Pagine

lunedì 31 agosto 2015

CluBorlov - La Produzione del Male

LUNEDI, MESE DI AGOSTO 31, IL 2015

La Produzione del Male

[По-русски] [A volte un peеk dietro la cortina di ferro eretta dai media occidentali può essere molto istruttivo. Tuttavia, questo può essere piuttosto difficile da fare per coloro che possono leggere solo in inglese o altre lingue dell'Europa occidentale. E così, per mostrarvi cosa pensa la gente nel grande mondo in cui la maggior parte delle persone vive, qui è la traduzione di un pezzo di parere che è apparso di recente sulla stampa russa. Se uno qualsiasi di questo è una sorpresa per voi, è necessario fare più ricerca. Buon divertimento!] La parola "ISIS" fu realizzato con lo stesso carattere come la parola "Hollywood". Combattenti ISIS giustiziati il direttore del complesso architettonico di Palmira, il 82-year-old Khalid Al Asaad fu decapitato, e il suo corpo era appeso a una colonna antica nella piazza principale della città. ISIS ha creato un nome per se stesso, non solo a causa della loro crudeltà eccezionale. Un sacco di persone possono essere crudeli. Ma di solito i paesi, le organizzazioni e le persone nascondono la loro crudeltà. Essi nascondono anche se non si vergognano di esso, ma ISIS è dimostrativamente crudele, per il bene dello spettacolo.

Ma anche questo non è una novità. Un sacco di persone uccidono altre persone, li decapitare, farle saltare in aria con le bombe, o farli a pezzi a mani nude. Non si può sorprendere nessuno con quello. La gente appendere l'altro su piazze cittadine, decapitare l'un l'altro a stazioni di benzina, inviare a vicenda per le camere a gas e sedere l'altro in sedie elettriche. ISIS è diverso da tutti gli altri carnefici nel senso che non si limitava a girare la morte e atrocità in un spettacolo, ma in quanto ha poi trasformato questo spettacolo in arte. ISIS non si vergogna del fatto che essa è il male. E non lo nasconde. Racconta della sua malvagità, del suo odio, la sua disumanità, anche il suo anti-umanità-su una scala di Hollywood e con Broadway pizzazz. Quello ISIS non è cattivo dilettante, non è il male per il bene di guadagno monetario, è Non male per il gusto del potere. E 'il male per il bene della manifestazione. ISIS è un governo di artisti, di poeti, registi e produce, di trucco artisti del male. C'è una tale concetto come un "scrittura creativa". La parola "ISIS" è inscritta nello stesso tipo di carattere come la parola "Hollywood" su una collina nel sud della California.....

C'erano una volta, le feste a casa...cosa risponderei se mi chiedessero "quali sono i migliori anni della tua vita?"...


Amarcord...c'erano una volta, le feste a casa...
Le pareti della stanza erano coperte con carta da parati perlopiù a disegni geometrici o a 
fiori come dettava la tendenza di allora.
Qualche sedia e un paio di mobili schiacciati contro il muro per creare più spazio al 
centro, completavano la coreografia.
Si ballava al suono di giradischi dal braccio quasi sempre traballante.
Le mani di lei cingevano il collo di lui e quelle di lui si appoggiavano morbidamente sui 
fianchi di lei ma a volte scivolavano un poco più in basso e nessuna se ne lagnava poi più 
di tanto....
Balli lenti, anzi, lentissimi.
Ci si teneva stretti stretti, la guancia premuta sulla guancia dell'altro, con lo strofinio del 
corpo appena percettibile. 
Luci soffuse ( ogni tanto qualche "sfacciato" le spegneva), illuminavano e scaldavano gli 
ingenui amori appena nati. 
In cucina la moglie diceva al marito "perchè non vai a dare una occhiata ai ragazzi?" "no 
no...vai tu che sei vestita bene" rispondeva quasi sempre lui.
E sul più bello, proprio nel momento in cui le bocche pericolosamente vicine stavano 
finalmente per baciarsi, arrivava la mamma di chi aveva organizzato la festicciola, con le 
aranciate, i panini e i pasticcini Emoticon smile
Qualche viso arrossato, qualche fronte imperlata di sudore, qualche camicia stropicciata 
dai focosi abbracci, ero lo scenario che si apriva.
Che botte di adrenalina...quello sì che era sballo!
Ed entro le 8 (dicasi ore 20) ognuno a casa propria!!!
Io non so cosa risponderei se qualcuno mi chiedesse "quali sono i migliori anni della tua 
vita?" Quelli che stai vivendo? Gli anni dell’infanzia o quelli dell’adolescenza?
Alla fine, come cantava Renato Zero, anche io "penso che ogni giorno sia come una pesca 
miracolosa e che è bello pescare sospesi su di una soffice nuvola rosa"
A ognuno la sua età dunque e i suoi anni migliori. 
Però se hai vissuto certe emozioni, te le porti dentro tutta la vita.
E quando ti capita di pensarci, mbè....il cuore ha un battito in più....!

Paul Craig Roberts - Le istituzioni Dying della civiltà occidentale

Le istituzioni Dying della civiltà occidentale 
nulla è lasciato
Paul Craig Roberts
Potere Giudiziario ha Self-abolito
Gli Stati Uniti non hanno più un potere giudiziario. Questo ex ramo del governo è passata in un enabler di dirigente ramo fascismo.
La privacy è una libertà civile protetta dalla Costituzione degli Stati Uniti. La Costituzione si basa su tribunali per far valere i propri divieti contro il governo invadente, ma se le affermazioni dell'esecutivo (senza prove richieste) "nazionale di sicurezza", campi da baciare la Costituzione addio.
I giudici federali sono scelti dal potere esecutivo. Il Senato può rifiutarsi di confermare, ma che è raro. Il ramo esecutivo sceglie i giudici che sono amichevoli al potere esecutivo. Ciò vale in particolare per le corti d'appello e la Corte Suprema. La giustizia (sic) Dipartimento mantiene sotto controllo i giudici delle corti distrettuali che governano contro il governo, e questi giudici non ce la fanno alle giurisdizioni superiori. Il risultato nel tempo è di erodere la libertà civile.
Recentemente un gruppo di tre giudici della Corte d'Appello degli Stati Uniti per il Distretto di Columbia ha stabilito che la National Security Agency può continuare la sua sorveglianza di massa della popolazione degli Stati Uniti senza mostrare causa. Il pannello ha evitato la questione costituzionale dal governo a condizioni procedurali che la NSA aveva un diritto di trattenere le informazioni che si sarebbe rivelata caso dei querelanti.
Rifiutando di estendere la sezione del Patriot Act, un nome che mette una lucentezza patriottica su orwelliano totalitarismo, che ha dato carta bianca per la NSA e facendo passare la legge Concetto Libertà, il Congresso ha cercato di dare NSA di spiare una patina costituzionale. La legge sulla libertà Stati Uniti consente alle società di telecomunicazioni per spiarci e raccogliere tutti i nostri dati di comunicazione e per la NSA di accedere ai dati ottenendo un mandato dal (FISA) Corte Foreign Intelligence Surveillance Act. La legge sulla libertà protegge procedure costituzionali richiedendo NSA per passare con i movimenti, ma non impedisce le aziende di telecomunicazioni di invadere la nostra privacy in nome della NSA.....

blog di Beppe Grillo -Passaparola - Forteto, la comunità degli abusi, di Francesco Pini e Duccio Tronci




Guarda il Video:
http://www.beppegrillo.it/

Francesco Pini e Duccio Tronci, autori del libro Setta di Stato. 
"Un saluto agli amici del blog di Beppe Grillo. Abbiamo deciso di scrivere questo libro perché questo ci consentiva di raccontare una storia che ci pareva allucinante e che avesse bisogno di mettere insieme i fatti dalla nascita del Forteto, dalla sua genesi fino a oggi. Il 17 giugno 2015 il Tribunale di Firenze ha emesso una sentenza di primo grado che condanna 16 persone per i fatti avvenuti nella Comunità del Forteto, la condanna più grave riguarda Rofoldo Fiesoli il profeta, il guro della comunità che è stato condannato a 17 anni e mezzo.
Il Forteto nasce come un tentativo di giovani, in un periodo post sessantottino di rompere con gli schemi, con le consuetudini di una società borghese, di famiglie borghesi, come un atto di ribellione. Il sogno è quello di vivere una vita da persone libere, non ancorate all’ambizione dell’ascesa sociale e della ricchezza a tutti i costi e dell’attenzione al prossimo. Ma al Forteto cosa trovano? Trovano una realtà diversa, una realtà che possiamo sintetizzare con la parola “setta” come facciamo nel titolo. Ci sono una serie di regole: il taglio completo dei legami con l’esterno, a partire dalla madre, il padre, i fratelli, gli amici e poi via, via a cascata tutto il mondo al di fuori, il mondo che Fiesoli diceva “Il mondo fuori è merda!”. La separazione dei sessi ovvero nella filosofia del Forteto il confronto si fa con persone dello stesso sesso, uomini con nomi e donne con donne, non ha molto a che vedere con l’omosessualità o comunque con le tendenze sessuali, il rapporto uomo-donna è quello che poi ti porta a fare una famiglia, uno dei rapporti più solidi che potrebbe potenzialmente mettere anche a rischio una leadership all’interno di una setta. E poi, l’altro elemento della filosofia Forteto, è quello del “chiarimento”, una sorta di pubblico processo, è un confronto quello con uomo – uomo che ti porta in molti casi dritto nella camera di Rodolfo Fiesoli, che all’interno del Forteto viene considerato come l’unico puro, l’unico in grado di insegnarti un amore che è libero dal fardello della materialità e della “merda del mondo esterno”.....

Kiev, scontri tra nazionalisti e polizia davanti al Parlamento: ucciso un agente

Dopo il primo "ok" dei deputati all'autonomia delle regioni filorusse. Secondo il sindaco ucraino ci sarebbero altri morti tra le forze dell'ordine. 

 - Trenta manifestanti sono stati fermati a Kiev per gli scontri avvenuti davanti al Parlamento ucraino durante l'approvazione degli emendamenti alla costituzione. Lo ha detto il ministro dell'Interno mentre il capo della polizia della capitale, Aleksandr Tereschiuk, ha sottolineato che circa cento agenti sono rimasti feriti. Il ministro dell'Interno ucraino, Arsen Avakov, ha detto che un agente è stato ucciso da un proiettile al cuore.

Anche dei giornalisti delle emittenti ucraine "Canale 5" e "Tsn" sono rimasti feriti in seguito all'esplosione di una bomba lanciata dai manifestanti nazionalisti. Secondo un reporter di Canale 5, Oleksandr Argat, il cameraman Dima Bolshakov di Tsn sarebbe "seriamente ferito a una gamba".

La protesta è scoppiata dopo che i deputati ucraini hanno approvato in prima lettura - con 265 voti a favore sui 226 richiesti e 87 contrari - una riforma costituzionale che conferisceuna maggiore autonomia ai territori orientali filorussi in mano ai ribelli. La riforma riguarda in particolare il Donbass, dove da oltre un anno infervono gli scontri armati tra i separatisti appoggiati da Vladimir Putin e l'esercito di Kiev.

Mosca: a breve un vertice sul conflitto - Entro metà settembre ci sarà un incontro tra i ministri degli esteri del formato Normandia (Germania, Francia, Russia e Ucraina) sul conflitto nel Donbass. Lo ha annunciato il consigliere diplomatico del Cremlino Iuri Ushakov. Dopo l'incontro, ha aggiunto, si discuterà la possibilità di tenere un vertice tra i leader dei quattro Paesi.

domenica 30 agosto 2015

Thierry Meyssan - Due spine nel fianco di Obama

Nella foto: John Allen

Gli USA perseguono per la Siria obiettivi in contraddizione fra loro. Un complotto in seno all'ONU da parte di un uomo di Washington va contro Obama.  «Sotto i nostri occhi» - Cronaca di politica internazionale n°143
di Thierry Meyssan.

Qualunque cosa accada, Washington vincerà in Siria. Questo perché non c'è solo una, ma due politiche statunitensi nei confronti di questo paese. Sia che ci sarà la pace e ci si congratulerà con il presidente Obama per aver saputo negoziare con l'Iran; sia che si sarà la distruzione della Repubblica araba siriana e la sua occupazione da parte della NATO, e ci si congratulerà con alcuni generali statunitensi e con l'ONU per aver messo fine allo spargimento di sangue. Thierry Meyssan rivela qui di seguito questa duplice politica, in particolare il complotto ordito in seno alle Nazioni Unite da parte del Segretario generale aggiunto per gli affari politici.



DAMASCO (Siria) - L'attuazione dell'accordo raggiunto tra Washington e Teheran lo scorso 14 luglio dipende in primo luogo dalla capacità del presidente Obama di farlo accettare ai suoi concittadini in generale e al Congresso e alla sua stessa amministrazione in particolare. Tuttavia, egli incontra due ostacoli principali.

Il gruppo di Petraeus
Da un lato una corrente politica rimane favorevole al progetto Juppé-Wright volto a creare un Sunnistan e un Kurdistan a cavallo tra Siria e Iraq. È organizzata attorno al generale David Petraeus, che fu direttore della CIA sino alla rielezione di Obama nell'ottobre 2012 ed è l'attuale capo analista per il fondo di investimento Kohlberg Kravis Roberts. Essa comprende il suo ex vice, il generale John Allen, attuale inviato presidenziale speciale per la lotta contro Daesh (l'ISIS, ndt), nonché l'ex Segretaria di Stato e attuale candidata per la nomination democratica, Hillary Clinton. Dispone anche di sostegni presso il partito repubblicano come nel caso dell'attuale presidente della Commissione del Senato sulle Forze Armate, John McCain, e dell'immobiliarista e principale candidato all'investitura, Donald Trump....

Se "no" significa "si". Come Mosca ha imparato ad amare la NATO e l'espansione dei suoi confini.

6a00e00982df3e883301b7c73817f1970b
Autore Gordon M. Hahn
Traduzione Unicorn

Dal momento che l'idea di espansione della NATO senza la Russia prima è venuto alla luce nei primi anni 1990.. Molti politici e gli analisti dicono che la Russia non vede l'espansione della NATO come una minaccia, ma piuttosto lo usa come pretesto per interferenza negli affari interni di vicini paesi o di ricostruire il loro impero perduto. Questo mito falso e pericoloso, volto a rimuovere responsabilità da ovest, portando ad un conflitto crescente con la Russia. Questo falso concetto può portare gravi danni per l'Occidente e la Russia ei suoi vicini.
Il processo di avvicinamento della Nato ai confini della Russia (fonte immagine)....

AlìBabàRenziPd: “Taglio tasse facendo 17 miliardi di deficit....”. Cottarelli: “Così non è credibile”.

Conti pubblici, Renzi: “Taglio tasse facendo 17 miliardi di deficit”. Cottarelli: “Così non è credibile”

PSPresidente Mattarella, PERCHE' l'Italia dev'essere in mano a questo cialtrone? Faccia qualcosa di serio..."noi cittadini lo paghiamo e pure bene"...faccia il suo dovere!
umberto marabese
-------------------------

Il premier cerca di forzare la mano a Bruxelles rivendicando di aver già ottenuto flessibilità sui conti per 17 miliardi. Ma per ora il via libera della Commissione è per soli 6,4 miliardi. In più l'ex commissario alla spending review e oggi direttore esecutivo del Fmi ammonisce: "La quota prevalente della manovra deve essere finanziata da tagli alla spesa". Posizione identica a quella del ministro Padoan. 
Ora è ufficiale: per compensare il mancato gettito di Tasi e Imusulla prima casa, che ha promesso di eliminare, Matteo Renzi intende aumentare il disavanzo dei conti pubblici. E’ stato lo stesso premier ad annunciarlo: intervistato dal Corriereil segretario del Pd afferma infatti che per tagliare le tasse “cercheremo di usare parte” della flessibilità sui conti pubblici concessa da Bruxelles. Flessibilità che secondo Renzi vale l’1% del pil, pari a “circa 17 miliardi di euro”. Peccato che quegli spazi di manovra siano in gran parte ancora oggetto di negoziazione con la Commissione Ue......

Migranti, ora Regno Unito vuol chiudere porte a italiani: “No ai turisti del welfare”

uk-pp990

Il ministro dell’Interno Theresa May sul Sunday Times: "La libertà di movimento sia la libertà di trasferirsi verso un lavoro certo”. Tradotto: basta a chi passa la Manica senza un contratto in tasca. Compresi i 57mila cittadini della Penisola arrivati in Gran Bretagna tra marzo 2014 e lo stesso mese del 2015. Il governo Cameron corre ai ripari dopo il fallimento del piano di limitare l'immigrazione netta a 100mila persone l'anno

Edward Luttwak: "L'Europa rischia l'islamizzazione e il Papa non lo capisce"...



Duro attacco del politologo americano contro il governo italiano e contro il Pontefice che "non si rende di collaborare al suicidio dell'Europa cristiana". "L'Italia ha il Papa. E questo Papa ritiene che si debbano accogliere tutti. Del resto sin dall'inizio ha mandato il segnale sbagliato, quando fece il primo pellegrinaggio a Lampedusa. E invece non si rende conto di collaborare, suppongo involontariamente, a un suicidio epocale, quello dell'Europa cristiana". 
Il politologo americano Edward Luttwak, intervistato sul Giorno, non ha dubbi: uno dei principali colpevoli dell’invasione di profughi è Papa Francesco.
L’Italia dovrebbe bombardare i barconi vuoti degli scafisti individuandoli con i raggi infrarossi senza aspettare l’autorizzazione dell’Onu. Ne “ha la forza ma non la volontà”, attacca il politologo. Il problema è la Libia che non è più uno Stato “da quando Sarkozy e Obama fecero la stupida guerra per cacciare Gheddafi” e “trattare con le tribù e i radicali islamici sul territorio è pura illusione". Ma "all'invasione dalla Libia – spiega Luttwak - si aggiunge l'invasione attraverso i Balcani. E questa è ancora più imponente” perché “è tollerata, se non addirittura incoraggiata, dal presidente turco Erdogan" che opera per "la progressiva islamizzazione dell'Europa”. “La stragrande maggioranza dei migranti – prosegue Luttwak - è musulmana. E le comunità musulmane, come si sa, sono refrattarie all'integrazione. Parlo in generale. Alla lunga sarà l'Europa cristiana ad adeguarsi ai loro valori e non il contrario”. “Questo Papa farebbe bene a ripassarsi la storia", attacca di nuovo Luttwak che ricorda la fine della civiltà romana: “Arrivarono i barbari dal nord. Ora vengono dal sud. Alle invasioni barbariche seguirono cinquecento anni di secoli bui. Ce ne vollero altri trecento perché l'Europa conoscesse un Rinascimento". "Nell'Europa attuale - è la conclusione dell'esperto di geopolitica - non vedo alcuna volontà di sopravvivenza. I muri non basteranno. Ci vorranno interventi diretti. E la prima a farlo dovrebbe essere l'Italia".--------
http://www.ilgiornale.it/news/politica/luttwak-leuropa-rischia-lislamizzazione-e-papa-non-capisce-1164627.html

LeccaScarpeRenziPd:""Italia al fianco di Israele contro terrorismo e barbarie" ..." la violenza di un soldato su un 12enne palestinese".

sabato 29 agosto 2015

Soldato "eroe" israeliano blocca con violenza ragazzino palestinese:"un gruppo di donne libera il 12enne"



Tensione durante una protesta in Cisgiordania: un gruppo di donne libera il 12enne | agr - Corriere TV-
Tensione nel villaggio di Nabi Saleh in Cisgiordania tra un gruppo di donne palestinesi e un soldato israeliano. Durante una protesta contro gli insediamenti ebraici nella zona, il militare blocca in modo energico un bambino palestinese (di 12 anni secondo Haaretz) e un gruppo di donne e bambini interviene per liberare il minore. Ne nasce una colluttazione e alla fine dopo l'intervento di un altro soldato il ragazzino viene lasciato andare. Secondo le autorità militari dello Stato ebraico il minore aveva lanciato pietre contro i soldati mentre gli attivisti palestinesi negano la circostanza e accusano il militare di aver usato violenza contro il minore.
Guarda il Video: 
http://video.corriere.it/soldato-israeliano-blocca-violenza-ragazzino-palestinese/8fd9a986-4e4a-11e5-a97c-e6365b575f76

Marco Fiorletta - Questi vicini di casa non li voglio



di Marco Fiorletta

Ti ho sentito dire questa frase e mi chiedo dove abbiamo sbagliato, la famiglia tanto sbandierata dalla chiesa; la chiesa che frequenti, il parroco e i catechisti; gli amici, piccoli o grandi che siano; la scuola che secondo alcuni dovrebbe sostituire la famiglia, la chiesa, gli amici e anche lo Stato; lo Stato così presente tanto da sentirlo opprimente ma lontano quando ci serve. Insomma dove abbiamo sbagliato tutti? Non mi interessa sapere da dove vengono i tuoi nuovi vicini tanto indesiderati, né che colore abbiano e nemmeno in cosa credono. E ti spiego perché.

Quando ci siamo conosciuti il massimo che ci siamo chiesti, da parte tua con un accento che non ammetteva altre risposte, è stato: "Ma sei della Roma?" Non ti ho chiesto da dove venivi, in cosa credevi tu e i tuoi genitori anche se, utilizzando lo stesso metro di giudizio che applichi ora che sei un po' più cresciuto, dovrei dire che dati i capelli crespi e il naso importante dovresti essere di origine ebree. Mentre ti scrivo queste parole mi sento stupido anche ad utilizzare come esempio una simile stronzata, sì Luca, non è altro che una stronzata ed è quella che utilizzano i tuoi "amici", aggiornandola e variandola con altri stereotipi a seconda delle occasioni, religiose, di pigmentazione della pelle o di idee politiche, per fare proseliti. E ti spiego perché è una stronzata.....

Putin in una conversazione con Merkel e Hollande ha sottolineato la necessità di sollevare il blocco del Donbas

Nel corso della conversazione telefonica i parti hanno discusso il futuro lavoro del "format Norman".
Il cancelliere tedesco Angela Merkel, il presidente russo Vladimir Putin e il presidente francese Francois Hollande

Il cancelliere tedesco Angela Merkel, il presidente russo Vladimir Putin e il presidente francese Francois Hollande.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------
MOSCA, 29 agosto. / TASS /. Il presidente russo Vladimir Putin nel corso di una conversazione telefonica con il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Francois Hollande ha discusso il futuro lavoro del "format Norman", tra cui parla di ministri degli esteri e dei preparativi per un nuovo vertice, ha detto il Sabato il servizio stampa del Cremlino .
"Durante la conversazione le parti hanno scambiato opinioni sulle questioni relative allo svolgimento di elezioni locali nell'autunno di quest'anno nelle regioni dell'Ucraina. Essi hanno inoltre discusso gli aspetti principali del futuro lavoro del" format Norman ", tra cui parla di ministri degli esteri e la preparazione per il nuovo vertice livello ", - ha detto il servizio stampa. 
Come parte del "format Norman" i rappresentanti di Russia, Francia, Germania e Ucraina discutono insediamento ucraino crisi interna.All'inizio di questa settimana, il presidente francese ha detto che Parigi potrebbe presto ha avuto un incontro con il leader russo e gli altri membri del "Norman Quartet".....

MatteoRenziPd8°Re di Roma: sindaco ad interim del Campidoglio sotto tutela...


Il premier crea una struttura che fa capo a Palazzo Chigi, il primo cittadino lavora alle sue memorie e fa tremare il Pd. Il premier si è tenuto defilato. Ma ha creato una struttura che, da Gabrielli a Cantone, fa capo a Palazzo Chigi. 

L'ironia dell'ex Rutelli: dopo 2000 anni di nuovo due consoli. B astava dare un'occhiata ai titoli delle agenzie di stampa, ieri, per capire che a Roma il volante è passato di mano.
-----------------------------------------------------------------------
Il sindaco di Roma Ignazio Marino è ancora oltreoceano, in località imprecisata per motivi di sicurezza (gli indizi puntano su Philadelphia, sulla East Coast degli Stati Uniti), ma intanto nella «sua» città ferve l'attività: «Gabrielli al lavoro su affiancamento del Campidoglio contro le infiltrazioni mafiose, dopo aver ricevuto poteri speciali dal governo». E ancora: «Il prefetto di Roma è al lavoro per mettere in piedi la struttura interistituzionale che egli stesso coordinerà per il Giubileo e che si riunirà a giorni»....
continua  a leggere...
http://www.ilgiornale.it/news/politica/matteo-sindaco-ad-interim-campidoglio-sotto-tutela-1164428.html

Primo atto di governo De LucaPd sostenuto da RenziPd: sì al condono edilizio: l'impresentabile...presentato e votato dal Pd!

ANSA
Se qualcuno aveva dubbi sul carattere esclusivamente formale o anche sostanziale della "impresentabilità" di Vincenzo De Luca, il suo primo atto di governo - fortunatamente solo annunciato - aiuta a dissiparli. Il sindaco decaduto di Salerno e presidente "decadendo" della Regione Campania ha detto in un'illuminante intervista al "Mattino" che procederà immediatamente a condonare gli 80 mila immobili abusivi presenti nella sua regione.
A parte l'aberrazione giuridica di tali dichiarazioni - solo una legge nazionale può introdurre nuove sanatorie -, esse dimostrano chi è veramente De Luca: un notabile espressione della peggiore politica meridionale degli ultimi decenni, un perfetto rappresentante di quelle larghe intese campane che da tempo stanno cercando di condonare le migliaia di abusi edilizi non sanabili in base alle leggi vigenti, e così di perpetuare la condizione di endemica illegalità urbanistica, di distruzione territoriale costata alla Campania non solo danni incalcolabili all'ambiente ma una condizione generale di dissesto del suolo che da Sarno a Ischia ha provocato centinaia di morti e feriti.
Per De Luca e per i suoi "simili", tre sanatorie generalizzate in meno di trent'anni (1985, 1994 e 2003) non sono bastate, non hanno distrutto sufficiente territorio e aggravato a dovere l'insicurezza abitativa che vede centinaia di migliaia di cittadini, moltissimi campani, vivere in case costruite illegalmente e perciò spesso costruite in zone dove abitare è pericoloso. Si può fare di più e di peggio: questa la loro battaglia che ora ha trovato in De Luca un nuovo campione.....

venerdì 28 agosto 2015

La proposta di Sgarbi: "Altro che il Gay Pride facciamo il Gnocca Pride"


PS: Non contro iniziative di questa parte di persone, ma quelli viste fino ad oggi, non sono iniziative ..."diciamo intelligenti"...proprio no!<<...una volta esistevano le femministe in Italia che durante i cortei dicevano:l'utero è mio e lo gestisco io!!Sgarbi ha solo rinnovato qualcosa che già c'era e che oggi è stato soppiantato...!!Era meglio prima!!>>
umberto marabese
---------------------------

Dopo gli attacchi dei gay a Brugnaro, la proposta del critico d'arte: "Si faccia a Venezia un corteo a tutela della libertà sessuale".

 Vittorio Sgarbi si schiera al fianco di Luigi Brugnaro che da settimane è sotto il fuoco incrociato delle associazioni gay. Contro gli omosessuali, che vogliono organizzare a Venezia un Gay Pride con Elton John alla testa del corteo, il critico d'arte propone al primo cittadino di indire un Gnocca Pride.
Secondo Sgarbi un sindaco non dovrebbe occuparsi o preoccuparsi delle unioni gay, come competenza propria, nell'ordine della buona amministrazione. "Mi sembrano improprie le posizioni di tifo, quasi in contrapposizione alle leggi dello Stato, di Ignazio Marino - scrive su Facebook - e mi sembrano pericolose , come tutte le repressioni e le censure, le posizioni del sindaco di Venezia Brugnaro".....