Pagine

lunedì 31 dicembre 2018

A TUTTI BUON ANNO 2019 ...da chi ha avuto un meraviglioso 2018...50° anniversario di matrimonio.



Buon nuovo anno 2019  a tutti Voi vicini o lontano.

...ricordiamoci che la gioia...la felicità...l'amore...l'affetto...la vicinanza altrui porta tanta...gioia...felicità ...amore ...anche a noi stessi!
-----------------
Auguri da Severina Costa e Umberto Gilberto Marabese.

domenica 30 dicembre 2018

30 DICEMBRE 201819:39 La Manovra è ufficialmente legge: arrivata la firma del presidente Mattarella



La Manovra è ufficialmente legge.


Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato la legge di Bilancio 2019 dopo l'approvazione finale della Camera. Lo si è appreso da fonti del Quirinale.---

Roberto Pecchioli - Dibattiti: Soros, l'uomo dell'anno...(!?!?).



Roberto Pecchioli 
Alleluia: l’anno 2018 finisce in gloria. Il Financial Times elegge uomo dell’anno nientemeno che George Soros, l’arcimiliardario finanziere di origine ungherese quasi novantenne. Il quotidiano londinese è la voce del potere finanziario internazionale apolide, di proprietà della Nikkei, la società giapponese che controlla la Borsa di Tokyo. E’ considerato universalmente “autorevole” e “prestigioso”.
La creatura più nota di Soros è Open Society, un’organizzazione non governativa (ONG) finanziata con somme a molti zeri, tanto è denaro sottratto agli attoniti cittadini comuni con le peggiori speculazioni, pardon le più abili operazioni finanziarie.  Il budget annuale è di un miliardo di dollari, dei quali alcuni milioni spesi in Italia per sostenere associazioni pro immigrazione.
La scelta, ammette il FT, è politica: “Di solito scegliamo la persona dell’anno solo in base agli obiettivi raggiunti, stavolta l’abbiamo scelta anche per i valori che rappresenta: Soros è l’alfiere riconosciuto della democrazia liberale e della società aperta, idee attaccate sistematicamente dai populisti”. Smascherati!...
Secondo Paolo Mieli, giornalista autorevole e prestigioso almeno quanto il FT, dietro gli attacchi alla persona dell’incolpevole Soros si cela il solito demone, l’antisemitismo. Eh no, dottore e professore Mieli, non ci stiamo. George Soros non è il nostro modello, né l’uomo dell’anno per motivi assai più concreti. La rassicuriamo: l’uomo dell’anno non ci piacerebbe per ciò che rappresenta e fa neanche se fosse del nostro stesso quartiere e parlasse con l’accento della nostra città. Davvero, è ora di smetterla con questo ricatto morale, teso a demonizzare il dissidente senza ascoltarne e confutarne gli argomenti...

"Obbligo di lettura": Dalle pensioni a flat tax al reddito di cittadinanza: tutte le misure della Manovra


PS: "OBBLIGO DI LETTURA...per evitare di sparare cazz...!...contro o a favore!
umberto marabese
------------------------
(affaritaliani.it) – 
Dalla riduzione dei fondi per il reddito di cittadinanza e quota 100 per le pensioni alla nuova clausola con gli aumenti Iva per il 2020 e 2021, frutto della lunga e difficile trattativa con l’Europa, dalla flat tax per gli autonomi al condono per chi e’ in difficolta’ economica, dalla web tax al rimborso per i risparmiatori truffati, dalle misure per la famiglia al pacchetto di novita’ per le imprese e i Comuni. Sono alcuni degli interventi cardine della manovra del governo giallo-verde che, dopo un iter tortuoso in Parlamento, tra continui ‘stop and go’, e voti di fiducia, si appresta a tagliare in ‘zona Cesarini’ il traguardo definitivo, a ridosso del termine ultimo per evitare l’esercizio provvisorio...

sabato 29 dicembre 2018

Manovra, la Camera ha approvato la fiducia tra le proteste delle opposizioni





Risultati immagini per foto gruppo parlamentare di Fi

Forza Italia si è presentato in Aula indossando gilet azzurri mentre il presidente di Montecitorio Fico ha dovuto sospendere i lavori per alcuni minuti. Domenica il voto finale sulla legge di Bilancio. Il governo ha ottenuto la fiducia posta sulla Manovra anche alla Camera con 327 voti favorevoli e 228 voti contrari in una corsa contro il tempo per evitare l'esercizio provvisorio che scatterebbe dal 1 gennaio e tra le proteste delle opposizioni. I deputati di Forza Italia si sono presentati in aula di Montecitorio indossando gilet azzurri con scritto "basta tasse" mentre fuori dal palazzo il Pd ha organizzato un sit-in. L'ok finale è atteso per domenica.

Passa, ma è caos fino alla fine. Con accuse reciproche di insulti tra maggioranza e opposizioni; l'Aula è stata sospesa più volte dal presidente della Camera Roberto Fico. Il tutto a poco più di 48 ore dal limite ultimo per approvarla, il 31 dicembre, giorno in cui il presidente della Repubblica dovrà apporre la propria firma...

MAURIZIO BLONDET - L'AUSTERITI' DELLA UE UCCIDE I GRECI (E ACCOGLIE I NEGR

PS: UE-Consiglio d’Europa: “Picchi di Hiv, boom di disturbi mentali, sanità pubblica sull’orlo del collasso. L’austerità in Grecia viola i diritti umani”!...austeritì?...no, grazie!

umberto marabese
-----------------------

allarmante report del Consiglio d’Europa svela gli effetti delle misure di austerity sulla popolazione greca

“I CONTE SENZA L’OSTE”, di Marco Travaglio del 29 dicembre 201

(pressreader.com) –
 Giacobino. “(Conte) amico del popolo. Come Marat” (Aldo Cazzullo, Corriere della sera, 21.5).
Maggiordomo comunista. “Vogliono rifilarci un altro premier di sinistra”, “Mattarella non digerisce il premier maggiordomo” (Libero, 22.5).
Falsario/1. “Il falso Conte”, “E sul premier in pectore c’è pure l’ombra di Stamina”, “un falsario” (Alessandro Sallusti, il Giornale, 23.5).
Falsario/2. “Un laureato così non lo merita neppure l’Italia” (Vittorio Feltri, Libero, 23.5).
Marcio. “Mattarella sceglie la mela guasta, Conte premierino” (Renato Farina, Libero, 24.5).
Figuraccia. “Il professor Conte non ha alcuna esperienza di amministrazione. Niente, nada, nothing, nichts, rien. E come lo facciamo esordire? Al ponte di comando di un Paese occidentale, mentre il mare internazionale è agitato. È come se la Marina militare affidasse la portaerei Cavour a un caporale degli alpini… Si può fare, ma è da incoscienti… Nel mondo quello che sta accadendo in Italia viene forse classificato nella (fastidiosa) categoria del pittoresco. Ma in Europa vedono tutto, e capiscono abbastanza bene” (Beppe Severgnini, Corriere, 27.5)....

venerdì 28 dicembre 2018

Chris Hedges e Seymour Hersh sulla Whorehouse hanno chiamato i media statunitensi Banishing Truth

Il reporter investigativo Seymour Hersh , nel suo libro Reporter " , descrive un momento in cui, da giovane reporter, ha sentito per caso un poliziotto di Chicago ammettere di aver ucciso un uomo afroamericano. L'uomo assassinato era stato falsamente descritto dalla polizia come un sospettato rapinatore che era stato colpito mentre cercava di evitare l'arresto. Hersh ha chiamato freneticamente il suo editore per chiedere cosa fare.
"L'editore mi ha esortato a non fare nulla", scrive. "Sarebbe la mia parola contro quella di tutti i poliziotti coinvolti, e tutti mi accuserebbero di mentire. Il messaggio era chiaro: non avevo una storia. Ma certo che l'ho fatto. "Si definisce" pieno di disperazione per la mia debolezza e la debolezza di una professione che si è trovata così facilmente con compromessi e autocensura ".
Hersh, il più grande reporter investigativo della sua generazione , ha scoperto il programma di armi chimiche dell'esercito statunitense, che ha usato migliaia di soldati e volontari, inclusi i pacifisti della Chiesa avventista del settimo giorno, come involontari cavie umane per misurare l'impatto degli agenti biologici inclusa la tularemia , febbre gialla, febbre della Rift Valley e la peste. Ha rotto la storia del massacro di My Lai . Ha esposto le intercettazioni di Henry Kissinger ai suoi più stretti collaboratori al Consiglio di sicurezza nazionale (NSC) e ai giornalisti, il finanziamento della CIA a gruppi estremisti violenti per rovesciare il presidente cileno Salvador Allende, la CIA sta spiando i dissidenti interni negli Stati Uniti, le sadiche pratiche di tortura nel carcere di Abu Ghraib in Iraq da parte di soldati e appaltatori americani e le bugie raccontate dall'amministrazione Obama sul raid che ha ucciso Osama bin Laden. Eppure inizia il suo memoriale con la candida ammissione, familiare a qualsiasi giornalista, che ci sono crimini ed eventi commessi da potenti di cui non si scrive mai, almeno se si vuole mantenere il proprio lavoro. Uno dei suoi lamenti nel libro è la sua decisione di non dare seguito a un rapporto che ha ricevuto che il disonorato presidente Richard Nixon aveva colpito sua moglie, Pat, e che lei era finita in un pronto soccorso in California....

IL Video Blog di Claudio Messora - I SEGRETI DEI CONTI FRANCESI – Nicoletta Forcheri

Attraverso il Franco CFA, la Francia sottomette le sue ex colonie in Africa. Già questo sono in pochi a saperlo (su Byoblu ha iniziato a parlarne quest’anno Konare grazie alle interviste di Eugenio Miccoli: “L’Africa può risorgere” e “Come la Francia piega l’Africa con il Franco CFA“), ma quasi nessuno sa che la Francia usa un sistema simile anche in altre zone del mondo. Ad esempio in Polinesia, con il Franco CFP.
Come funziona quello che a tutti gli effetti è un sistema di dominio ai più oscuro e inestricabile? Attraverso quali documenti viene concesso alla Francia il privilegio di controllare la moneta di vaste aree del mondo, e di trarne benefici per la sua Banca Centrale? E cosa dovrebbe essere, invece, la moneta?
Per la prima volta su Byoblu la ricercatrice Nicoletta Forcheri, esperta di sistemi monetari, intervistata da Irene Oliveri cercherà di far luce su un meccanismo seminascosto, responsabile di un vero e proprio giogo economico applicato a molti Paesi del mondo e di un vantaggio competitivo di cui anche l’italia fa le spese.---

Conte, conferenza stampa di fine anno: “Il nostro non è il governo delle lobby. Taglio sprechi? Serve tempo”

Conte:  Impediremo l aumento dell Iva  |

Scommette su una "crescita robusta" dell'Italia e assicura: "Ci impegniamo a disattivare gli aumenti dell’Iva". Nella sua prima conferenza di fine anno, il presidente del Consiglio parla della legge di bilancio, che è "populista perché è fedele agli impegni presi".
“La manovra in discussione si pone in continuità con gli impegni assunti, continuità e coerenza. In passato si facevano dellpromesse, si assumeva il governo e poi di volta in volta le decisioni. Il nostro modus condizionerà qualsiasi futura esperienza di governo“. Nella sua prima conferenza stampa di fine anno il presidente del Consiglio Giuseppe Conte parla della legge di bilancio, che è “populista” perché è “fedele agli impegni presi” col contratto LegaMovimento 5 Stelle ed è la “prima tappa significativa del progetto riformatoredell’esecutivo, che “non è il governo delle lobby“. Sottolinea la “perfetta sintonia tra meDi Maio e Salvini e il consenso ancora alto che emerge dai sondaggi, “forse dovuto a questa coerenza nell’azione di governo. Stiamo contribuendo a ridurre la frattura tra classe politica e cittadini”. Quanto all’esecutivo “durerà cinque anni”, dice, e spiega che per lui Palazzo Chigi è “una parentesi meravigliosa che mi rende orgoglioso per realizzare un servizio a favore del paese nel modo più efficace possibile. Ma è una esperienza limitata ai 5 anni della legislatura poi libererò la poltrona. Non farò campagna elettorale per le europee continuerò a tempo pieno nel mio ruolo di presidente del Consiglio“...

“IL FILO DI MARIANNA”, di Marco Travaglio del 28 dicembre 2018

(pressreader.com) – 
Un tempo, per capire che aria tirava, bastava pedinare Clemente Mastella: se mollava un governo, era chiaro che la crisi era questione di giorni; se scaricava un alleato per sposarne un altro, era inutile aspettare le elezioni perché lo sconfitto e il vincitore erano già decisi. Ora che Clemente nostro s’è ritirato (provvisoriamente, s’intende) nel Sannio natìo, bisogna seguire il filo di Marianna. Nel senso di Madia. Grazie a un fiuto sconosciuto ai rabdomanti, ai cani da trifola e persino ai vecchi democristiani, la ragazza riesce sempre a stare dove tira il vento, e con largo anticipo. Ora, per dire, sostiene Nicola Zingaretti alle primarie del Pd. Che a questo punto sono inutili, tanto si sa già chi vince. I guai, per Zingaretti, cominceranno il giorno dopo: come farà a superare il renzismo con un partito pieno di ex renziani? Auguri. Classe 1980, romana, nipote di un avvocato missino e figlia di un giornalista-attore-consigliere comunale veltroniano, liceo francese Chateaubriand, poi Scienze politiche alla Sapienza, poi dottorato di ricerca all’Imt di Lucca con una tesi un po’ copiata, già fidanzata di Giulio Napolitano, collaboratrice di Minoli a Rai2, moglie del produttore Mario Gianani, la Madia si accosta alla politica prim’ancora di laurearsi....

giovedì 27 dicembre 2018

Maurizio Blondet - BIBI E ERDOGAN ATTACCANO LA SIRIA. SI SONO COORDINATI?

Mentre i siriani celebravano la notte di Natale, lo stato antisemita di Israele ha lanciato un attacco aereo  sparando dieci missili  contro Damasco  (8 intercettati)  – dallo spazio aereo libanese – i suoi aerei (un F 35 e un F 16) si sono “coperti” dietro due aerei civili russi,  uno mentre atterrava a Damasco e un altro in avvicinamento a  Beirut, ha protestato il portavoce del ministero russo Igor Konashenkov.  Una sfida diretta a  Mosca pochi giorni dopo il severo avvertimento russo alla delegazione militare israeliana. Il sospetto che gli israeliani abbiano deciso di andare direttamente e veramente alla guerra anche contro la Russia   sulla martoriata Siria,  con la scusa  (preordinata con Washington?)  dell’annunciata partenza delle truppe Usa che proteggevano i curdi, è stato avanzato dalla Nezavisimaya Gazeta – che cita il ministro ebreo della guerra appena dimessosi , il  razzista Avigdor Liberman:  “La partenza degli americani solleverà il morale del presidente siriano Bashar Al-Assad e dei suoi alleati, Iran e Hezbollah libanese…il ritiro degli Stati Uniti dalla Siria aumenta di molto  la probabilità di un conflitto su larga scala nel nord, sia in Libano che in Siria“....

RUSSIA_MOSCA -- Grande conferenza stampa di Vladimir Putin

Grande conferenza stampa di Vladimir Putin



Mosca
Grande conferenza stampa di Vladimir Putin
La conferenza stampa annuale del capo dello stato è stata trasmessa sui canali TV Russia-1, Russia-24, First Channel, NTV e Mayak, Vesti FM e Radio Russia.
La traduzione della lingua dei segni è stata effettuata dal vivo sul canale della televisione pubblica russa (OTR), nonché sul sito web OTR 
Eventi di Hostbrodkaster - All-Russian State Television e Radio Broadcasting Company (VGTRK).
* * *
V.Putin: Buon pomeriggio, cari colleghi, amici!
Stiamo iniziando la nostra tradizionale riunione di Capodanno, chiamiamola una conferenza stampa....

“IL RITORNO DEGLI ZOMBIE”, di Marco Travaglio del 27 dicembre 2018



(pressreader.com) –
 Per qualcuno è un’ottima notizia, per altri pessima. Ma nel 2019 torna il Pd. Certo, ridimensionato dalle elezioni (che comunque ne fecero ancora il secondo gruppo parlamentare dopo i 5Stelle) e dalla successiva emorragia di consensi dovuta alla doppia scelta demenziale dell’Aventino e della rissa intestina quotidiana. Ma con un nuovo segretario (o Zingaretti o Martina) e una nuova identità, che nasceranno dalle primarie del 3 marzo. Un appuntamento importante per tutti: sia per i 5-6 milioni di italiani di centrosinistra che non si sentono rappresentati dai giallo-verdi, sia per chiunque abbia a cuore la democrazia e quindi la normale dialettica fra maggioranza e opposizione. La maggioranza c’è e ha superato, con tutti i pasticci e i ritardi che sappiamo, il giro di boa della prima manovra di Bilancio. È l’opposizione che non c’è: a destra c’è B. che non sa proprio cosa sia, abituato com’è – quando perde – a inciuciare con i vincitori oppure, le rare volte in cui non ci riesce, a comprarseli; e a sinistra c’è il campo di Agramante che vediamo da 9 mesi. Tra poco, almeno nel centrosinistra, ci saranno un leader e un gruppo dirigente in grado di giocare la partita. E di scegliere fra tre opzioni....

lunedì 24 dicembre 2018

25. 12. 2018 - BUON NATALE A TUTTI VOI...




 BUON NATALE A TUTTI VOI:

...guarda ed ascolta....

https://www.youtube.com/watch?v=ClIv5FEHO3g&list=RDClIv5FEHO3g&start_radio=1

G. AMADORI e P. SEBASTIANI –La Verità 24.12.18') – Babbo Renzi si trasforma in babbo Natale e dona i regali di Stato del figlio ad amici e collaboratori



Il Bullo ha mandato a Palazzo Chigi un camion per ritirare gli oggetti ricevuti nelle visite ufficiali. «Il meglio alla sorella Matilde». Giallo sul loro valore.

(di GIACOMO AMADORI e PAOLO SEBASTIANI – 
La Verità 24.12.2018) – 
La luce fredda dei neon rende asettica e quasi ospedaliera l’atmosfera dell’antico monastero di San Silvestro. Oggi il convento, ubicato nella centralissima via della Mercede a Roma, ospita il dipartimento per i servizi strumentali di Palazzo Chigi. Uno dei funzionari che sorvegliano il caveau con i regali ricevuti da presidenti del Consiglio e dai oro più stretti collaboratori è perentorio: «Le autorità politiche e i loro famigliari se ricevono un dono di valore superiore ai 300 euro devono depositarli da noi, dove vengono custoditi da un consegnatario. Certo non possiamo essere noi a chiedere ai politici e ai loro parenti quando tornano da un viaggio o da un incontro istituzionale: “Avete ricevuto qualcosa?”. Devono essere loro a segnalarlo».

IL MAGAZZINO

Ma ci sono premier che hanno restituito ben poco. Come Matteo Renzi. Il quale nella scorsa primavera, a quanto risulta alla Verità, dopo la sconfitta elettorale e in vista dell’arrivo al governo dei barbari gialloblù, ha fatto caricare su un camion gli oggetti ricevuti da capi di Stato e amministratori italiani e stranieri, oggetti che erano conservati nella Capitale, probabilmente nelle stanze di Palazzo Chigi, dove ha risieduto per quasi tre anni. Ebbene quegli oggetti – quadri, tappeti e molto altro – sono stati trasferiti a Rignano sull’Arno, presso la sede della Eventi 6, ‘azienda di famiglia dei Renzi, e qui sono stati messi a disposizione dei genitori, Tiziano Renzi e Laura Bovoli, ma anche di altri parenti e dei loro collaboratori. Per esempio gli oggetti più preziosi ed eleganti, secondo la versione di una fonte, sarebbero stati utilizzati per arredare l’appartamento di Matilde Renzi o del marito Andrea Conticini (indagato a Firenze per riciclaggio nella cosiddetta inchiesta sui fondi Unicef), residenza che si trova proprio sopra gli uffici della Eventi 6...

MAURIZIO BLONDET - SOLDATI GILET GIALLI

    

Soldati francesi si uniscono ai Gilet Gialli. La fine di Macron s’avvicina

domenica 23 dicembre 2018

“IL CONIGLIO SUPERIORE”, di Marco Travaglio

(pressreader.com) – 
Che la Spazzacorrotti del ministro Alfonso Bonafede, appena approvata dal Parlamento, non piaccia all’avvocatura associata è quasi ovvio, per una questione di sopravvivenza. Gli imputati colpevoli, senza più la speranza di strappare la prescrizione al posto della condanna, non avranno più alcun interesse a far durare i processi in eterno, non foss’altro che risparmiare sulla parcella del difensore.
Dunque eviteranno inutili e pretestuose impugnazioni in appello e in Cassazione. Anzi, molti preferiranno non andare proprio a processo, patteggiando a fine indagini in cambio dello sconto di un terzo della pena. Così si faranno molti meno processi, e quelli che si faranno dureranno molto meno.
 
Dunque gli avvocati perderanno anni di parcelle e molti di loro rischieranno la disoccupazione. Non quelli bravi, che continueranno a svolgere una funzione decisiva per la democrazia e lo Stato di diritto. Ma i “parafangari”, quelli che consigliano i loro clienti ad avventurarsi in cause perse e in ricorsi infondati pur di spremere qualche spicciolo dall’infinito contenzioso italiota....

Manovra, sì a notte fonda del Senato alla fiducia | Bagarre in Aula, ira Pd | M5s accusa i tecnici del Mef

Manovra, sì del Senato alla fiducia | In aula bagarre e risse tra opposizioni e maggioranza | Ritardi, scontro M5s-Lega

Fiducia sul maxiemendamento ok del Senato a notte fonda alla ManovraLunga e complessa la giornata a Palazzo Madama, con la protesta delle opposizioni, capeggiate dal Pd che ha occupato i banchi del governo, annunciando che non avrebbe partecipato al voto e che ricorrerà alla Consulta. Il testo è arrivato in Aula con notevole ritardo dopo sei correzioni formali al testo in Commissione e lo stralcio della norma sugli Ncc. Rissa tra senatori di FI e Lega. Il M5s scarica sul Mef la colpa per i ritardi, ma il Carroccio difende i tecnici...

continua a leggere...

https://www.tgcom24.mediaset.it/politica/manovra-si-a-notte-fonda-del-senato-alla-fiducia-bagarre-in-aula-ira-pd-m5s-accusa-i-tecnici-del-mef_3182016-201802a.shtml

sabato 22 dicembre 2018

Umberto Marabese: "...Uno di quelli di Lucento...". Amarcord...a tutti..."noi Lucentini"...che momenti meravigliosi..!


Amarcord...a tutti..."noi Lucentini"...che momenti meravigliosi.
----------------------------------------------------------------------------------
Amarcord...c'erano una volta, le feste a casa...
Le pareti della stanza erano coperte con carta da parati perlopiù a disegni geometrici o a fiori come dettava la tendenza di allora.
Qualche sedia e un paio di mobili schiacciati contro il muro per creare più spazio al centro, completavano la coreografia.
Si ballava al suono di giradischi dal braccio quasi sempre traballante.
Le mani di lei cingevano il collo di lui e quelle di lui si appoggiavano morbidamente sui fianchi di lei ma a volte scivolavano un poco più in basso e nessuna se ne lagnava poi più di tanto....
Balli lenti, anzi, lentissimi.
Ci si teneva stretti stretti, la guancia premuta sulla guancia dell'altro, con lo strofinio del corpo appena percettibile.
Luci soffuse ( ogni tanto qualche "sfacciato" le spegneva), illuminavano e scaldavano gli ingenui amori appena nati....

Giulietto Chiesa: La manovra in gabbia

Giulietto Chiesa: La manovra in gabbia


22/12/2018 by 

Il braccio di ferro tra governo e istituzioni europee ha mostrato una volta di più la distanza l’abissale che intercorre tra la UE e le esigenze dei popoli europei. Il progetto europeo va riformato dalla radice, cioè a partire dall’elezione di una Assemblea Costituente.----