Pagine

domenica 31 maggio 2015

DER SPIEGEL - Originale -Stati Uniti e Russia continuano le cooperazioni importanti, nonostante le sanzioni.


 DER SPIEGEL Originale

Stati Uniti e Russia continuare la cooperazione in alcuni settori importanti, nonostante le sanzioni, scrive Der Spiegel. Cooperazione Particolarmente attivo dei due paesi nel campo dell'aviazione e meccanica, nonché nel campo della sicurezza informatica. Allo stesso tempo, le aziende europee stanno subendo perdite enormi perché, a differenza degli Stati Uniti, in Europa, aderisce strettamente alle sanzioni anti-russo, sottolinea la pubblicazione.

Spiegel: EUR "dimenticare" per le sanzioni contro la Russia quando gli fa comodo

La società del Texas Bell ha siglato un accordo di licenza con le "Ural Opere di aviazione civile", ha riferito ai giornalisti di Der Spiegel e Matthias Paul Lokshin Shepp. La società appartiene allo Stato preoccupazione "Rostec" guidato da Sergei Chemezov - amico di Vladimir Putin dal suo servizio nella KGB in Germania. Dopo la "annessione della Crimea"e il supporto per le milizie nella parte orientale delle relazioni dell'Ucraina occidentale con la Russia , "lontano dal normale", del materiale autori. E "Rostec" e Chemezov fattaci liste di sanzioni. Tuttavia, la società Bell, specializzata nella costruzione di elicotteri, non sembrano cura.
Come Der Spiegel gli autori, Vladimir Putin sa che molti paesi dell'Unione europea, come la Grecia, la Slovacchia, l'Austria e l'Ungheria, sono scettici circa le sanzioni. Uomini d'affari tedeschi dubitano anche il loro significato e uso. Ad esempio, una società, produttore di software SAP tedesco per ragioni politiche ha rifiutato di aggiornare il software per i clienti russi. Da questo sofferto tali società come "Rosneft" e "Transneft". Di conseguenza, le società di ingegneria europee hanno lamentato che i concorrenti statunitensi eludere le sanzioni....

Rapporto shock, 130 ex nazisti pensionati a spese degli Stati Uniti...e facevano finta di cercarli nel Sud America!


Rapporto shock, 130 ex nazisti pensionati a spese degli Stati Uniti


PS: Credo che non ci sia niente di "tanto rapporto shock"...se non li trovavano, solo li potevano essere! E pensare che dovevano essere in America del Sud, Brasile, Argentina, Uragay..invece erano nel paese dela Libertà e della Democrazia....poveri illusi, ma voi credete ancora che Adolf si sia suicidato? ...ecco dov'era a godersi la sua pensione e assistenza sanitari.

     Naturalmente tutti i "grandi Presidenti Americani"...niente sapevano?

umberto marabese

-----------------------

Il documento verrà diffuso tra qualche giorno ma lo ha anticipato l'agenzia Associated Press

 - Più di venti milioni di dollari spesi dal governo degli Stati Uniti per provvedere ad assistenza di tipo previdenziale di oltre 130 persone sospettate di essere criminali nazisti. Queste persone sono riuscite a passare indisturbati tra le maglie della burocrazia americana installandosi nel Paese, alcuni da diversi decenni. Lo rivela un rapporto che verrà diffuso a giorni e di cui l'Associated Press ha preso visione.
Tutto è partito proprio da un'inchiesta dell'Ap che ha innescato le verifiche dell'ente di controllo sulle attività previdenziali con la comparazione di informazioni provenienti da più fonti e da diverse agenzie federali americane, per arrivare a tracciare una "mappa" dai tratti inaspettati con una "utenza" oltre le aspettative di persone che si sospetta abbiano fatto parte delle SS, che si siano macchiati di crimini nazisti o che comunque abbiano partecipato alle atrocità commesse dal Terzo Reich durante la Seconda Guerra Mondiale.

Tutti nella lista degli individui che ricevono o hanno ricevuto sussidi e benefit negli Stati Uniti dal febbraio 1962 e fino al gennaio 2015 quando è entrata in vigore il 'No Social Security for Nazis Act', testo che ha posto fine al pagamento della pensione per quattro specifici casi. Si tratta quindi di un documento senza precedenti, che non indica nomi e cognomi, ma svela la dimensione di una realtà non così lontana nel tempo ma che spesso sfugge all'osservazione, come l'arrivo negli Stati Uniti di migliaia di ex nazisti - fino a 10mila secondo alcuni calcoli - con diversi tra loro che avevano mentito sulla provenienza e alcuni che erano così anche riusciti ad ottenere la nazionalità americana.

Vi è poi anche il sospetto che la pensione sia stata utilizzata come incentivo per espellere, senza sollevare troppa polvere, alcuni degli individui sospettati di essersi macchiati di quei crimini. In pratica veniva offerta la possibilità di mantenere i "sussidi" se lasciavano volontariamente il Paese prima di essere espulsi.

Il dipartimento di Giustizia respinge l'ipotesi di questa "prassi", restano tuttavia le cifre che risultano di certo sproporzionate rispetto alla entità del fenomeno così come fino ad ora è stato percepito. Secondo i documenti analizzati, fino al marzo 1999 erano stati 28 i sospetti criminali nazisti che avevano usufruito in totale di 1,5 milioni di dollari in assistenza previdenziale dopo essere stati rimossi dal suolo americano. Da allora la Ap calcola che la somma è cresciuta in maniera sostanziale.

Thierry Meyssan...."gli jihadisti, una truppa di complemento per la NATO"



I governi occidentali non fanno più mistero di utilizzare gli jihadisti, una truppa di complemento per la NATO. Il ruolo ideologico dei Fratelli Musulmani. «Sotto i nostri occhi» - Cronaca di politica internazionale n°130
di Thierry Meyssan.

I governi occidentali non fanno più mistero di utilizzare gli jihadisti. Così la NATO ha rovesciato Muammar Gheddafi utilizzando al-Qa'ida come unica truppa di terra; Israele ha congedato la Forza delle Nazioni Unite nel Golan e l'ha sostituita con al-Nusra; la Coalizione Internazionale anti-Daesh ha lasciato cadere Palmira per nuocere alla Siria. Ma se ben si comprendono gli interessi occidentali, non si riesce a capire come e perché degli jihadisti possano servire lo Zio Sam nel nome del Corano.


Lo sceicco Yusuf al-Qaradawi, predicatore di punta dei Fratelli Musulmani e tele-coranista su Al Jazeera. Ha benedetto gli jihadisti in Siria e in Iraq e ha afferma, senza che gli scappi da ridere, che se Maometto fosse vivo oggi, sarebbe alleato della NATO.

DAMASCO - Ci si chiede spesso come facciano il Pentagono e la CIA a manipolare milioni di musulmani e inviarne a battersi per gli interessi dello Zio Sam. Certo, determinati leader sono degli agenti prezzolati, ma gli jihadisti nel loro insieme credono di combattere e morire per andare in paradiso. La risposta è infantile: a partire dalla retorica dei Fratelli Musulmani, è possibile evadere dalla realtà umana e inviarli a uccidere non importa chi, una volta che si agiti un drappo rosso davanti ai loro occhi.....

Tsipras: "Se salta l'accordo non è per colpa della Grecia"...intanto (accordo?)con la BRICS...


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Leggi a parte, come "spiegazione" logica del perchè di questa posizione,  anche:
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

"L'Europa si trova a un bivio cruciale", scrive il premier greco a Le Monde: "Decidano i leader europei, non le istituzioni". 

 - "L'Europa è a un bivio cruciale tra due strade: l'una vede un maggiore approfondimento dell'integrazione europea, la seconda conduce ad una rottura e a una divisione dell'Eurozona". Così il premier greco Alexis Tsipras in un intervento su Le Monde. "Se non siamo ancora arrivati ad un accordo con i nostri partner non è a causa della nostra intransigenza, né delle posizioni incomprensibili da parte greca", ha poi spiegato. 

"Per chi suona la campana?" - "Se alcuni pensano o vogliono credere che le decisioni che ci aspettano riguardano solo la Grecia si sbagliano. Rimando loro a un capolavoro d'Ernest Hemingway 'Per chi suona la campana?'", ha spiegato il premier. 

"Decidano leader Europa non istituzioni" - "Dopo le concessioni importanti fatte dal governo greco, la decisione sul futuro dell'Europa spetta non alle istituzioni, che ad eccezione della Commissione europea non sono elette e che non devono rendere conto ai cittadini, ma sono nelle mani dei leader europei". 

"Scenari Grexit impediscono economia Ue stabilizzarsi" - "Oggi l'Europa è in grado di prendere decisioni che permetteranno una forte ripresa dell'economia greca ed europea mettendo fine agli scenari di una Grexit". "Questi scenari impediscono la stabilizzazione a lungo termine dell'economia europea e sono suscettibili di far vacillare in qualsiasi momento la fiducia sia dei cittadini che degli investitori nella nostra moneta comune". 

"Clima incertezza per target irrealizzabili" - "L'economia greca, malgrado i grandi sacrifici dei propri cittadini, è ancora incastrata in un clima d'incertezza continua generato dagli obiettivi non realizzabili della dottrina dell'equilibrio finanziario che la costringono a restare in un circolo vizioso di austerità e recessione", ha spiegato Tsipras, sottolineando che il "principale obiettivo del nuovo governo negli ultimi quattro mesi è stato di mettere fine a questo circolo vizioso e questa incertezza".

I migranti ucraini in fuga dal conflitto Ricevi una fredda accoglienza in Europa

Foto
Volodymyr Zelenyuk, 28, lavora in ucraino mondo. Lui e sua moglie sono fuggiti proprio paese, in cerca di asilo in Polonia, dove ora ci sono circa 400.000 ucraini.CreditMaciek Nabrdalik per il New York Times



VARSAVIA - Volodymyr Zelenyuk sapeva che era il momento di sprangare quando i separatisti filo-russi arrivarono al carwash di sua proprietà nella città di carbone ucraina orientale di Antratsyt e hanno chiesto il suo aiuto e la fabbricazione di armi di riparazione.
"O li aiuti, o si muore", ha Zelenyuk, 28, ha detto.Così ha afferrato la moglie, i loro passaporti, due zaini e una carta di credito e sono fuggiti attraverso il confine vicina in Russia, iniziando un lungo viaggio in Crimea, Kiev e, infine, quattro mesi fa, al confine con la Polonia, dove chiesero asilo.
"Io non so quello che sto per fare, se mi rifiutavo," ha detto. «Ma non posso essere troppo ottimista."
Dal momento che il conflitto scoppiato all'inizio dello scorso anno in Ucraina , il flusso di immigrati e richiedenti asilo da lì in Polonia e altre nazioni europee è in costante aumento. Ma i paesi sono stati molto cauti accogliendoli troppo calorosamente.....

Mosca, 89 politici occidentali nella lista nera di Putin: non possono entrare in Russia...!

Vladimir Putin, presidente della Russia

PS: Sembra che "lui"...leggendo le dichiarazioni della Signora Federica Mogherini,  portavoce dell’Alto rappresentante per la politica estera della Ue, abbia avuto un svenimento per l'autorità di questa nostra rappresentante e pensi di cancellare tutto...(vedi la foto nel momento che ha letto il reclamo!)

umberto marabese
----------------------------

Verhofstadt, Clegg, Bernard-Henri Lévy, Cohn-Bendit nella lista, insieme all’italiana Anna Maria Corazza Bildt..... Critiche dalla Ue. 

L’Europa si indigna per il caso della blacklist segreta stilata da Putin contro 89 personalità  politiche e militari europee stilata come risposta alle sanzioni occidentali imposte in conseguenza della crisi ucraina. Finora, pur negando negli ultimi mesi il visto di ingresso a diverse personalità, Mosca non aveva però diffuso dettagli sulla lista. 
La reazione della Ue....

sabato 30 maggio 2015

Mosca ha imposto restrizioni sui visti solo in risposta all'azione dell'UE

Bandiere UE

La rappresentanza UE in Russia conferma ricevimento lista sanzioni di Mosca

Restrizioni ingresso in Russia per i rappresentanti di alcuni paesi dell'UE sono state introdotte solo come risposta alle azioni dell'Unione europea, ha detto una fonte di alto livello del ministero degli Esteri russo. In precedenza, la lista nera russa, che comprendeva i nomi di 89 ufficiali militari e di governo europei, è stato trasferito alla Rappresentanza dell'Unione Europea a Mosca. Alcuni paesi europei hanno chiesto spiegazioni dalla Russia per la composizione della lista. Tuttavia, in piazza Smolenskaya non vorrebbe commentare l'elenco del personale, ha detto una fonte del ministero degli Esteri russo. Diversi media occidentali precedente pubblicata estratti lista nera. La pubblicazione è sulla coscienza dei paesi interessati, il diplomatico russo ha detto.


Una fonte del ministero degli Esteri russo: Mosca ha imposto restrizioni sui visti solo in risposta all'azione dell'UE
Foto: © RIA Novosti

Mosca conferma che l'Unione europea ha inviato un elenco delle persone a cui viene negato l'ingresso nella Federazione Russa, ha detto una fonte di alto livello del ministero degli Esteri russo. Egli ha aggiunto che le restrizioni in Russia per i rappresentanti di alcuni paesi dell'UE sono state introdotte solo come risposta alle azioni dell'Unione europea.....

La Banca del BRICS in soccorso della Grecia ...

BRICS

In un incontro con il vice ministro delle Finanze russo Sergej Storchak, il ministro delle Riforme industriali, dell'Ambiente e dell'Energia della Grecia Panagiotis Lafazanis ha confermato l'interesse della Grecia a prendere parte in qualità di socio (non fondatore) nella nuova Banca di sviluppo del BRICS.
In un incontro con il vice ministro delle Finanze russo Sergej Storchak, il ministro delle Riforme industriali, dell'Ambiente e dell'Energia della Grecia Panagiotis Lafazanis ha confermato l'interesse della Grecia a prendere parte in qualità di socio nella nuova Banca di sviluppo del BRICS, riporta l'ufficio stampa del ministero greco. Secondo il dicastero greco, Storchak ha paventato la possibilità di finanziare i progetti di sviluppo della Grecia da parte della nuova banca.
La proposta di diventare socio della Banca di sviluppo del BRICS era stata formulata da Storchak, rappresentante della Federazione Russa nell'istituto finanziario, al premier greco Alexis Tsipras all'inizio di maggio. In precedenza il vice ministro delle Finanze russo aveva detto che l'ingresso della Grecia nella banca del BRICS non sarebbe stato discusso prima del vertice dell'organizzazione ad Ufa nel mese di luglio.
"Lafazanis e Storchak hanno esaminato i progressi e le fasi successive in materia di finanziamento della società greca che prenderà parte alla costruzione del gasdotto (Turkish Stream). Le banche commerciali russe hanno espresso interesse a partecipare al sistema di finanziamento, che è sostenuto dalle autorità russe. Lafazanis ha sottolineato l'importanza di tali prestiti, che possono essere utilizzati per la crescita",
— hanno commentato al ministero russo.
Lafazanis ha inoltre confermato l'interesse della Grecia a diventare socio della nuova banca di sviluppo del BRICS.

Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/economia/20150530/467120.html#ixzz3benyNJ6I

L’avvocato Pellegrino, che ha “vinto” in Cassazione sulla Severino: “Renzi non temporeggi per favorire De Luca. Il rischio è di finire accusato di abuso d’ufficio”



Per De Luca non sembra esserci scampo. Per la Cassazione sulla sospensione prevista dalla legge Severino la pubblica amministrazione non ha “alcuna discrezionalità”. Sia nel caso l’ex sindaco di Salerno dovesse vincere sia nel caso dovesse uscire sconfitto. Ne è convinto l’avvocato Gianluigi Pellegrino che, per conto del Movimento difesa del cittadino, ha presentato e vinto il ricorso alla Suprema Corte. Per il legale quindi Renzi non può perdere tempo per permettere a De Luca le nomine perché c’è il pericolo di finire sotto inchiesta. “Ma una soluzione c’è” di A. Pitoni e G. Velardi...continua a leggere...
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/30/caso-de-luca-scenari-post-elettorali-ecco-cosa-accadra-dopo-lapertura-delle-urne/1732518/
--------------------------------
L’avvocato Pellegrino, che ha “vinto” in Cassazione sulla Severino: ‘L’ipotesi di un reggente? Impraticabile’:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/30/caso-de-luca-scenari-post-elettorali-ecco-cosa-accadra-dopo-lapertura-delle-urne/1732518/
----------------------
Renzi: ‘Antimafia per regolare conti Pd’. Bindi: ‘Falso’ 
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/29/impresentabili-carbone-pd-bindi-sta-violando-costituzione-grillo-de-luca-ritirati/1730679/
---------------------------
Grillo:<< Io già condannato...non mi presento>> Video:
http://tv.ilfattoquotidiano.it/2015/05/30/impresentabili-grillo-io-ho-tre-condanne-e-70-processi-infatti-non-vado-in-parlamento/377951/

A. Giannulli - Agli amici in buona fede che votano Pd


PS: << Restiamo al pian terreno: quello della decenza. Vi rendete conto che il Pd (e prima il Pds o i Ds) non hanno mai presentato liste così sconce?...per una volta...pensateci almeno un minuto prima di votare, pensateci.#Impresentabili Pensate che la vittoria della coalizione Piddino-camorrista di De Luca possa essere un episodio auspicabile? Dov'è il limite dei nasi turati?>>
 di Aldo Giannuli.

La politica esige spirito di parte, questo è ovvio, e siamo tutti un po' partigiani e un po' tifosi, portati ad essere indulgenti con la propria parte e severi con gli avversari, a ingigantire la pagliuzza nell'occhio altrui ed ignorare la trave nel proprio. Va bene: ci sta. Ma ci sono limiti oltre i quali la partigianeria sfocia nell'autolesionismo e questa tornata elettorale è il banco di prova.
Ovviamente non mi rivolgo a chi sa perfettamente cosa è l'attuale Pd ed è contento che sia così. Mi rivolgo a quelli in buona fede che pensano ancora che il Pd sia un partito, se non di sinistra, di centro-sinistra, che magari si accorgono che sta andando a destra, ma che pensano si tratti di una sbandata momentanea, soprattutto a quelli che continuano a pensare (o a illudersi) che il Pd incarni la tradizione della battaglia per la "questione morale" e per un diverso e preferibile modello di civiltà. E so che non sono pochi....

Gli Stati Uniti cancellano Cuba dalla lista nera degli sponsor del terrorismo...!?!?!?!!!.


Usa-Cuba, un altro passo storicoL\'Avana eliminata dalla lista nera&#160;



PS: Credo che questo articolo sia lo zenit di cosa di più vergognoso , falso, si possa dire di Cuba! Questi guerrafondai che tra l'altro non riescono nemmeno una volta vincere una guerra di invasione con scuse indecenti..."Cancellano Cuba dalla lista degli sponsor del terrorismo"..., ma l'abbronzato, quando pensa di..." cancellare gli Stati Uniti capolisti degli sponson del terrorismo nel mondo"...?
umberto marabese
----------------------------

La cancellazione dalla lista rappresentava una delle condizioni poste da L'Avana per dare il via libera alla nomina di un ambasciatore cubano negli Usa



 - Gli Stati Uniti d'America hanno ufficialmente depennato Cuba dalla lista nera degli Stati che sponsorizzano il terrorismo. Lo riferiscono i media statunitensi citando fonti del Dipartimento di Stato Usa. La cancellazione dalla lista rappresentava una delle condizioni poste da L'Avana per dare il via libera alla nomina di un ambasciatore cubano negli Usa.
La decisione formale arriva al termine dei 45 giorni di tempo entro i quali il Congresso americano avrebbe potuto sollevare obiezioni alla richiesta avanzata il 14 aprile dal presidente Barack Obama di cancellare Cuba dalla lista dei Paesi che sponsorizzano il terrorismo.

La nomina di un ambasciatore cubano negli Usa rientra nell'ambito del processo di riavvicinamento avviato lo scorso dicembre dal presidente Obama e dal presidente cubano Raul Castro.

venerdì 29 maggio 2015

Il DucettoRenziPd: «Non si utilizza l'Antimafia per regolare i conti nel Pd»


Impresentabili, ecco i nuovi nomi
Renzi: «Non si utilizza l'Antimafia per regolare i conti nel Pd» -

 I tweet
Amministrative 2015, tutti i candidati

Il capo del governo: «Mai visto dibattito così autoreferenziale e lontano dalla realtà». Dopo quelli dei quattro pugliesi, escono nuovi nominativi «sconsigliati» dall’Antimafia

Alla fine sono stati «solo» 16. Gli «impresentabili», i candidati che hanno pendenze penali per reati oggetto delle attenzioni della commissione parlamentare Antimafia presieduta da Rosy Bindi, ora hanno tutti un nome e sono meno di quelli di cui si vociferava nei giorni scorsi. L’elenco è stato distribuito al termine dell’ufficio di presidenza e della seduta plenaria della stessa commissione. Un atto dovuto, secondo la stessa presidente e un fronte trasversale che accomuna sinistra Pd, Sel, M5S e Lega; una prevaricazione con finalità politiche secondo i renziani e gli altri partiti direttamente chiamati in causa. La polemica non ci ha messo molto a divampare in Rete, con i fedelissimi del premier che hanno accusato la Bindi, che all'interno del Pd appartiene all'area di minoranza bersaniana, di avere utilizzato il suo ruolo istituzionale per una «vendetta privata» nei confronti del nuovo gruppo dirigente. E in serata è stato lo stesso Matteo Renzi a ribadire il concetto: «Mi fa molto male - ha detto nel corso di un comizio ad Ancona - che si utilizzi la vicenda dell'Antimafia per una discussione tutta interna, per regolare dei conti interni al Partito democratico: l'Antimafia è un valore per tutti, non può essere usata in modo strumentale»...
continua a leggere...

Proteste Ucraina Labor

Prefazione del Saker : Sono assolutamente felice di presentare a voi oggi un articolo di Michael Hudson che considero di essere il migliore e più visionario economica là fuori, nessuno escluso. Michael ha gentilmente accettato consentirmi di pubblicare questo articolo e, ancora meglio, ha anche concordato per un Q & A colloquio con me. Per dire che sono onorato sarebbe un eufemismo.
Il Saker

Proteste Ucraina Labor

Michael Hudson
Crollo di Ucraina dal febbraio 2014 il colpo di stato è diventato un ombrello per grabitization. Danni collaterali in questo free-for-all è stato il lavoro. Molti lavoratori non sono semplicemente pagati, e ciò che realmente è essendo pagato è spesso illegalmente basso. I datori di lavoro stanno prendendo tutti i soldi è nelle loro conti aziendali e squirreling via - preferibilmente all'estero, o per lo meno in valuta estera.
Salari arretrati stanno peggiorando, perché l'Ucraina si avvicina alla vigilia della inadempiente sul suo nave € 10 + miliardi del debito di Londra, cleptocrati e titolari di aziende stanno saltando. Vedono che il prestito estero ha prosciugato e il tasso di cambio precipitare ulteriormente. L'annuncio del Rada la scorsa settimana che ha spostato 8000000000 € da servizio del debito da spendere per un nuovo attacco militare nella regione di esportazione orientale del paese è stata l'ultima goccia per i creditori stranieri e anche per il Fondo monetario internazionale. I suoi prestiti hanno contribuito a sostenere il tasso di cambio della grivna abbastanza a lungo per i banchieri, uomini d'affari e gli altri a prendere tutti i soldi che hanno e altrettanti euro o in dollari come possono prima del crollo imminente in giugno o luglio.....

Foto et argomenti seri e ...meno seri di tre leader importanti.!



Foto et argomenti seri e ...meno seri di tre leader importanti.!