Pagine

martedì 25 giugno 2019

25 GIUGNO 2019/17:30 - Tav: via a bandi lavori, tratto nazionale finanziato al 50% dallʼUe

Tav: via a bandi lavori, tratto nazionale finanziato al 50% dall'Ue

"E' stata autorizzata la pubblicazione dei bandi per i lavori in Italia del tunnel della Tav Torino-Lione, è una giornata storica". Lo ha annunciato il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, sottolineando che "il cofinanziamento dell'Ue sale al 55% per la parte internazionale". Il tratto nazionale, da Bussoleno a Torino, sarà invece finanziato al 50% dall'Unione europea.---

Animali ????.... La palla cade in acqua: il cane blocca la bimba e si tuffa lui...e gliela riporta !!!

La palla cade in acqua: il cane blocca la bimba e si tuffa lui
https://video.repubblica.it/natura/la-pallina-e-caduta-in-acqua-il-cane-blocca-la-bambina-e-la-recupera-lui/338045/338648?ref=RHPPRB-BS-I226211647-C4-P1-S2.4-T1

====================================================================
PS: Dopo aver visto questo Video...!!!
umberto marabese

MURIZIO BLONDET - LA TORMA DEI “GIORNALISTI” CHE BUCA I VERI SCOOP

  Una battuta buttata lì per sfuggire alla torma, diventa un casus belli.

----------------------------------------------------------------------------------------------------

Pezzo di copia-incolla:
Titolo del 23 giugno,su Repubblica:

Minibot, Giorgetti scredita Borghi, deputato del suo stesso partito: “Ancora gli date retta?”

….“Retromarcia clamorosa di Giorgetti, unita anche a una nota di discredito nei confronti dello stesso Borghi, compagno di partito.  E dettata forse dall’ipotesi, sempre più probabile, di una sua candidatura da parte del governo per un posto di commissario Ue. “C’è ancora chi crede a Borghi? Ma vi sembrano verosimili i minibot? Se si potessero fare, li farebbero tutti”.
Questa “notizia” ha dato la stura al tormentone mediatico per giorni: spaccatura nella Lega! Eccetera. Io lo chiamo tormentone  alla romanesca , ma il senatore Alberto  Bagnai la chiama   “ L’indecorosa gazzarra che sta tenendo banco da qualche ora sui media (e che fra poche ore sarà sostituita dalla successiva indecorosa e infondata gazzarra) “
Frenetica esultanza dell’opposizione:...

lunedì 24 giugno 2019

di Francesco Storace - L’associazione magistrati vuole ancora comandare: chi sbaglia non deve pagare –



    
Ma quanto sono bravi quelli dell’associazione magistrati… Proprio durante la bufera che colpisce una casta intoccabile, se ne escono contro una proposta di legge giusta, che sta per essere varata dal ParlamentoLa firma Enrico Costa di Forza Italia per dire basta ai mille arresti l’anno ingiustificati e senza sanzione per chi sbaglia a imprigionare Tizio o Caio.

Vogliono comandare loro

Se incarceri chi viene assolto devi pagare o no? Almeno una sanzione disciplinare va valutata? Macché, il sindacato dei giudici non ne vuole proprio sentire parlare. Alla faccia di tante chiacchiere spese sull’argomento. La pretesa di comandare sempre loro sulla politica.
Accade che finalmente in Parlamento si metta mano ad una norma essenziale per garantire un principio di civiltà: mi arresti solo se c’è fondatezza e soprattutto se rischio di fuggire, di inquinare le prove o di reiterare il reato. Ma se il reato non l’ho commesso e vengo assolto, perchè tu che mi hai sbattuto in cella senza motivo non devi renderne conto?

Palamara mica l’hanno arrestato, però...

di Claire Edwards - La tecnologia wireless 5G è guerra contro l'umanità

di Claire Edwards   Ricerca globale, 3 giugno 2019

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta nel febbraio 2019.
La divulgazione del 5G - e il suo considerevole rischio per l'umanità - si sta verificando all'interno delle Nazioni Unite. Ciò è dovuto al fatto che Claire Edwards, membro dello staff e informatore di lunga data delle Nazioni Unite, mi ha recentemente contattato con questa potente storia che tocca tutta l'umanità e il nostro futuro condiviso. Guarda l'intervista sopra, o sYouTube qui o su Facebook qui . Josh del Sol Beaulieu
***
I primi otto mesi della seconda guerra mondiale senza combattimenti si chiamava The Phoney War. L'utilizzo di onde millimetriche come tecnologia di comunicazione wireless di quinta generazione 5Gè una guerra telefonica di altro tipo.
Questa guerra fasulla è anche silenziosa, ma questa volta vengono sparati colpi - sotto forma di raggi laser di radiazione elettromagnetica (EMR) da parte di banche di migliaia di minuscole antenne [1] - e quasi nessuno nella linea di fuoco sa che stanno soffrendo in silenzio, seriamente e irreparabilmente.
Nel primo caso, 5G rischia di rendere le persone elettro- ipersensibilità (EHS). [2] Forse era seduto di fronte a due grandi schermi di computer per molti dei 18 anni che ho lavorato all'ONU e che mi ha fatto diventare EHS. Quando l'ufficio delle Nazioni Unite di Vienna ha installato potenti punti di accesso WiFi e cellulare - progettati per servire grandi aree pubbliche - in corridoi stretti con pareti metalliche in tutto il Vienna International Center nel dicembre 2015, sono rimasto malato ininterrottamente per sette mesi....

Migranti, governatore leghista del Friuli minaccia di sospendere Schengen per chiudere la rotta balcanica

Migranti, governatore leghista del Friuli minaccia di sospendere Schengen per chiudere la rotta balcanica

PS: I Francesi Schengen lo hanno gia' sospeso sul confine a ventimiglia. Perche' noi stiamo a guardare mentre i clandestini arrivano in massa?
umberto marabese
-------------------------

Massimiliano Fedriga accusa i paesi europei, in particolare la Croazia, di non fare efficacemente da filtro ai loro confini, lasciando che il problema diventi italiano. Da qui la provocazione di non applicare il trattato. Polemica a distanza con l'ex governatrice Debora Serracchiani.
La “rotta balcanica” è da alcuni decenni una alternativa all’arrivo degli extracomunitari via mare. E così, se si interrompono i flussi da Lampedusa (ma alcuni decenni fa accadde quando venivano fermati i gommoni albanesi), inevitabilmente, nel giro di qualche mese, come in un gigantesco sistema di vasi comunicanti, africani e asiatici cominciano ad affrontare la traversata via terra, per arrivare in Italia. Sta accadendo in Friuli, almeno dall’inizio dell’anno, con un raddoppio di ingressi. E così il governatore leghista Massimiliano Fedriga accusa i paesi europei, in particolare la Croazia, di non fare efficacemente da filtro ai loro confini, lasciando che il problema diventi italiano. E se il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha chiuso i porti, il governatore friulano minaccia di “valutare di richiedere al Governo la sospensione di Schengen”. Ovvero dell’accordo che disciplina la libertà di movimento all’interno dell’area Ue, fissando però i confini esterni...
continua a leggere...
https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/06/23/migranti-governatore-leghista-del-friuli-minaccia-di-sospendere-schengen-per-chiudere-la-rotta-balcanica/5277086/

(Adriano Scianca – La Verità) - Il centurione Fubini contro i ribelli:"Al mio segnale ... scatenate l’infern



(Adriano Scianca – La Verità) – 
Al segnale di Federico Fubini, scatenate l’inferno.
Sembra di vederlo, il vicedirettore del Corriere della Sera nelle vesti di Massimo Decimo Meridio, mentre va alla conquista dei marcomanni nelle foreste germaniche per ordine dell’ imperatore Marco Aurelio/Jean-Claude Juncker.
Gli imperi, del resto, sono così: ogni tanto c’ è una provincia ribelle in cui andare a riportare disciplina col ferro e col fuoco. Solo che nella visione di Fubini, i marcomanni siamo noi. Ecco quindi il nostro affezionatissimo andare a Omnibus su La7 e lasciarsi sfuggire un eloquente lapsus, anche se «sfuggire» e «lapsus» non sono forse le parole giuste, dato che l’ espressione è reiterata: «Non è la prima volta», ha detto Fubini alla trasmissione di La7, «che l’ Unione europea ha una provincia ribelle, c’ è stata la Grecia, la Gran Bretagna, l’ Ungheria, la Polonia, nel tempo ci sono state delle province ribelli. Oggi l’ Italia è la provincia ribelle...

domenica 23 giugno 2019

di Paolo Becchi e Giuseppe Palma - CONTE STUDI: ALLA PROCEDURA DI INFRAZIONE SI RISPONDE CON L’ABOLIZIONE DEL FISCAL COMPACT – Paolo Becchi e Giuseppe Palma

DAL VideoBLOG DI CLAUDIO MESSORA:   Paolo Becchi e Giuseppe Palma
Nei confronti dell’Italia pende una procedura di infrazione per deficit eccessivo. Di cosa si tratta?  La Commissione europea controlla che ciascuno Stato dell’Eurozona rispetti le regole stabilite dai Trattati dell’Unione e tra queste i vincoli di bilancio con essa concordati. Ma di quali vincoli stiamo parlando?  I Trattati istitutivi della Ue, da Maastricht a Lisbona, prevedono che ciascuno Stato dell’Unione possa raggiungere il tetto del 3% del rapporto deficit/Pil, ma sette anni fa un Trattato intergovernativo –  denominato Fiscal Compact o Patto di bilancio europeo – introdusse la regola del pareggio di bilancio (zero spesa a deficit) e la riduzione del rapporto debito pubblico/Pil al ritmo di 1/20 ogni anno. Un Trattato capestro firmato nel 2012 da Mario Monti e ratificato dall’allora maggioranza parlamentare Pd-Pdl (asse politico Alfano-Bersani-Casini).
Dal 2014 in avanti abbiamo peraltro fatto più di zero ma pur sempre meno di 3 nel rapporto deficit/Pil, mentre il rapporto debito pubblico/Pil – nonostante le pesanti misure di austerità inaugurate dal governo Monti – è continuato a salire, passando dal 116,4% del 2011 al 131,2% del 2017. Tutto tollerato sino a ieri…

Di Dr. Leon Tressell --Storia della Seconda Guerra Mondiale: L'atterraggio del D-Day, "L'operazione Bagration" dell'Armata Rossa, estate del 1944


Ricerca globale, 23 giugno 2019


La controversa visita del presidente Trump nel Regno Unito terminò con la sua partenza in Normandia per celebrare il 75 °  anniversario dello sbarco del D-Day. Trump si è riunito con altri leader occidentali per la solita foto op che non includeva i leader di Russia e Cina che non erano nemmeno stati invitati, nonostante i loro paesi abbiano perso rispettivamente 27 milioni e 20 milioni di morti durante la seconda guerra mondiale.
Nel suo discorso Trump ha celebrato il sacrificio e l'eroismo dei soldati alleati che hanno contribuito a liberare la Francia dal controllo nazista. Ha ringraziato gli alleati occidentali americani affermando "il nostro legame è indissolubile". Non c'era menzione dell'alleato sovietico dell'America nell'est. L'Unione Sovietica fece enormi sacrifici e il decisivo contributo alla sconfitta della Wehrmacht tedesca durante l'estate del 1944.
L'incapacità di Trump di riconoscere il ruolo dell'Unione Sovietica si accorda con la narrativa occidentale secondo cui gli sbarchi del D-Day hanno svolto il ruolo fondamentale nel provocare la sconfitta della Germania nazista, ignorando completamente il ruolo dell'Armata Rossa sovietica.
Racconti in competizione sull'importanza del D-Day..

Ostia, sorprende ladri in casa e viene colpito con un cacciavite: è grave

Ostia, sorprende ladri in casa e viene colpito con un cacciavite: è grave

PS: << Ostia, sorprende ladri in casa e viene colpito con un cacciavite: è grave>>...i "buonisti x sempre" difendono questa gente. Dal Papa che li riceve in vaticano , al PD che da loro tutto gratis, a Fico che dedica loro la festa del 2 giugno! ...pensate a come siamo messi bene!

umberto marabese
---------------------------
E' in gravi condizioni al San Camillo di Roma il 21enne di Ostia Antica al quale è stato perforato un polmone dai tre banditi entrati in casa per svaligiarla. Il giovane, intorno a mezzogiorno, è stato svegliato dal trambusto proveniente da una camera. Nel faccia a faccia con i ladri, due uomini e una donna rom, ha avuto la peggio. Nella colluttazione, però, ha strappato a uno dei tre il lembo di una t-shirt. I rapinatori, in fuga, sono stati anche visti da alcuni testimoni che hanno fornito elementi agli investigatori per la loro identificazione.
E' caccia ai tre rapinatori nelle campagne del litorale romano. Il raid in villa si è consumato all'ora di pranzo; probabilmente i ladri credevano che in casa non ci fosse nessuno. E alla reazione del giovane hanno reagito colpendolo con il cacciavite usato per forzare le finestre...

L'AntiDiplomatico - Vladimir Putin e Xi Jinping..." La diplomazia del panda"...

La diplomazia del panda

Mentre gli Stati Uniti intimidiscono decine di Paesi nel mondo, due coccolati panda giganti cinesi, un maschio di tre anni di nome Ru Yi e una femmina di un anno più giovane, di nome Ding Ding, si sistemavano nella nuova casa nel leggendario Zoo di Mosca. Masticando germogli di bambù e, ovviamente, godendosi l’attenzione senza precedenti, i due esemplari di iconici orsi cinesi erano “proprio lì”, di buon umore, rendendo il mondo circostante più gentile e sicuro.

Come riportato dal RT: “Dopo i colloqui ufficiali al Cremlino, Vladimir Putin e Xi Jinping andarono allo zoo di Mosca per incontrare i due panda giganti consegnati dalla Cina come “segno di rispetto e fiducia”. “Quando parliamo di panda, un sorriso appare sui nostri volti”, aveva detto Putin ai giornalisti durante la conferenza stampa… ”

Mentre i panda sono ben curati, due grandi Paesi, Cina e Russia, sono ora affiancati, uniti e cooperanti su innumerevoli fronti. Sia gli Stati che i loro leader sembrano arrivare a conclusioni simili, identificando obiettivi analoghi: dalla ricerca scientifica che porterà benefici al nostro intero pianeta, alla “civiltà ecologica” e protezione dell’ambiente, dal settore energetico, all’efficacia e saggia estrazione delle risorse. Dalla difesa contro l’occidente sempre più aggressivo, a programmi e scambi culturali ed istruttivi significativi. Non sembra esserci alcun campo in cui le due nazioni non possano complimentarsi e cooperare, trovando grandi vie a beneficio dei cittadini e del mondo: tecnologia della comunicazione, media, industria aeronautica, industria automobilistica, ma anche enormi progetti come la BRI cinese (Belt and Road Initiative) e la russa “Arctic road”...

Ispettorato del lavoro. L’85% delle cooperative "ROSSE - PD" ispezionate in Emilia Romagna risultano irregolari




Ispettorato del lavoro. L’85% delle cooperative ispezionate in Emilia Romagna risultano irregolari. Ma il fenomeno è diffuso e senza freni in tutta Italia. Cooperative che sfruttano i lavoratori. Irregolarità dilaganti e lavoro nero. 

(di Antonio Amorosi -affaritaliani.it)
 Dacci oggi le nostre cooperative quotidiane. Schiavizzano chi ci lavora, prendono in appalto il personale che poi affittano ad altre imprese, e se pagano lo fanno “in nero” o assoldando “in nero”. E’ il mondo delle nuove cooperazione, esploso soprattutto negli ultimi 25 anni in Italia e che l’ennesimo controllo dell’Ispettorato del lavoro, anche nel piccolo, fa emergere. Tanto più nel cuore della sinistra e delle cooperative stesse, l’Emilia Romagna, dove le irregolarità riscontrate dai vari Ispettorati locali impegnati sul campo raggiungono percentuali da capogiro.
A Parma ne sono state trovate tre irregolari e su 70 cooperative ispezionate nel primo trimestre del 2019 61 risultano non in regola. 45 su 71 di queste applicavano anche un contratto non negoziato dalle associazioni imprenditoriali e sindacali maggiormente rappresentative....