 Dalla fusione con Chn nascerà una newco con base nei Paesi Bassi e titolo quotato a New York. Mossa dettata da convenienze di mercato, ma è un triste presagio sui destini del gruppo. Si fonde e se ne va. Sotto la regia di Sergio Marchionne, il manager dei due mondi, Fiat Industrial unirà i propri destini con la controllata Cnh Global. Quartier generale scelto per il matrimonio: l'Olanda. L'operazione, ha spiegato il numero uno del Lingotto, nella veste di presidente della società capofila delle attività per il settore di veicoli industriali, macchine per agricoltura e costruzioni, consentirà «ai mercati di valutare adeguatamente il valore complessivo di Fiat Industrial e Cnh....continua...

http://www.lospiffero.com/marciapiede/fiat-industrial-espatria-in-olanda-4545.html
PS: Cosa dire e fare. Dire......ai signori Chiamparino, Fassino e tutti quelli del Pd che hanno con orgoglio sostenuto Marchionne nella liquidazione dei diritti dei lavoratori della FIAT , andate a "f.. c..o". Fare.....la FIAT se ne vuol andare? può farlo, certamente, ma dove ora ci sono capannoni vuoti o altri fabbricati inerenti, restano lì, a ricordo, non li facciamo nessuna "Variante Urbanistica" con la quale quel terreno rimane industriale per sempre e non in terreno edificabile!
umberto marabese

Si al ddl lavoro È passato al Senato il "nuovo" articolo 18

 Il governo pone la fiducia su quattro temi: flessibilità in entrata e in uscita, ammortizzatori e formazione. Resta il nodo degli esodati. Il Senato ha approvato le fiducie poste dal governo al ddl di riforma del mercato del lavoro. Il maxi emendamento sul "nuovo" articolo 18 è stato approvato con 247 voti a favore, 33 contrari e un solo senatore astenuto...continua..
 http://www.ilgiornale.it/interni/lavoro_posta_fiduciafornero_non_restiuna_lettera_morta/elsa_fornero-
PS: <<l'articolo 18 dello statuto dei lavoratori. "Non lo abbiamo distrutto perché è un valore", spiega il ministro, "ma ne abbiamo limitato alcune applicazioni eccessivamente punitive nei confronti dell’attività dell’impresa e quindi in definitiva dei lavoratori e della loro occupabilità". 
Bersani, Alfano e Casini, avete rubato con il bene placido del Presidente Napolitano, l'ultimo appiglio a cui il lavoratore si poteva attaccare per difendere la propria dignità. Potrei dirvi "vergognatevi" ma che servirebbe?  voi di vergogna campate. PD, PdL, UDC, sfogatevi adesso perché nel 2013........... sarà il vostro 11 settembre farete la fine dei grattacieli, polvere!!!. 
umberto marabese

Fonti militari italiane confermano armamento droni

 Fonti dell’Aeronautica militare confermano a E-il Mensile l’intenzione di acquistare dagli Stati Uniti bombe e missili per armare i droni italiani e di utilizzarli nella guerra in Afghanistan. Una spesa da oltre 13 milioni di euro, secondo fonti Usa. “Attualmente i velivoli senza pilota in dotazione all’Aeronautica militare non sono predisposti per essere equipaggiati con armamenti di precisione, e ora si tratta di dotarli di allestimenti aggiuntivi, soprattutto hardware, che rendano possibile questo utilizzo”, spiega una fonte dell’Aeronautica che chiede di rimanere anonima. “Ne ha parlato recentemente in alcune interviste anche il nostro capo di Stato maggiore”...continua..
http://www.eilmensile.it/2012/05/30/italia-difesa-conferma-armamento-droni/
PS: Ma quando noi inermi e "vigliacchi" cittadini ci ribelleremo a questi ignobili politici? Sarà sempre troppo tardi!
umberto marabese

Grugliasco: signora Faienza, notizie sugli operai morti al TRM?

Lunedì sera al 1° Consiglio Comunale della nuovo Amministrazione di Grugliasco, il neo sindaco Roberto Montà, risponde un pò piccato ad una affermazione di una consigliera, riguardo ad una affermazione di quest'ultima, che gli tira in ballo la moglie, signora Erika Faienza, Consigliere Provinciale e Presidente della Commissione di Sicurezza del TRM.
<< Mia moglie è Presidente della Commissione di Sicurezza del TRM prima che ci sposassimo.....>> tutto giusto ed assodato.
Ma questo "battibecco", se proprio vogliamo pigiare l'acceleratore, mi ha fatto ricordare i due mortali incidenti che nel giro di quindici giorni hanno portato alla morte due lavoratori e qualcuno credo anche ferito gravemente.
<<TRM, la società che gestirà il termovalorizzatore, in segno di lutto per l’infortunio mortale ha deciso di sospendere per  un giorno (sic!) tutti i lavori di costruzione all’interno del cantiere. "… le autorità competenti stanno operando per ricostruire la dinamica dei fatti e individuare eventuali responsabilità">>.
Ecco di questo vorrei sapere qualcosa, visto che nessuno ne ha parlato prima e tanto meno ora. Signora Erika Faienza, Presidente della Commissione di Sicurezza del TRM, è così gentile di mettere al corrente i cittadini dei fatti, delle indagini e le risultanza della sua Commissione . Sa, sono morti due persone sposate, con figli e niente è stato messo "nero su bianco". C'è qualcuno che ha delle  responsabilità o questi hanno tentato di scendere più velocemente dal "camino dell'inceneritore"?
La ringrazio per la risposta.
umberto marabese

Ore 14.42: 50.000 contatti su questo"nostro" blog!

50.000 grazie!

umberto marabese

Forlani osannato dalla Rete «Lui annullò la parata del 2 giugno'76»

Su Twitter ed altri Social Network viene citato ad esempio: nel '76 annullò le celebrazioni dopo il terremoto in Friuli

MILANO – Mai il più grigio tra i politici italiani avrebbe immaginato che un giorno sarebbe stato citato ad esempio dalla fetta più colorata dell’opinione pubblica, quella che affolla la Rete. Proprio su Internet si è levato forte il grido: «Annulliamo la parata del 2 giugno in segno di solidarietà con la gente dell’Emilia colpita dal terremoto». E sui Social Network l’ex leader democristiano, il «coniglio mannaro», viene citato addirittura ad esempio. Su Twitter l’Hashtag Forlani in poche ore è diventato uno dei più cliccati e partecipati. E di riflesso si sprecano i commenti contro la decisione del governo Monti di confermare la parata militare ai Fori Imperiali nonostante la tragedia che ha messo in ginocchio la gente dell'Emilia Romagna..continua...

http://www.corriere.it/politica/12_maggio_30/rete-annullare-parata-terremoto-forlani_940ca890-

PS: Avete letto bene.....Forlani, Segretario e uomo di spicco della tanto criticata  Democrazia Cristiana.......ma dove l'abbiamo trovato questo che crede di essere l'onnipotente?

umberto marabese



Lavoro, posta la fiducia L'appello della Fornero.

Il ddl per la riforma del mercato del lavoro prosegue il suo iter in Parlamento. Oggi si è chiusa la discussione in Senato. Il governo ha quindi posto la fiducia su quattro maxiemendamenti: flessibilità in entrata, flessibilità in uscita, ammortizzatori e formazione.
Gli emendamenti, assicura l'esecutivo, conterranno il testo "approvato dalla commissione con le sole necessarie modifiche di coordinamento normativo e alcune necessarie divisioni relative alle clausole di natura finanziaria". Entro domani il voto.
Il ministro del Welfare, Elsa Fornero, è tornata a difendere la riforma, in particolare per quanto riguarda uno dei temi più dibattuti: l'articolo 18 dello statuto dei lavoratori. "Non lo abbiamo distrutto perché è un valore", spiega il ministro, "ma ne abbiamo limitato alcune applicazioni eccessivamente punitive nei confronti dell’attività dell’impresa e quindi in definitiva dei lavoratori e della loro occupabilità".
 Il governo pone la fiducia su quattro temi: flessibilità in entrata e in uscita, ammortizzatori e formazione. Resta il nodo degli esodati...continua...
http://www.ilgiornale.it/interni/lavoro_posta_fiduciafornero_non_restiuna_lettera_morta/elsa_f
PS: Vediamo chi lo vota questo decreto per i "licenziamenti liberi". Poi ne parliamo......!
umberto marabese

Nel Pd nasce la corrente (trifase) dei sindaci

A tirare i fili è il rottamatore Catizone, primo cittadino di Nichelino. Con lui anche Mazzù, appena deposto a Grugliasco, e Accossato (Collegno). "Siamo sempre noi a portare i voti"

Rischia di assumere i connotati di un’invasione, anche se per ora la minaccia è portata da una ristretta quanto significativa pattuglia di amministratori. Parte dalla cintura l’assalto al Pd, da quel “territorio su cui metter radici” tanto profetizzato dai vertici nazionali, fino a farlo diventare un dogma. E ora, dopo la vittoria mutilata delle amministrative (da Genova a Palermo, passando per Cuneo, Rivalta e Avigliana in Piemonte, il Pd ha poco da festeggiare), i feudi difesi strenuamente dai loro amministratori iniziano a reclamare maggior peso. Probabilmente è troppo presto per definirla la corrente dei sindaci, ma gli abboccamenti e i contatti sono già iniziati da tempo. 
  A tirarne le fila il rottamatore, eternamente inquieto, Pino Catizone, plebiscitario nella sua Nichelino, il cui secondo mandato scadrà nel 2014. Al suo fianco l’ex primo cittadino di Grugliasco Marcello Mazzù, appena deposto dal suo delfino Roberto Montà, in una successione che lo ha certamente ...continua...
http://www.lospiffero.com/sottoscala/nel-pd-nasce-la-corrente-trifase-dei-sindaci-4542.html  
PS:  L'unità fa la forza di tutti.....lo smembramento "può" portare un posto di candidato/a in parlamento: vuoi mettere la differenza!

martedì 29 maggio 2012

Consigliera capogruppo Ecologisti: il suo intervento nel 1° Cons. Comunale.

Signor Sindaco, signori consiglieri, a costo di sembrare retorica, inauguro questa mia
prima seduta nel
consiglio comunale con un profondo ringraziamento alle cittadine e
ai cittadini grugliaschesi che mi hanno accordato, attraverso il voto, la loro fiducia.
Chi mi conosce sa che mi impegnerò affinché sia ben riposta. E voglio anche
ringraziare tutti i membri della coalizione di cui faccio parte, primo fra tutti Mariano, 
per l’appoggio, l’aiuto, il supporto, non prettamente politico, ma soprattutto amicale,
che mi hanno accompagnato lungo questa impegnativa, ma gratificamene, campagna
elettorale. Dal canto mio mi impegno fin da ora a ricambiare il tanto ricevuto con
impegno, passione, combattività e dedizione.
Purtroppo non posso ringraziare allo stesso modo i membri dell’attuale maggioranza.
Facendo una citazione cinematografica, tanto cara alla nostra coalizione e che, con un
colpo di coda negli ultimi due giorni della campagna elettorale, è stata
meschinamente strumentalizzata da un inserto de “La Voce della Dora”, vorrei
adattare un celebre monologo che molti riconosceranno per descrivere eventi
recentemente vissuti......

Ritirare i nostri militari all'estero per "guerre umanitarie" e fare cose umanitarie per i terremotati.

Il Consiglio dei ministri approverà domani il decreto per aumentare i carburanti di 5 centesimi.

Le accise sulla benzina sono da sempre una leva fiscale utilizzata in momenti di emergenza: dal disastro del Vajont al Belice, all'Irpinia...continua....
PS: Io credo che invece di impoverire ancor più noi cittadini con tasse alla "c...o di cane", sarebbe meglio rititrare subito tutti i nostri militari in giro a sparare proiettili a destra e a manca, e metterli a disposizione della Protezione Civile per dare supporto logistico e umanitario ai terremotati.
umberto marabese

Torino: il D-Day degli asili: l'elenco dei nove privatizzati

Un nido esternalizzato per ogni circoscrizione. In Comune la rabbia delle 300 educatrici a cui non è stato rinnovato il contratto

andrea rossi - torino

Il Comune di Torino ha comunicato i nove asili nido che da settembre verranno affidati in concessione ai privati. Una scelta assunta con la delibera votata ieri dal Consiglio comunale...continua...
http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/456164/
PS: Finalmente qualcosa di "destra": grazie a Fassino e al Pd!. Vergognatevi!
umberto marabese

Il 2 giugno costerà tre milioni. I terremotati chiedono i soldi. Napolitano gli dedica la parata

 Gli internauti vogliono che venga sospesa la sfilata militare e che i fondi vengano usati per le vittime del sisma. Il capo dello Stato: "Sarà evento sobrio". Intanto il governo proclama il 4 giugno lutto nazionale
E' partita da Twitter la crociata per annullare la parata militare ai Fori imperiali del 2 giugno per destinare i fondi alle zone terremotate. All’hashtag #2giugno è in corso il dibattito tra gli utenti del microblog e molti scrivono che la richiesta non è frutto di demagogia, ma di pragmatismo. C'è anche chi è contrario ad annullare l’evento perchè "non costa miliardi" e perchè, secondo alcuni, "i soldi sono ormai già stati stanziati". Si tratterebbe di una cifra tra i 2,6 e i 2,9 milioni di euro. La maggior parte dei "cinguettii" sono appelli alle istituzioni per annullare la dispendiosa manifestazione. Il passaparola su Twitter è iniziato poco dopo la notizia del nuovo sisma in Emilia e l’iniziativa continua raccogliendo numerose adesioni, da Nichi Vendola a Cecilia Strada, figlia del fondatore di Emergency...continua... 
//www.liberoquotidiano.it/news/Italia/1026937/Crociata-su-Twitter-contro-la-parata---
PS: Condivido, spendiamo quei soldi per dare sostegno ai terremotati.
umberto marabese

A Gruglliasco non c'è più il "rosso" nè il "verde": c'è la "balena bianca".

Oggi, al 1° consiglio comunale, c'erano dei fantasmi viventi; si aggiravano inqueti tra la folla della sala; camminavano quasi increduli di quanto stava succedendo e loro non ne facevano parte; rabbuiati in volto tramettevano tutta la "rabbia" di chi ha dato ma non riceve niente in cambio; ad un tratto qualcuno si fermava, guardava verso i banchi degli Assessori, poi dei Consiglieri e sembrava dicessero .....ma perchè lì non ci sono anch'io?
Sapete chi erano e perchè così irrequeti( con piena ragione!)?
Solo tre delle otto liste della coalizione Montà hanno ottenuto qualcosa, un Assessore , un Consigliere....le altre cinque: niente di niente!
E ' così a Grugliasco dal 1948 non c'è più nè un consigliere , nè tantomeno un assessore di "sinistra" quella vera, non quella anacquata del Pd: fuori il PRC, fuori il PdCI, fuori SEL e fuori anche i Socialisti per Grugliasco, l'IDV e l'ultima Lista Civica "Vivere Grugliasco".
Dentro, con il Pd, i Moderati e l'UDC.
Com'è triste Grugliasco stasera......!

umberto marabese