Pagine

sabato 30 aprile 2016

PdiR(enzi) contestato a Reggio Calabria: “Serve lavoro”. Lui: “Polemiche del mondo dei no”


30 aprile 2016 - Per l’inaugurazione del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, uno dei più prestigiosi d’Italia che ospita tra le tante opere i Bronzi di Riace, il premier Matteo Renzi ha preferito entrare dalla porta di servizio a causa di centinaia di lavoratori che hanno protestato. Dal presidio delle organizzazioni sindacali della Cgil e dell’Usb l’accusa rivolta a Renzi è stata chiara: “Questa terra non ha bisogno di passerelle ma di lavoro“. E ci sono stati momenti di tensione quando i contestatori hanno capito che Renzi non sarebbe passato dall’ingresso principale. “C’è la gente che sta morendo di fame e qui si fanno le inaugurazioni“, dicono i lavoratori che aggiungono: “È una vergogna: Stato italiano, Stato di merda. Questa terra non ha bisogno di passerelle ma di lavoro”. Intanto all’interno del Museo, durante il suo intervento, Renzi si è scagliato contro chi lo contesta: “Se vogliamo che non solo il Crotone torni in serie A, ma che lo faccia l’intera Calabria, dobbiamo prendere un impegno tutti insieme. Per i prossimi due anni – ha detto - mettiamo da parte le polemiche e lasciamole ai professionisti che vivono nel mondo dei no. Dico solo basta a chi racconta il Sud come un luogo dove va tutto male. A questi io dico di provare a dire per una volta sì”. Poi il premier ha firmato il Patto per la Calabria e per Reggio Calabria con il governatore Mario Oliverio e con il sindaco Giuseppe Falcomatà.------------

Maurizio Blondet - Marò Italiani uccisi in agguato in Libia? Roma smentisce.... Tutto previsto!


Convoglio militare italo-britannico cade in agguato in Libia

Lo ha affermato il sito ebraico DEBKA, notoriamente vicino al Mossad.
Rapida traduzione:
“Il convoglio di Marines italiani,  con le forze speciali britanniche e le truppe libiche era in viaggio dalla città nord-occidentale di Misurata verso la roccaforte ISIS di Sirte, che si trova 273 chilometri a sud-est, quando è caduto in un’imboscata e duramente colpito dalle forze ISIS.
Ci sono stati uccisi e feriti fra le  truppe italiane, mentre  mancano informazioni se ci sono state vittime inglesi. Alcuni rapporti dicono che membri delle forze occidentali sono stati fatti prigionieri da ISIS, ma devono ancora essere identificati.
E ‘possibile che eventuali ostaggi  siano in mano alle  “Forze Armate libiche”, una milizia comandata dal generale Khalifa Belqasim Haftar, un libico che ha la cittadinanza americana”.
 [vero che Haftar è americano.  La frase di DEBKA è ambigua, vuole incolparlo.  Può avere i suoi motivi. Nota di Blondet]

“Secondo le informazioni delle fonti di DEBKAfile,  veicoli imbottiti di esplosivo  si sono affiancati al convoglio che trasportava  le truppe italiane e britanniche e si sono fatti esplodere. Poi kamikaze hanno attaccato  il gruppo ed altri combattenti ISIS il convoglio,   tempestandolo di colpi di mortaio e di mitragliatrice pesante. Le forze occidentali sono riuscite a svincolarsi solo dopo l’intervento di aerei ed elicotteri italiani ed inglesi....

Grazie al "PdiR(enzi):«Una miseria, mi vendo la macchina» È arrivata la prima busta arancione

 

Roberta, 53 anni, operaia in cassa integrazione, ha ricevuto la lettera che dice quando potrà lasciare il lavoro e a quanto ammonterà l’assegno. Sperava meglio ma dice che l’iniziativa è utile perché apre gli occhi alla gente. E adesso voterà in un altro modo. ROMA «Mi è arrivata il giorno del compleanno del mio figliolo. A lui non ho detto nulla, non gli volevo rovinare la festa. Ma a me la giornata l’ha guastata. Eccome se l’ha guastata». Roberta Ciofi, 53 anni, è un operaio di terzo livello della Balducci di Montecatini, fabbrica di scarpe per bambini, quella delle mitiche correttive. Anzi, era. Perché la Balducci è stata travolta dalla crisi ed è condannata alla chiusura. Lei è in cassa integrazione da marzo. E due giorni fa ha trovato nella cassetta delle lettere, tra una bolletta e un volantino, pure la busta arancione dell’Inps, quella che dice quando andrai in pensione e quanto prenderai. Come è andata?.

«Mio marito si è deciso a vendere la macchina. Altrimenti non ce la si fa. E già avevamo tagliato il riscaldamento a casa, passando al pellet per risparmiare un po’. Poi dici che l’economia non gira».
Pensava di prendere di più, quindi.
«E certo. Qui dice che io posso andare in pensione nel 2020 con 1.198 euro lordi al mese. Netti sono meno di mille. Oppure posso arrivare a 2.197 euro, sempre lordi, ma devo resistere fino al 2031. Ma quanto vogliono che lavori questi qui? Io ho cominciato che avevo 14 anni e mezzo. Senza contare che la fabbrica chiude e, anche volendo, chi mi si prende?».
Scusi, ma quanto era il suo stipendio?
«Sui 1.400 netti. Ma prima guadagnavo meglio e i contributi li ho sempre pagati. Certo, se penso a mio figlio, non mi posso lamentare».....

Maurizio Blondet - 11 Settembre: l’uomo di Washington accusa Israele...

 Preferisce vecchie foto...
Accusa   i neocon con nomi e  cognomi:  Paul Wolfowitz allora  viceministro al Pentagono, l’israelo-americano Michael Chertoff, il rabbino Dov Zakheim (numero 3 al Pentagono) di essersi infiltrati nel governo Bsh jr. e di aver organizzato, su istigazione di Israele,  il mega attentato dell’11 Settembre 2001.
E non è un complottista marginale: è stato  un alto funzionario del Dipartimento di Stato da Nixon a Carter a Bush-padre, esperto in guerra psicologica,  attore in operazioni coperte (come l’uccisione di Moro) per conto degli Stati Uniti. Membro fino al 2012 del Council on Foreign Relations, quindi dell’élite dell’Establisment.  Né lo si può accusare di avere come motivazione l’antisemitismo: i suoi genitori erano ebrei russo-polacchi fuggiti alla Shoah, lui ha scritto persino una biografia di sua “mamma yiddish”, Teodora.  E’ Steve Pieczenik.
Una vecchia conoscenza  anche per l’Italia, come vedremo.
Steve Pieczenik ha detto tutto il 21 aprile 2016, intervistato da Alex Jones, creatore del sito InfoWars: il video-intervista, di 47 minuti, è stato diffuso, probabilmente non a caso,  nel pieno  della campagna  americana  per incolpare la monarchia saudita del mega-attentato dell’11 Settembre, con la minaccia di pubblicare le 28 pagine del  rapporto della Commissione Senatoriale  sul 9/11, segretate da Bush jr. proprio perché mostrerebbero il coinvolgimento dei sauditi ai più alti livelli.
Steve Pieczenik corregge: sì, c’è stato la cooperazione di “agenti sauditi”, ma il mandante principale è Israele,  insiste nell’intervista.  Egli si dichiara disposto a testimoniare sotto giuramento davanti a un tribunale federale e rivelare lì le sue fonti, fra cui (dice) “un generale”.
Preferisce vecchie foto...
Preferisce  sue vecchie foto…
L’importanza del testimone non può essere sottovalutata. Il dottor Pieczenik  (è psichiatra)  fu in Italia nel marzo del 1978  e per tutti i 55 giorni del sequestro di Aldo Moro da parte delle BR; speditovi dall’allora segretario di Stato Cyrus Vance,   si inserì nel Comitato di Crisi allestito da Cossiga allora  ministro dell’Interno (a fianco del criminologo Franco Ferracuti, l’esperto in difesa e sicurezza Stefano Silvestri, una grafologa e il magistrato Renato Squillante); ufficialmente per dare la sua esperta assistenza al salvataggio del politico italiano e negoziare con le Brigate Rosse. In realtà, come a rivelato in un libro nel 2008,  per assicurarsi che Moro non ne uscisse vivo: gli Usa avevano deciso che Moro doveva essere “sacrificato” per garantire “la stabilità dell’Italia” (nella Nato).....

“Sacrificammo Aldo Moro”.....

Ultimi mesi di scuola: Ci sono gli esami in vista, cresce l'ansia? Ti serve un aiutino?...


Associazione Terra Comune
http://tcterracomune.wordpress.com;    associazioneterracomune@gmail.com
FB: Associazione Terra Comune
SUGLI ULTIMI MESI DI SCUOLA PESA
LA  FATICA DELL’ANNO?
LE ENERGIE si DISPERDONO e lo STUDIO VACILLA… PROPRIO ORA???
Ci SONO gli ESAMI in vista e CRESCE L’ANSIA??
altro che .. compiti
speciale fine anno scolastico
L’Associazione Terra Comune,  mette a disposizione per i propri associati e per chi fosse interessato, uno spazio aperto in cui i bambini che frequentano le elementari e i ragazzi delle medie, possono fare i compiti in piccoli gruppi, supportati dai nostri esperti di apprendimento e di gestione delle emozioni.
Ancora un mese di buon impegno può aiutare a portare 
a termine in modo positivo l’anno!!    
… senza restare indietro!
… senza pensare a un’estate di lotte per studiare e recuperare!!!
il sabato dalle 14,30 alle 16,30 per elementari e medie.
e inoltre: 
lunedì 2 e 9 maggio  & giovedì 12, 19, 26 maggio:
       dalle 15 alle 17 per gli studenti delle medie
       dalle 17 alle 19 per le elementari 
in Via G. Perotti, 54 a Grugliasco
Per informazioni o prenotazioni, telefonare al 327 1955371 e
al 335 6495477 oppure scrivere alla E mail associazioneterracomune@gmail.com
A richiesta siamo disponibili per lezioni individuali e accompagnamento 
all’esame di maturità.
 ----------------------------------------

PS: Ricevo, copio, incollo e pubblico.

venerdì 29 aprile 2016

Verdini:“Così discuteremo le leggi prima di votarle”... da oggi al tavolo con la maggioranza... !



PS:  Tra Verdini ed il PD non può esserci un destino diverso . Con un curriculum come il suo Verdini non poteva che essere accolto a braccia aperte. Sono fatti l'uno per l'altro. Basta incontrarsi al buio di nascosto ed in incognito. E' giunta l'ora di fare outing. . Da oggi in poi tutto avverrà alla luce del sole.
PS.
Ma non ditelo a Mattarella altrimenti come fa a far finta di nulla.

 umberto marabese
-------------------
Il senatore condannato per concorso in corruzione e imputato in 5 processi, ex pontiere del Patto del Nazareno, si è visto con una delegazione dem a Montecitorio e ha concordato nuove modalità per poter analizzare i provvedimenti prima che arrivino in Aula: "Non siamo in maggioranza e non siamo all'opposizione. Siamo in paradiso". Poi ha evitato di entrare nel merito delle domande sulla prescrizione: "Io sono imputato, non posso parlare di giustizia. Mi difendo nei tribunali". I verdiniani da oggi in poi parteciperanno alle riunioni dei gruppi di maggioranza per esaminare le proposte di legge e gli emendamenti prima di andare in Aula. Se non è un invito al governo, poco ci manca. “Siamo in paradiso”, ha commentato Denis Verdini uscendo dall’incontro con la delegazione dem a Montecitorio. “Non siamo in maggioranza. L’opposizione dice che non siamo all’opposizione, noi siamo in paradiso“. L’ex pontiere del Patto del Nazareno, senatore imputato in 5 processi e condannato per concorso in corruzione per la ristrutturazione della Scuola dei Marescialli di Firenze, ha lasciato Forza Italia dopo la rottura tra Berlusconi e Renzi per formare il gruppo Ala che sostiene il governo e che più volte è stato decisivo per far passare alcuni testi di legge. Al momento conta 20 componenti ed è il terzo gruppo di maggioranza al Senato: solo il 28 aprile ha raccolto l’adesione di un cosentiniano doc (Antonio Milo) che ha ritrovato altri senatori (come Vincenzo D’Anna e Ciro Falanga) vicini all’ex sottosegretario Nicola Cosentino, attualmente in carcere perché accusato di concorso esterno alla camorra....
continua a leggere...
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/04/29/governo-verdini-incontra-delegazione-pd-parteciperemo-alle-riunioni-della-maggioranza-sui-ddl/2682829/

Maurizio Blondet - Onu s’indigna a comando. Per Aleppo, non per i morti del Donbass


Bombe del governo siriano su Aleppo. Colpito un ospedale, molti morti civili.  Insorge, s’ indigna il segretario generale dell’ONU  Ban  Ki Moon:  “E necessario che venga fatta giustizia di questi crimini”.  Il responsabile del gruppo di lavoro dell’Onu per l’assistenza umanitaria, Jan Egeland, ha detto che ‘le prossime ore’ saranno cruciali per il futuro di ‘milioni di persone’ che dipendono dagli aiuti umanitari .
Si  configura il casus belli tanto atteso  da Washington per un “intervento umanitario” contro Siria e Russia. I media non spiegano bene il motivo di tanta   compassione: Aleppo viene bombardata perché è tenuta da Al Nusra, i terroristi preferiti da Barak Hussein Obama, per non parlare di Hollande (“Sul terreno, fanno un buon lavoro”,  disse di Al Nusrah  il ministro degli esteri Fabius). Essi sono terroristi wahabiti al pari dell’IS, e tengono la popolazione di Aleppo (quel che ne resta) sotto il regime del terrore.
Molto minore compassione –  anzi nessuna, silenzio completo – su ciò che ha fatto il regime di Kiev sui  civili del Donbass. Nella notte del mercoledì, qualcuno dei suoi eroi ha sparato  colpi d’artiglieria su una colonna di vecchie auto ferme, che aspettavano si aprisse  il posto di frontiera fra il Donbass e l’Ucraina, ad Elenovka. Quattro morti, fra cui una donna incinta, otto feriti, un ospedale danneggiato e  sette case vicine.
E’ stato violato il cessate il fuoco.
I pochi punti di passaggio fra la ‘repubblica’ separatista e l’Ucraina sono ovviamente chiusi di notte. La gente arriva in piena notte ed attende, dormendo in macchina, il mattino. Non sapevano che qualche ore prima  l’artiglieria di Kiev aveva effettuato qualche tiro di aggiustamento (almeno tre a giudicare dai crateri) proprio per perfezionare le coordinate di tiro sul posto di blocco.  E la vigilia, avevano alzata un drone per ricognizione della zona. Quindi è stata una strage deliberata, a freddo.....

Barak Obama Richiede Assistenza Per Una Possibile Guerra Contro La Russia


Secondo il Deutsche Wirtschafts Nachrichten (News di economica tedesca), il 23 aprile , il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha “chiesto il dispiegamento  attivo della Bundeswehr  [forze armate della Germania, compresa la loro Esercito, Marina e Air Force] per i confini orientali della NATO” in Polonia e le repubbliche baltiche, di aderire alla quadruplicazione delle forze americane in quei siti, e nei pressi di quei confini della Russia. (Si tratta di una violazione estrema di ciò che leader russo Mikhail Gorbachev ha accettato quando ha dato fine  all’Unione Sovietica e alla sua organizzazione specchio NATO il Patto di Varsavia, ma in realtà è culminato in un processo che ha avuto inizio poco dopo aver accettato i termini americani , che comprendeva il fatto che la NATOnon muovesse un pollice verso est.”)
Inoltre, DWN riporta che il 25 aprile, il presidente degli Stati Uniti terrà un “incontro al vertice” aHannover Germania con i leader di Germania (Angela Merkel), Italia (Matteo Renzi), Francia (Francois Hollande), e la Gran Bretagna (David Cameron) . L’obiettivo presunto di questo incontro è quello di stabilire nei paesi della NATO confinanti con la Russia, una forza militare di tutti e cinque i paesi che fanno capo a questi leader, una forza che minaccia la Russia, con l’invasione, se la NATO decide in seguito che alla ‘minaccia della Russia’ si possa ‘rispondere’ militarmente.
La NATO accerchia la Russia con forze ostili, presumibilmente difensive, contro la Russia – definita operazione non offensiva. Nel corso del 1962 nella crisi missilistica cubana, l’America del presidenteJFK non ha ritenuto il piano del dittatore sovietico Nikita Krusciov di basare missili nucleari a Cuba essere ‘difensivi’ da parte dell’URSS – e oggi nemmeno il presidente russo Vladimir Putin considera l’operazione molto più grande degli Stati Uniti, del accerchiamento  della  Russia con tali armi,  essere ‘difensivo’ e non offensivo. Il governo degli Stati Uniti e la NATO, agiscono come se fosse la Russia ad accerchiarli, mentre in realtà è la Russia ad essere accerchiata – e i relativi media trasmettono ‘News‘ con questa bugia come se dovesse essere presa sul serio, ma i fatti dicono che è una menzogna; in realtà, la NATO si è già estesa fino ai confini occidentali della Russia....

blog di Beppe Grillo - Pensionati al collasso, #RenziScappa



PS:  Leggete bene e imparatelo a memoria nel caso un "pidiessino" vi dica di votare Pd o quanto è "bravo PdiR(enzi): <<Secondo l'ultimo rapporto Inps 11,5 milioni di assegni previdenziali (6 su 10) sono inferiori ai 750 euro, con l'Istat che fissa a 780 euro mensili la soglia di povertà.>>
 umberto marabese
------------------------

di M5S Senato
Da qualche settimana si sta rialzando un polverone di annunci e voci di corridoio sulle pensioni. Prima il Bomba è uscito con il solito bonus, che questa volta sarebbe erogato ai pensionati minimi, mentre oggi Padoan parla di maggiore flessibilità in uscita dal lavoro e di contributo del sistema creditizio alle pensioni del futuro. Tanta confusione per nascondere la realtà: i pensionati sono sotto attacco da diversi anni, vedono la pensione assottigliarsi sempre più anche a causa dei rincari di tasse e bollette e il Governo in carica non ha fatto nulla per invertire la marcia, anzi. Scappa dalle sue responsabilità a gambe levate come il Bomba a Pisa. Il MoVimento 5 Stelle non vuole lasciare nessuno indietro e con il Reddito di Cittadinanza la pensione minima aumenterà fino a 780 euro.
Le riforme delle pensioni dal '95 a oggi
Dopo le riforme restrittive del centro-sinistra e dei governi tecnici - a partire da quella Amato del 1992, e continuando con la riforma Dini (1995), Prodi (1997) e Padoa Schioppa (2007) - nel 2011 è intervenuta la riforma Fornero: è salita ancora l'età pensionabile e i requisiti previdenziali delle donne sono stati equiparati a quelli degli uomini.
In questo modo, a partire dal 2018 sia uomini che donne potranno andare in pensione solo a partire dai 66 anni e 7 mesi,.....

‘Ndrangheta, ex assessore DelrioPd: “Immobiliare drogato, giudici non hanno saputo vedere e politica non ha voluto”



Parla Angelo Malagoli, tra il 1995 e il 2004 assessore all'urbanistica per il Pds a Reggio Emilia: "Mi chiedo perché in quegli anni non ci si sia preoccupati della situazione. C'erano aziende calabresi che duravano lo spazio di una costruzione". Il M5s ne ha chiesto l'audizione in Antimafia con gli ex sindaci Delrio e Antonella Spaggiari (1991-2004) e alla dirigente dell'Urbanistica tra il 2004 e il 2014, Maria Sergio. E su quest'ultima ha commentato: "Inverosimile che l'ex primo cittadino e ora ministro non sapesse che era di Cutro".
 “Nel 2004- 2005 cominciano ad arrivare a Reggio Emilia una serie di imprese calabresi fondate ad hoc e che duravano lo spazio di una costruzione”. “Il mercato immobiliare era drogato”. “La magistratura non ha saputo vedere e la politica non ha voluto”. A parlare è Angelo Malagoli, tra il 1995 e il 2004 assessore all’urbanistica per il Pds, Partito democratico della sinistra. Una delle memorie storiche della politica cittadina, ma soprattutto del boom edilizio di una decina di anni fa. Il boom in cui – oramai è un dato storico – prosperò anche la ‘ndrangheta. Malagoli è anche il padre del Prg, il Piano regolatore generale del 2001, quello in vigore ai tempi dell’esplosione del mattone. Quando nel 2004 Graziano Delrio diventa sindaco (il primo “non comunista”), Malagoli, politicamente lontano dal nuovo primo cittadino, resta in giunta, ma viene spostato all’assessorato all’immigrazione e nel 2007 mandato a dirigere l’azienda dei trasporti. Secondo molti a Reggio, nei suoi anni all’urbanistica si costruì troppo. Il Movimento 5 stelle ne ha chiesto l’audizione in commissione parlamentare antimafia, assieme agli ex sindaci Delrio e Antonella Spaggiari (1991-2004) e alla dirigente dell’Urbanistica tra il 2004 e il 2014, Maria Sergio. Quest’ultima, moglie dell’attuale sindaco Luca Vecchi (Pd), sentita dai pm come persona informata sui fatti nell’inchiesta Aemilia nel 2013, spiega che negli anni precedenti al 2004 a Reggio si era costruito troppo. Malagoli però pensa che il boom edilizio “drogato” è arrivato dopo...
continua a leggere... 
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/04/29/ndrangheta-ex-assessore-giunta-delrio-immobiliare-drogato-giudici-non-hanno-saputo-vedere-e-politica-non-ha-voluto/2675930/ 

Libia, il governo: "Fermare offensiva anti-Isis su Sirte"...se il buon dì si vede dal mattino...!

Libia, il governo: "Fermare offensiva anti-Isis su Sirte"

PS: <<Libia, il governo sostenuto da il "DucettoPdR(enzi)": "Fermare offensiva anti-Isis su Sirte"...se il buon Governo si vede già dal primo divieto...!...a fine giornata come sarà il tramonto?
umberto marabese
---------------------
Al Sarraj ha chiesto di interrompere lʼavanzata "fino a quando non verrà nominato un comando congiunto"

Il Consiglio presidenziale libico guidato da Fayez al Sarraj chiede alle forze di Khalifa Haftar e a quelle di Misurata di interrompere l'avanzata anti-Isis verso Sirte. Con un comunicato il Consiglio chiede lo stop "fino a quando non verrà nominato un comando congiunto per l'offensiva", avverte che ogni infrazione verrà considerata una violazione delle leggi militari e invita a non usare la lotta al terrorismo per ottenere profitti personali.
Il consiglio presidenziale libico esprime inoltre la propria preoccupazione sul fatto che la battaglia per liberare Sirte dall'Isis si risolva in un conflitto armato tra le fazioni in campo, i militari di Haftar e le milizie di Misurata (divise da un'aspra rivalità), che potrebbe "trascinare il Paese in una guerra civile" di cui l'unico beneficiario sarebbe proprio l'Isis.

giovedì 28 aprile 2016

Mikhail Klementiev - Le forze di sicurezza russe propongono di abbandonare il liberalismo


Alexander Bastrykin, il presidente del comitato investigativo della Russia
© Sputnik. Mikhail Klementiev

Il presidente del comitato investigativo della Russia Alexander Bastrykin ha esortato a riconsiderare i principi della politica statale della Russia. Uno dei servizi di sicurezza fondamentali propone di abbandonare "il gioco di pseudo democrazia e pseudo valori".

I cambiamenti su larga scala nelle legge dovrebbe trasformare il paese in una democrazia non liberale. I tesi di aprile di Bastrykin sono stati presentati in un articolo appositamente scritto per il settimanale "Kommersant — Vlast".
Le proposte simili sono ripetutamente espresso dalle varie forze della sicurezza, e rappresentanti della parte patriottica dell'élite russa, ma più attivo in questo settore nella sfera pubblica è il capo del comitato. In particolare è stato lui il direttore principale dell'idea di rinunciare ai vantaggi del diritto internazionale sul diritto interno.
La geopolitica del conflitto...

Pepe Escobar - Sedersi, rilassarsi, e godersi il thriller di olio




di Pepe Escobar per RT

Il famoso adagio di Hollywood - 'nessuno sa niente' - sembra applicarsi perfettamente al corrente di turbolenze nel mercato del petrolio. Così, nel tentativo di chiarire dove l'economia globale di petrolio si sta dirigendo verso, cerchiamo di impegnarsi in una battaglia degli analisti del petrolio.Basandosi su questi analisti del petrolio (OA) non significa necessariamente che vi verrà consegnato risposte chiare, ma forse con un po 'di fortuna si vedrà un raggio di luce.L'Arabia Saudita sta dicendo che essi stanno alzando la produzione di petrolio a 12 milioni di barili al giorno. Questo è altamente discutibile. La Russia sta dicendo che essi possono aumentare la produzione di petrolio a 13 milioni di barili al giorno. tagli OA1 al punto: "Entrambi sono bluff. I prezzi sono in continuo aumento. Questo significa che nessuno li crede ".OA2 calci, ricordando che "il prezzo del petrolio sta tenendo a causa dei botti di 1,5 milioni al giorno tirato fuori dal mercato da uno sciopero in Kuwait di circa 10.000 lavoratori. Che tagliano i loro 3 milioni di barili al giorno di produzione a metà. Ora stanno andando di nuovo a lavoro. Eppure, il prezzo del petrolio continua ad aumentare. "...

Giulietto Chiesa - Perché l'Occidente ha paura di Putin? Intervista a Giulietto Chiesa


Intervista a Giulietto Chiesa - La russofobia occidentale non è un fenomeno nuovo. Quali sono le peculiarità della 'Russofobia 2.0' o 'Putinfobia'?
Intervista di Irma Loredana Galgano a Giulietto Chiesa.

Putinfobia di Giulietto Chiesa (edito da Piemme) è un libro che analizza la paura che l'Occidente ha sempre provato nei confronti della seconda potenza mondiale: l'Unione Sovietica, ora diventata Russia.

Come sua consuetudine, Chiesa presenta dati e fatti secondo un criterio spazio-temporale che fin da subito lascia intendere al lettore che ben altro si chiarirà con la lettura del libro.

Si può essere d'accordo con le posizioni di Giulietto Chiesa o non condividerle, ma non si può negare che seguire il suo ragionamento conduce, inevitabilmente, ad allargare il proprio orizzonte, a porsi delle domande, a cercare delle risposte... come se all'improvviso, dopo aver sempre osservato il mondo dalla stessa postazione, si venisse catapultati nello spazio e lo si potesse osservare da lì, il nostro pianeta. Ogni cosa acquista una prospettiva nuova, differente.

Per Chiesa, la Russia potrebbe essere uno straordinario ponte di collegamento dell'Occidente con l'Asia e il resto del mondo ma ciò non accade perché gli occidentali non vogliono questo.....

A Roma, Guido Bertolaso si ritira...

 

Forza Italia, che aveva promosso la sua candidatura a sindaco di Roma, sosterrà invece Alfio Marchini.

Guido Bertolaso, ex capo della Protezione Civile, ha ritirato la sua candidatura a sindaco di Roma. Forza Italia, che l’aveva promossa e sostenuta fin qui, sosterrà invece la candidatura dell’imprenditore Alfio Marchini. Di seguito il comunicato diffuso da Forza Italia dopo una riunione dei suoi dirigenti:
Il nostro obbiettivo è vincere per dare ai romani un governo della città all’altezza della capitale d’Italia. Oggi la situazione di Roma è drammatica, e bisogna adottare delle soluzioni urgenti: per noi è insopportabile assistere allo stato di progressivo declino che sta conducendo Roma al collasso definitivo. Abbiamo preso atto che per vincere occorre una proposta unitaria delle forze moderate e liberali, con un forte spirito civico: una risposta fuori dalle logiche di partito e dagli interessi dei partiti. Per questo, con il dottor Guido Bertolaso abbiamo deciso di sostenere e fare nostra la candidatura dell’ingegner Alfio Marchini. Non è una scelta nuova. Marchini era stato la nostra prima opzione, ed era caduta per i veti posti da un alleato della coalizione.
Per questo avevamo chiesto a Guido Bertolaso il sacrificio di scendere in campo per unire il centro-destra, con il consenso di tutti. Non per colpa sua, né per scelta nostra, quella che era nata come una soluzione unitaria oggi è diventata una candidatura divisiva. Non possiamo permettere che i romani si trovino a scegliere fra la continuità della disastrosa gestione del Pd e l’avventurismo irresponsabile dei Cinque Stelle. Con la stessa generosità e spirito di servizio con cui Guido Bertolaso aveva messo da parte progetti molto importanti per candidarsi a sindaco, oggi si è reso disponibile a ritirare la sua candidatura per convergere su quella nelle migliori condizioni per vincere. Per due volte, ha dimostrato grande responsabilità e amore per la città di Roma, che non dimenticheremo. D’altronde Roma e l’Italia avranno ancora bisogno di lui....

Damasco denuncia unʼ"invasione" da parte degli Usa: 150 soldati americani sbarcati in Siria.

  

 PS: Se verrà confermata questa notizia, sarà l'unizio di una terza guerra mondiale.  Stavolta cercata e voluta dai..."vostri alleati"...americani: l'ultimo sussulto del Premio Nobel per la pace Barak Obama.
umberto marabese
----------------------
28 aprile 2016 - ore 16:21
Secondo il ministero degli Esteri siriano i soldati americani sono sbarcati nel nord-est del Paese, in una base gestita da tempo dalle forze curde che combattono lʼIsis con il sostegno americano.
Il governo di Damasco ha denunciato un "chiaro atto di aggressione" da parte delle truppe americane, spiegando che 150 soldati Usa sono entrati nel nord della Siria. Nei giorni scorsi fonti di stampa arabe avevano detto che si trattava di una prima parte dei 250 militari che il presidente Barack Obama aveva detto di voler inviare nel Paese. 

Secondo il ministero degli Esteri di Damasco, i soldati americani sono sbarcati a Rmeilan, in una base gestita da tempo dalle forze curde che combattono l'Isis con il sostegno degli Usa. La stessa fonte ha affermato che si tratta di una "flagrante violazione della sovranità siriana" e ha fatto appello alla comunità internazionale perché ponga fine a quello che descrive come un "attacco diretto".

A febbraio l'Osservatorio nazionale per i diritti umani aveva fatto sapee che nella stessa base di Rmeilan era arrivato l'inviato speciale Usa per la lotta all'Isis, Brett McGurk, per incontrare i dirigenti delle forze curde.---

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/damasco-denuncia-un-aggressione-da-parte-degli-usa-150-soldati-americani-sbarcati-in-siria_3005538-201602a.shtml

Ultimi mesi di scuola: Ci sono gli esami in vista, cresce l'ansia? Ti serve un aiutino?...



Associazione Terra Comune
http://tcterracomune.wordpress.com;    associazioneterracomune@gmail.com
FB: Associazione Terra Comune
SUGLI ULTIMI MESI DI SCUOLA PESA
LA  FATICA DELL’ANNO?
LE ENERGIE si DISPERDONO e lo STUDIO VACILLA… PROPRIO ORA???
Ci SONO gli ESAMI in vista e CRESCE L’ANSIA??
altro che .. compiti
speciale fine anno scolastico
L’Associazione Terra Comune,  mette a disposizione per i propri associati e per chi fosse interessato, uno spazio aperto in cui i bambini che frequentano le elementari e i ragazzi delle medie, possono fare i compiti in piccoli gruppi, supportati dai nostri esperti di apprendimento e di gestione delle emozioni.
Ancora un mese di buon impegno può aiutare a portare 
a termine in modo positivo l’anno!!    
… senza restare indietro!
… senza pensare a un’estate di lotte per studiare e recuperare!!!
il sabato dalle 14,30 alle 16,30 per elementari e medie.
e inoltre: 
lunedì 2 e 9 maggio  & giovedì 12, 19, 26 maggio:
       dalle 15 alle 17 per gli studenti delle medie
       dalle 17 alle 19 per le elementari 
in Via G. Perotti, 54 a Grugliasco
Per informazioni o prenotazioni, telefonare al 327 1955371 e
al 335 6495477 oppure scrivere alla E mail associazioneterracomune@gmail.com
A richiesta siamo disponibili per lezioni individuali e accompagnamento 
all’esame di maturità.
 ----------------------------------------

PS: Ricevo, copio, incollo e pubblico.

Maurizio Blondet - Noi, “verità per Regeni”. Mentre Hollande fa’ grandi affari



Dunque, siamo ai ferri corti con l’Austria. La Boldrini ha tuonato, atteggiando lanobile boccuccia a furioso patrittismo anti-imperiale.  Forse manderemo truppe al Brennero (un déjà vu): i telegiornali soffiano sul fuoco, gli ascoltatori di Rai sono infiammati di odio per gli egoisti viennesi, fascisti, che non obbediscono a papa Francé.   Con l’Egitto siamo già praticamente in guerra – “Verità per Regeni”, lo chiede  la mamma del medesimo con tutti i media – anche se proprio adesso che (su ordine Usa) andiamo in guerra in Libia, ci sarebbe utile essere amici di Al Sisi. Il quale ha appena mandato al generale Haftar – suo protetto in Libia, anche se gli Usa lo hanno messo sotto embargo –   1050 veicoli militari, per la maggior parte furgoncini Toyota d  quelli che fanno meraviglie con una mitragliatrice pesante binata piazzata sul cassone, ma anche  mezzi blindati, già verniciati con colori mimetici.  Sembra che Haftar con questi mezzi attaccherà i terroristi islamici di Derna, Bengasi, a dell’ISIS nella Sirte.  Sarebbe opportuno sapere prima   del nostro intervento  se Haftar è nostro amico o nostro nemico, se in Libia ce lo troviamo contro o al nostro fianco, se gli americani ci sbattono contro i terroristi che armano loro, con cui colludono dai tempi della Clinton al Dipartimento di Stato.
Ma non si può perché siamo in guerra con l’Egitto....

mercoledì 27 aprile 2016

Sulla città-lager nel Cile di Pinochet, la Germania toglie il segreto di Stato

L’apparente tranquillità di  «Colonia dignidad», poi Villa Baviera, in una foto del 2004 (Afp/Luis Hidalgo)

La decisione del governo Merkel: saranno accessibili i documenti su «Colonia dignidad», il borgo nelle Ande dove si rifugiarono non meno di 300 gerarchi nazisti.
Qui gli oppositori di Pinochet venivano torturati diventando «desaparecidos»

È uno di quei posti dove la storia ha deciso di mescolare misteri e orrori, in questo caso inghiottendo assieme la fuga dei gerarchi nazisti dalla Germania, le efferatezze del regime di Pinochet, il dramma dei desaparecidos, il «piano Condor» e le atroci sperimentazioni condotte da Mengele. Ma anche il traffico d’armi e i misteri di certe sette segrete del Sudamerica. Parliamo di «Colonia dignidad», l’insediamento tedesco del dopoguerra in Cile, oggi più noto con il nome di Villa Baviera. Il governo Merkel, per bocca del ministero degli Esteri Frank-Walter Steinmeier, ha annunciato che renderà accessibili in anticipo i documenti sulla storia del villaggio situato a 350 chilometri a sud di Santiago del Cile, verso la Cordigliera. Dossier con su stampata la dicitura «segretissimo». I documenti sarebbero dovuti restare inaccessibili ancora per dieci anni. Ma l’opinione pubblica ha insistito per anticipare quella data, anche dopo l’uscita di un film-inchiesta che da febbraio sta choccando i tedeschi. E che presto sarà in Italia. Carte «top-secret» in cui si racconta di come i gerarchi nazisti abbiano potuto lasciare la Germania nel 1945 così come narrato nel romanzo «Dossier Odessa». E delle complicità trovate, in questa fuga, di qua e di là dell’Atlantico. Senza dimenticare le torture inflitte, in questa specie di eden ai piedi delle Ande, agli oppositori della dittatura militare in Cile. Tutto certificato nei processi seguiti al dopo-Pinochet......

Mario Albanesi: “Perché Davigo non parla” Like?

 Mario Albanesi
-------------------
Ci siamo spesso domandati il motivo del silenzio di Piercamillo Davìgo di fronte ai grossolani attacchi rivolti alla magistratura. Ora, finalmente, ha parlato in termini durissimi nei confronti di una classe dirigente fallimentare. 
 Ascolta e guarda il Video:
https://youtu.be/344YbiQcoNs 

Maurizio Blondet - PERSINO LONDRA è CONTRO IL TTIP. E NOI INVECE, OBBEDIAMO.


La buona notizia: subito dopo la visita di Obama che ha ordinato di non uscire dall’Europa, il numero degli inglesi che voteranno il Brexit è diventato maggioranza. E’ la prima volta, secondo i sondaggi. Ma non è tutto ‘merito’ del mezzo-kenyota (come l’ha chiamato il sindaco della capitale Boris Johnson). E’ che è ora pubblico il rapporto della London School  of Economics sugli effetti del TTIP, il trattato transatlantico. Lo studio l’aveva commissionato Cameron, sperando di trovarvi argomenti per la sua propaganda atlantista. Dopo averlo  letto, l’ha secretato. E’ stato costretto  a  rilasciarlo  in base al Freedom Of Information Act (un tipo di legge sulla libertà d’informazione che in Italia non esiste) su istanza giudiziaria di  Global Justice Now, un gruppo di cittadini attivi.
La London School (LSE) è una storica università  imperiale, una delle centrali dell’ortodossia liberale, ovviamente pro-governativa,  mica un sito alternativo. Ebbene: la sua valutazione del TTIP è devastante. Per il Regno Unito, dice chiaro, l’introduzione del Trattato transatlantico “configura moltissimi rischi e quasi nessun beneficio”.
L’istituto – che è una voce autorevolissima –  punta il dito specificamente sulle camere arbitrali,  i tribunali (privati e segreti) istituiti dal Trattato, davanti a cui le multinazionali possono trascinare gli Stati, protestando che certe leggi ostacolano il suo business, e quindi la libera concorrenza. Fra gli esempi, il LSE ne ricorda alcuni: l’Australia querelata dalla Philip Morris per aver imposto per legge pacchetti anonimi; la Philip Morris che denuncia l’Uruguay per aver questo stato messo un annuncio del tipo “Il fumo danneggia la salute” sui pacchetti.....

"...altro che .. compiti..." SPECIALE FINE ANNO SCOLASTICO!

Associazione Terra Comune
http://tcterracomune.wordpress.com;    associazioneterracomune@gmail.com
FB: Associazione Terra Comune
SUGLI ULTIMI MESI DI SCUOLA PESA
LA  FATICA DELL’ANNO?
LE ENERGIE si DISPERDONO e lo STUDIO VACILLA… PROPRIO ORA???
Ci SONO gli ESAMI in vista e CRESCE L’ANSIA??
altro che .. compiti
speciale fine anno scolastico
L’Associazione Terra Comune,  mette a disposizione per i propri associati e per chi fosse interessato, uno spazio aperto in cui i bambini che frequentano le elementari e i ragazzi delle medie, possono fare i compiti in piccoli gruppi, supportati dai nostri esperti di apprendimento e di gestione delle emozioni.
Ancora un mese di buon impegno può aiutare a portare 
a termine in modo positivo l’anno!!    
… senza restare indietro!
… senza pensare a un’estate di lotte per studiare e recuperare!!!
il sabato dalle 14,30 alle 16,30 per elementari e medie.
e inoltre: 
lunedì 2 e 9 maggio  & giovedì 12, 19, 26 maggio:
       dalle 15 alle 17 per gli studenti delle medie
       dalle 17 alle 19 per le elementari 
in Via G. Perotti, 54 a Grugliasco
Per informazioni o prenotazioni, telefonare al 327 1955371 e
al 335 6495477 oppure scrivere alla E mail associazioneterracomune@gmail.com
A richiesta siamo disponibili per lezioni individuali e accompagnamento 
all’esame di maturità.
 ----------------------------------------

PS: Ricevo, copio, incollo e pubblico.

Intercettazioni A. GrazianoPd:"...i favori ai Casalesi e i ringraziamenti post elezioni".


 PS: <<Zagaria: Hai capito...ti vuoi togliere...mi serve uno come te...ma che cazzo stai dicendo, il tengo per il PD...>>...un sentito e forte giuramente"d'amore" del "camorrista al Pd"...pidiessini, siete su di una "barca col buco"...
umberto marabese
----------------------
In campagna elettorale avrebbe incontrato l'affiliato del clan dei Casalesi per chiedere voti in cambio di favori. A elezioni ottenuta, ci sarebbe stato un nuovo incontro stavolta per ringraziare. Sono questi alcuni degli episodi che hanno portato Stefano Graziano, presidente del Pd Campania, ad essere indagato per concorso esterno in associazione mafiosa.

 Il nome del presidente del Pd della Campania spunta in un'intercettazione ambientale del 15 novembre 2014 che registra una conversazione tra Alessandro Zagaria, l'imprenditore arrestato martedì con l'accusa di far parte del clan dei Casalesi, e l'ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere Biagio Di Muro, finito in carcere anch'egli nell'ambito della stessa inchiesta condotta dalla Dda di Napoli.
Zagaria e Di Muro, scrive il gip Anna Laura Alfano nella sua ordinanza, parlano di "imprenditori favoriti da piazzare". "Poi Zagaria - sottolinea il giudice - mostra di attivarsi direttamente per sostenere la campagna elettorale di un candidato alle competizioni elettorali di quel periodo (tale Graziano, candidato per il consiglio regionale) e di questo fatto rimprovera Di Muro che, a suo dire, non si sta attivamente impegnando".

Ecco alcuni passaggi delle intercettazioni:....

martedì 26 aprile 2016

blog di Beppe Grillo - Passaparola: Formiche ribelli, di Dario Fo





di Dario Fo
Ho scoperto che le formiche hanno un’intelligenza organizzata che supera quella di ogni essere vivente
Questo brano che vi vado a recitare è tratto dalla vita di Charles Darwin, uno degli scienziati più famosi degli ultimi secoli.
Il titolo del libro è L’Origine delle Specie, dove lo scienziato inglese tratta di tutti gli animali, compresi i vertebrati, gli invertebrati e le formiche.
Egli aveva notato che il muoversi di ogni partecipante alla vita del formicaio era stabilito e organizzato in modo molto complesso. Prima di tutto di questi straordinari insetti esistono categorie diverse, con impegni e interventi che nulla hanno a che vedere l’uno con l’altro. Nello stesso tempo scopriamo una categoria, più numerosa, chiamata normalmente delle operaie, che si preoccupa di reperire cibo in gran quantità, che serve per la vita di tutta la colonia, a partire dalla formica regina, fino alle cosiddette principesse o prossime regine, quindi i maschi sessuati ed altri insetti con compiti diversi, fra i quali una specie di dirigenti superiori. Insomma, le formiche applicano una scienza detta dell’organizzazione geometrica, ciò posseggono una condizione quasi impossibile da ritrovare in altri esseri viventi.
Fra di loro, le formiche comunicano attraverso delle antenne, con cui danno informazioni riguardo la ricerca del cibo e ne ricevono risposta. In brevissimo tempo si possono notare cambi di programma eseguiti con velocità e precisione impressionante...

Camorra: al presidente Pd Campania perquisite le case. Lʼaccusa: ha chiesto e ottenuto i voti dei clan "camorristico" del clan Zagaria.


 PS : Dovremmo stupirci? Ormai nei dirigenti del PD la corruzione è ai livelli massimi, quello che non so capacitarmi e che molta genta li ascolta, vedi referendum, e li andrà anche a votare di nuovo. 
Se tra le accuse allʼesponente politico cʼè "lʼappoggio esterno in associazione camorristica"... 
non deve anche valere  per chi li vota ..."l'accusa di appoggio esterno in associazione camorristica"?
Vuoi vedere che il Dottor Davigo a ragione?...che ne dite..."pidiessini renziani"'...
umberto marabese
--------------------
Tra le accuse allʼesponente politico cʼè lʼappoggio esterno in associazione camorristica. Nove persone arrestate nellʼinchiesta su un appalto di ristrutturazione. Sono state perquisite dai carabinieri le abitazioni di Stefano Graziano, presidente del Pd della Campania, a Roma e Teverola (Caserta). L'esponente politico è indagato nell'inchiesta della Dda di Napoli, coordinata dal procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli, che ha portato all'esecuzione di nove ordinanze: per lui l'accusa è di concorso esterno in associazione mafiosa. "Mi autosospendo dal partito - dice Graziano - e ho massima fiducia nei giudici".....

Maurizio Blondet - Grande innovazione del capitalismo avanzato: gli schiavi



 di Maurizio Blondet  

Quasi ogni giorno parlo con degli schiavi. Sicuramente capita anche a voi, non vi dico niente di nuovo.  E’ la signorina con accento albanese o romeno che propone mirabolanti risparmi sul telefonino (“Torna a Telecom!”), assicurazioni auto competitive rispetto a quella che avete, un altro fornitore di elettricità. Con quelli butto giù  il più rapidamente possibile, cercando di essere gentile (non sempre ci riesco) perché so che sono schiavi, pagati a cottimo, licenziabili ad libitum: un economista francese li ha definiti “i famelici”. Il peggio è quando sono io che ho bisogno di loro: un problema di software, qualche elettrodomestico che non funziona, chiarimenti   su un prodotto o un contratto.
Nel capitalismo terminale,  questo è esaltato come “terziario avanzato” anzi “innovativo”, “strategie di post-vendita”.   “Si chiude un ordine e si apre un rapporto”, canta una pubblicità. E’  la speranza del capitalismo più avanzato: costringerti a comprare non l’auto, ma i  servizi di manutenzione, gestione, assicurazione, tutto ciò che segue nella vita dell’auto: è lì che si guadagna. Ed avanza “la società dei servizi”, tutta basata sulla “assistenza alla clientela” totale.....

PdiR(enzi)-becchino:Aspettativa di vita in calo per la prima volta nella storia | "Siamo il fanalino di coda nella prevenzione nel mondo"

 


 PS: <<... e pensare che ci volevano convincere che vivremo tutti fino a 100 per goderci la pensione.. e qualcuno si chieda pure chi siano i ladri... ! saranno contenti i signori della classe politica che ci mandano in pensione a 75 anni...! 
PdiR(enzi) il "becchino":<<Visto...non aumento l'età pensionabile...>>!
umberto marabese
---------------------
I più longevi vivono in Trentino, la speranza di vita minore si registra in Campania. Il Paese è sempre più vecchio: un italiano su cinque ha più di 65 anni. L'aspettativa di vita degli italiani è in calo per la prima volta nella storia. E' quanto emerge dall'ultimo rapporto Osservasalute, secondo cui il fenomeno è legato a una riduzione della prevenzione delle malattie. Nel 2015 la speranza di vita per gli uomini era di 80,1 anni, 84,7 anni per le donne: un dato più basso rispetto al 2014 (80,3 anni per gli uomini e 85,0 anni per le donne). L'andamento ha riguardato tutte le Regioni.L'indice più alto di longevità si registra nella provincia di Trento, sia per gli uomini sia per le donne (rispettivamente, 81,3 anni e 86,1 anni). La Campania, invece, è la Regione dove la speranza di vita alla nascita è più bassa: 78,5 anni per gli uomini e 83,3 anni per le donne. Il rapporto dipinge inoltre un Paese sempre più vecchio: un italiano su cinque ha infatti più di 65 anni. E' addirittura "boom" di ultracentenari: circa 19mila i casi nel 2015, più che triplicati rispetto ai 5.650 del 2002.

Le cause di morte - Per quanto riguarda le cause di morte, stando ai dati del 2012, quelle più frequenti sono le malattie ischemiche del cuore, responsabili da sole di 75.098 morti (poco più del 12% del totale dei decessi). Seguono le malattie cerebrovascolari (61.255 morti, pari a quasi il 10% del totale) e le altre malattie del cuore non di origine ischemica (48.384 morti, pari a circa l'8% del totale).

"Il calo è generalizzato per tutte le Regioni", ha spiegato Walter Ricciardi, direttore dell'osservatorio sulla Salute delle Regioni. "Normalmente - ha aggiunto - un anno ogni quattro anni è un segnale d'allarme, anche se dovremo aspettare l'anno prossimo per vedere se si tratta di un trend. Siamo il fanalino di coda nella prevenzione nel mondo, e questo ha un peso".
----